martedì, 23 Aprile 2024

Si é svolta ieri a
Firenze la gara di Kickboxing e Muay Thai “Florence Fight 7” organizzata in
maniera maniacale dal Maestro e Direttore Tecnico della Nazionale Italiana di
K-1 Giampietro Marceddu.

Ben 160 gli atleti
iscritti provenienti da tutta Italia e pronti a testare il loro livello di
preparazione sia tecnico/tattico sia atletico.

Dalla Basilicata hanno
partecipato in sei: si tratta di fighters della S.S.D. Dynamic Center di Matera
e dalla S.S.D. Nuova Athena di Montescaglioso seguiti dai loro Maestri Biagio
Tralli e Gino Clemente.

Questi sono i ragazzi che
hanno partecipato alla competizione:
Dalla S.S.D. Dynamic Center
Eustachio Gravela -54 Kg K-1 Junior
Antonio Gravela -60 Kg K-1 Senior
Stiven Alla +91 Kg Low Kick Senior
Alessia Casalino -60 Kg Low Kick Senior.
Mentre dalla S.S.D. Nuova Athena
Michele Dichio -71 Kg K-1 Senior
Luigi Dimichino -54 Kg K-1 Junior

Il primo a salire sul
ring è Eustachio Gravela -54 Kg K-1 Junior giunto al suo terzo match opposto a
un bravissimo atleta di casa. Complimenti a entrambi i Fighters per il bel
match che hanno regalato al pubblico.
 
 
Subito dopo è la volta
del Montese Michele Dichio -71 Kg K-1 Senior che debutta nei senior opposto a
un milanese. Al suono della campanella i due danno vita a un bellissimo match
di alta caratura tecnica ma Dichio mostra di avere una marcia in più, quella
che gli fa vincere il suo primo incontro da Senior.
Poi è la volta del peso massimo Stiven Alla, anche lui al suo debutto nei
Senior e anche lui opposto a un lombardo. Al suono della campanella entrambi
gli atleti sferrano potentissimi colpi, il materano che mette qualche colpo in
più nelle prime due riprese, ma nella terza ripresa Alla mostra di avere più
benzina del suo avversario e nella terza prende il largo portando a casa la sua
prima vittoria nei Senior.
Arriva il turno dell’unica ragazza della delegazione lucana, Alessia Casalino, che
sale fin troppo motivata. Al suono della campanella accetta il combattimento
dell’avversaria e nonostante questo grande sbaglio riesce a tenerle testa. Dopo
un pò applica tecniche non concesse nella Low Kick che le costano all’inizio
dei richiami verbali da parte del giudice centrale e col proseguire
dell’incontro prende richiami ufficiali che le compromettono l’esito della
competizione.


Arriva anche il turno della punta di diamante della Dynamic Center, Antonio
Gravela, che oltre a combattere nei Senior cambia categoria di peso poiché i 57
Kg iniziano a stare stretti. Non appena inizia l’incontro Gravela detta subito
le regole e il ritmo del match dando al suo avversario fiorentino prova del suo
ricco e folto bagaglio tecnico. L’avversario non può che cercare di arginare e
difendersi dal grande numero di colpi portati dal materano. Al suono della
campanella il folto pubblico accorso al Palazzetto applaude il materano e i giudice
centrale non può che alzare il braccio di Gravela al cielo.


Ultimo a salire sul ring è il piccolo Luigi Dimichino. Anche lui non perde
tempo e inizia da subito a dettare le regole dando vita ad un bellissimo match.
Scende dal ring con un fortissimo applauso.

“Sono davvero felice di
questa prima trasferta della stagione sportiva 2019/2020 – commenta il Responsabile
Regionale della Federazione Biagio Tralli – che sarà sicuramente ricca di
soddisfazioni”.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap