domenica, 21 Aprile 2024

Si è conclusa ieri la Italian Kickboxing World Cup, ben  4 giorni di competizioni. L’evento ha visto riunirsi nel palazzo del turismo di Jesolo i migliori fighters del mondo per competere ad un altissimo livello tecnico. La Dynamic Center Matera ha partecipato schierando 9 atleti guidati dal maestro e tecnico della Nazionale Italiana Low Kick Biagio Tralli, il  quale ancora una volta ha saputo far emergere il meglio di ogni singolo atleta. I partecipanti sono stati: 

️ Venneri Antonella K-1 -52 Kg Junior Elite kickboxing Putignano 

️ Riccardi Rosanna Low Kick -65 Kg Junior Dynamic Center Matera 

️ Bozza Gabriel 63,500 Kg Junior Dynamic Center Matera 

️ Montemurro Vito -57 Kg Senior Dynamic Center Matera

️ Cifarelli Michele Low Kick -67 Kg Senior Dynamic Center Matera 

️ Fuoco Romualdo Low Kick-67 Kg Senior A.S.D. C.A.M. Athena club Montescaglioso 

️ Andrulli Danilo K-1 -67 Kg Senior Elite kickboxing Putignano 

️ Greco Miriana K-1 -48 Kg Senior Planet Sport Palagiano 

️ Dell’Orco Daniela Low Kick -60 Kg Senior Dynamic Center Matera.

A seguito di un lungo viaggio tutti gli atleti sono stati sottoposti per tutti e tre i giorni alla misurazione del peso, superata con successo.

Ad aprire le danze il primo giorno è stato Michele Cifarelli che si è sfidato con un irlandese, vincendo. A seguire è salito sul ring Romualdo Fuoco, che non è riuscito a esprimersi al meglio contro un atleta bulgaro. Il terzo a gareggiare è stato Vito Montemurro che nonostante la grande resistenza e tenacia ha perso. In seguito, lo sfavillante KO con un circolare alto al viso eseguito da Danilo Andrulli su un atleta tedesco. A concludere la giornata, la vittoria di Miriana Greco contro un atleta del team della Germania.

Il secondo giorno si è aperto da subito con la vittoria di Gabriel Bozza sull’atleta moldavo. Vittoria seguita da quella di Michele Cifarelli sull’israeliano, il favorito della categoria. Antonella Venneri, invece, perde per poco contro un atleta italiana. È la volta di Miriana che perde contro l’austriaca, vincitrice, inseguito, di quella categoria. 

Quattro finali per l’ultimo giorno di gare.

La prima a vincere la World Cup è Rosanna Riccardi per abbandono dell’atleta turca, subito dopo tocca a Gabriel Bozza opposto al favorito della sua categoria il bosniaco Milic Viktor che nella prima ripresa  prende il largo con i punti neutralizzando i colpi alle gambe del materano. Alla seconda, però, il fighter lucano ascolta il suo angolo e inizia a tirare potenti calci circolari al tronco delll’avversario che non riesce a arginare i colpi. Gabriel replica nella terza ripresa e porta a casa la seconda medaglia d’oro. La terza finale la disputa il materano Michele Cifarelli opposto al fighter bulgaro Ribnikov Aleksandar. Al suono del primo round l’atleta materano parte deciso e determinato aggredendo il suo avversario ma non riesce ad accorciare bene la distanza su un atleta molto più alto di lui. Ci riesce nell’ultima ripresa ma ormai era troppo tardi, Cifarelli scende dalle quattro corde con la medaglia d’argento al collo e gli applausi del pubblico presente, consapevole di aver lasciato il suo cuore sul ring. 

L’ultima finale c quella di Danilo Andrulli opposto all’atleta favorito del torneo, il Cecoslovacco Vlasak Matej. Danilo inizia subito a seguire il suo avversario come se fosse la sua preda portandolo alle corde e dopo una serie di colpi riesce a piazzare un potente circolare al fegato che costringe il Ceco a piegare le gambe e l’arbitro centrale a contare Vlasak. Nella seconda e la terza ripresa Danilo sembra inarrestabile, continua a colpire ripetutamente il suo avversario che cerca solamente di difendersi dalla grandissima quantità di colpi inflitti dal materano. 

Dopo lunghe e sudate battaglie dove ogni fighter ha dimostrato la propria grinta ma anche un altissimo livello tecnico e un grandissimo senso di squadra affiatata, combattendo non solo con il corpo ma anche con il cuore e la mente, l’evento si è concluso con ottimi risultati: 

– Andrulli Danilo primo posizionamento

– Bozza Gabriel primo posizionamento

– Riccardi Rosanna primo posizionamento

– Cifarelli Michele secondo posizionamento

– Grieco Miriana terzo posizionamento

– Dell’Orco Daniela terzo posizionamento 

– Venneri Antonella terzo posizionamento

– Montemurro Vito terzo posizionamento

– Fuoco Romualdo nessun posizionamento.

“Nonostante alcune sconfitte lungo questo percorso – commenta il maestro Tralli – il risultato finale è stato eccellente per i nostri atleti, li sprona ancora di più per un continuo miglioramento. Sono contento per l’ottimo rientro dell’atleta Danilo Andrulli dopo un grave infortunio alla mano, ma la cosa per cui vado più fiero è la squadra che si è creata in palestra, perché se loro hanno brillato a queste competizioni è grazie a tutti i ragazzi che li aiutano e li stimolano a fare sempre meglio. Senza il loro aiuto di certo non avremmo mai avuto questi bellissimi risultati”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap