giovedì, 25 Luglio 2024

Dopo aver postato un video sui social nel quale chiede che siano «interdette da qualsiasi social network, perché hanno perso questo diritto», le persone che hanno lanciato «offese e minacce di morte» alla compagna, la giornalista e scrittrice policorese Francesca Barra, l’attore Claudio Santamaria ha ribadito la sua posizione in un’intervista rilasciata a Giusi Fasano del Corriere della sera.
“Sono orgoglioso di essermi esposto in questa battaglia e voglio andare fino in fondo assieme a lei. – si legge nell’articolo pubblicato oggi – Trovo inaccettabile che chi se la prende con i bambini possa passarla liscia. Spero solo che arrivino le conseguenze e che questa gente paghi per quello che ha fatto, perché sarebbe un bell’esempio per dare il coraggio di denunciare a chi viene diffamato o minacciato e subisce in silenzio”.
Nel mirino un anonimo che ha minacciato di morte la donna e un funzionario della Regione Basilicata che ha diffamato su Facebook la Barra  ed è stato denunciato per diffamazione dalla giornalista, dal suo ex marito e da Santamaria.
Da parte sua, il funzionario affermando di aver scritto i post – definiti “una goliardata”- fuori dall’orario di lavoro  sottolinea: “Qualcuno è in cerca di visibilità e stanno cercando di montare un caso contro di me, ma sarò libero di scrivere quello che voglio quando non sono in ufficio?”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap