sabato, 15 Giugno 2024

Con una cerimonia solenne, svoltasi stamane nell’aula consiliare “Pasolini” alla presenza delle autorità civili e religiose, si è formalmente insediata la Costituente del Consiglio comunale dei bambini di Matera. A coordinare l’assemblea il sindaco, Domenico Bennardi, con il presidente del consiglio comunale, Francesco Salvatore, che ha impeccabilmente curato il cerimoniale in ogni minimo dettaglio. Sei Istituti comprensivi (Ic) coinvolti con la paritaria “Sacro Cuore”, che nei giorni scorsi hanno eletto al proprio interno i 4 membri della Costituente tra le classi quinte della Primaria. L’assemblea è composta da 32 alunni, che nei prossimi mesi eleggeranno il sindaco e la giunta, insediando il consiglio comunale dei bambini, dopo una serie di adempimenti formali che spetteranno all’Amministrazione comunale. Per l’Istituto comprensivo “Fermi” sono stati eletti gli alunni: Bruna Montemurro, Davide Cuscianna, Sofia Chietera e Mariastella Clemente; per l’Ic “Pascoli”: Martina Iacovone, Giuseppe Riccardi, Carola Flace, Giuseppe Massello, Flavia Gambetta e Marilù Moliterni; per l’Ic “Bramante”: Flavia Vizziello, Paolo Schiuma, Paolo Picciotto e Angela Scarciolla; per l’Ic “Torraca”: Mattia Masciandaro, Chiara Berardone, Giuditta Tucci, Giulio Ruscigno, Sofia Bondarengo e Pierluca Venezia; per l’Ic “Minozzi”: Harold Di Trani, Chiara Visceglia, Wasim Guasbi e Lucia Matera; per l’Ic “Semeria”: Aurora Ciccimarra, Rebecca Laurieri, Carmen Simone Montemurro e Francesco Montemurro. Infine per il Sacro Cuore: Michele Paterino, Angelo Spera, Giulia Marsilio e Maria Bianco. Il sindaco ha aperto i lavori, dando il benvenuto alle autorità presenti: il prefetto Cristina Favilli, il questore Emma Ivagnes, l’arcivescovo di Matera-Irsina monsignor Giuseppe Caiazzo e i vertici di carabinieri, polizia penitenziaria, polizia locale e guardia di finanza. «Fate tesoro di questa bella esperienza -ha detto il sindaco- per avvicinarvi con serietà e dedizione alle istituzioni, e chissà un giorno candidarvi ed essere eletti nella massima assise comunale dei grandi. Matera è Città della pace e Capitale europea della cultura, quindi abbiamo il dovere di dare l’esempio, tracciando la strada di civiltà per le nostre future generazioni». Un evento fortemente voluto da Bennardi, quello di ricostruire dopo circa un ventennio il consiglio comunale dei bambini, anche per celebrare le Giornate mondiali dei bambini, istituite da papa Francesco per il 25 e 26 maggio. Nella seconda fase le richieste e le segnalazioni delle sette delegazioni presenti nella Costituente, spaziando dall’ambiente con Agenda 2030, alla cura di parchi ed aree verdi, fino alle buche nelle strade urbane e l’assenza di piste ciclabili; il trasporto pubblico da potenziare, la cura degli animali domestici e degli edifici scolastici; e poi ancora la difesa dal turismo di massa e la sanità con l’ospedale cittadino, a tutela del quale i bambini si sono schierati con inattesa determinazione, minacciando addirittura uno sciopero con astensione dalle lezioni. Il sindaco li ha ringraziati per la loro «spigliatezza e disinvoltura», ricordando l’impegno concreto dell’Amministrazione su strade e scuole, ma anche sui lavori pubblici per migliorare la città, raccontando agli alunni i progetti sui parchi urbani, come quello del rione “Lanera” dove si allestirà un’area ludica ispirata alla balena Giuliana, assurta a simbolo della città dei Sassi. La bella giornata di educazione civica si è conclusa con l’approvazione all’unanimità di un ordine del giorno, mediante il quale si impegna il sindaco e la giunta ad avviare prima possibile le pratiche per costituire il consiglio comunale dei bambini, dopo l’approvazione del regolamento nell’apposita commissione. Entro la fine del 2024, dunque, si potrebbe assistere alla prima riunione dell’assise dei bambini materani.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap