martedì, 16 Luglio 2024

Nel corso
della settimana, i  Carabinieri della Compagnia di Matera, nell’ambito dei
servizi di controllo del territorio tesi al contrasto dei reati in genere, con
particolare attenzione ai furti, hanno deferito in stato di libertà alla
Procura della Repubblica di Matera, diretta dal Procuratore dott. Pietro
Argentino, un 49enne di origine austriaca, senza fissa dimora, ritenuto
responsabile dei reati di ricettazione e di porto ingiustificato di strumenti
di effrazione e di un coltello.
In particolare i militari della Stazione di Montescaglioso durante un servizio
di pattuglia sia in aree residenziali che periferiche del paese, su
segnalazione di alcuni cittadini, hanno individuato e fermato un soggetto che,
da  diverse ore si aggirava in maniera insistente nei pressi di alcune
abitazioni. Lo stesso, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso
di diversi strumenti di effrazione (martelli, pinze, cacciaviti ed altro)
nonché di un coltello a serramanico della lunghezza di circa 20 cm. Data la
situazione, il 49enne è stato condotto in caserma per approfondire gli
accertamenti sul proprio conto, dai quali emergevano numerosi precedenti penali
a suo carico. Ulteriori investigazioni, hanno permesso in breve tempo, di
appurare che il soggetto in questione era giunto nel comune di Matera, molto
probabilmente per commettere o pianificare furti, a bordo di un motociclo
(rinvenuto poco distante dalla zona dove era stato identificato il citato
pregiudicato), risultato rubato qualche settimana fa nella provincia di Bari.
Alla luce delle evidenze probatorie emerse, ricostruita la dinamica dei fatti,
il 49enne è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Nella circostanza, il
pregiudicato, in considerazione che alla richiesta dei militari operanti, non
era in grado di fornire valide giustificazioni circa la sua presenza in loco, è
stato proposto alla Questura di Matera per la misura di prevenzione
dell’allontanamento con foglio di via obbligatorio dal comune di
Montescaglioso. Il motociclo e gli attrezzi rinvenuti, al termine delle
operazioni, sono stati sottoposti sequestro penale.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap