mercoledì, 21 Febbraio 2024

Continua il viaggio in Italia de “Il Gran Tour dei Musei d’Impresa“, il grande progetto museale volto a valorizzare il patrimonio imprenditoriale e culturale del Sud Italia; promosso da Welcome Lucania T.O. e “Museo Essenza Lucano” in Basilicata, “Museo della Liquirizia Amarelli” in Calabria, “Museo del Pane di Vito Forte” e “Museo del Confetto” in Puglia, è patrocinato da Museimpresa, l’Associazione Italiana Archivi e Musei d’Impresa fondata nel 2001 per iniziativa di Assolombarda e Confindustria, che da oltre vent’anni promuove molte tra le aziende con una lunga storia di successo nel nostro Paese. Un progetto innovativo che sostiene l’eccellenza imprenditoriale del Mezzogiorno e si fa portavoce di un turismo territoriale, attraverso la scoperta di storie aziendali uniche e affascinanti grazie al contributo di Welcome Lucania, il tour operator specializzato in tour culturali ed enogastronomici.

La prossima tappa de “Il Gran Tour dei Musei d’Impresa” è in programma il 23 gennaio 2024 dalle 18:30 al Ristorante, al primo piano del Mercato Centrale Milano, un’ideale piazza delle bontà che dal 2021 con le sue 28 botteghe artigiane contribuisce alla riqualificazione dell’area circostante alla Centrale. Forte dei valori di artigianalità, qualità e legame con il territorio, il Mercato di via Sammartini si trasforma in cornice ideale di un evento che offre l’opportunità di conoscere quattro importanti musei d’impresa del Sud Italia e di immergersi nella storia e nell’imprenditoria di questa parte del Paese.

Ospiti dell’appuntamento anche Associazione Amici della Basilicata in Lombardia e Davide Longoni, artigiano del pane del Mercato Centrale Milano, esempio di imprenditorialità lombarda e capostipite di tutti i panifici di qualità milanesi, grazie alla riscoperta dell’antica tecnica della lievitazione naturale e a una costante ricerca e sperimentazione su farine e impasti.

Per l’occasione verranno create sinergie tra ingredienti tipici della Lucania e della Lombardia, per un connubio gastronomico rappresentativo delle eccellenze del nostro paese.

Welcome Lucania

«“Il Grand Tour dei Musei d’Impresa è un prodotto innovativo che coniuga l’eccellenza imprenditoriale del Sud Italia al patrimonio culturale, enogastronomico e paesaggistico. Un nuovo modo di visitare e valorizzare territori già noti al turismo, con una visione diversa– spiega Francesco Garofalo, Responsabile di Welcome Lucania – Il tour è stato strutturato per essere immersivo, esperienziale e posizionarsi come nuova proposta che i mercati del turismo richiedono. Possiamo confermare che il nostro è un nuovo modello nato da sinergie imprenditoriali che valorizzano il Made in Italy apprezzato nel mondo».

I Musei de “Il Gran Tour dei Musei d’Impresa”

Museo Essenza Lucano è lo spazio espositivo che ripercorre la storia del celebre Amaro Lucano e della Famiglia Vena, da quattro generazioni alla guida dell’azienda. Un viaggio tra passato e presente alla scoperta di un antico saper fare e di un prezioso territorio, attraverso un percorso multisensoriale suddiviso in cinque differenti aree tematiche (Lucania, Lucano, Amaro, Storia e Pacchiana) che accompagna i visitatori ad esplorare una delle più importanti aziende italiane, dalle sue origini ad oggi. 

L’Amaro Lucano nasce a Pisticci nel 1894 dalla passione per l’erboristica del suo creatore, il pasticcere Pasquale Vena: un’essenza di più di 30 erbe aromatiche che da 130 anni racconta una storia fatta di tradizioni, arte e cultura.

Il Museo della Liquirizia Amarelli è una storia da toccare con mano, da leggere, da ascoltare, da vivere. Incisioni, documenti, libri, foto d’epoca ma anche attrezzi agricoli, oggetti quotidiani e splendidi abiti antichi a testimoniare la vita di una famiglia, che valorizza i rami sotterranei delle piante di liquirizia che crescono spontanee sulla costa ionica, e che diventano il palcoscenico di un museo unico al mondo.

Il Museo del Pane di Vito Forte rappresenta la prima esperienza museale legata al pane in Puglia. Sorge a pochi passi dalla Cattedrale di Santa Maria Assunta, dove è ubicato uno dei forni medievali più antichi di Altamura, in cui dall’età di undici anni, il giovanissimo garzone Vito Forte iniziava a coltivare il suo sogno, passando in bicicletta, per ritirare il pane impastato dalle massaie, e portarlo infine a cuocere in quel forno. 

Il Museo del Confetto Giovanni Mucci è ospitato nella sede originaria della fabbrica Mucci, fondata nel 1894 da Nicola Mucci, nel cuore del borgo antico della città di Andria. Qui, negli anni ’30, furono creati i famosi “Tenerelli Mucci®”, piccoli capolavori dell’Arte Dolciaria, lavorati ancora oggi con la ricetta segreta di famiglia e patrimonio della città di Andria. Frutto della paziente e appassionata ricerca, raccoglie in quattro sezioni: documenti, utensili, macchinari e stampini per la produzione di confetti, caramelle e cioccolato. 

Su Mercato Centrale Milano

Ideale piazza delle bontà in cui cibo e cultura di qualità si incontrano, Mercato Centrale Milano è uno spazio di 4.500 mq su due piani oltre a 200 mq di dehors, dove scoprire le bontà degli artigiani, fare la spesa e partecipare a una serie di eventi tra incontri, dibattiti e laboratori rivolti a grandi e piccoli.

Nel cuore della Stazione Centrale due piani di botteghe artigiane, compresi un laboratorio radiofonico, una scuola di cucina e un’area eventi.  Lo spazio dal 2021 rappresenta non solo una piazza delle bontà dove fare la spesa e mangiare, ma anche un luogo di incontro, condivisione e produzione di contenuti culturali, la cui presenza contribuisce alla riqualificazione dell’area circostante la seconda stazione più importante d’Italia in termini di dimensioni e flussi di persone.

Mercato Centrale Milano è aperto tutti i giorni dalle 7 a mezzanotte con un’atmosfera unica e diversa, che dalle 18 trasforma il luogo con i colori e le esperienze della Milano da bere.

Con Mercato Centrale Milano il lato ovest della Stazione Centrale che dà su Piazza IV Novembre e via Sammartini è tornato a nuova vita, animandosi dei profumi, sapori, suoni e colori del progetto firmato Umberto Montano, imprenditore della ristorazione, in collaborazione con il gruppo Human Company, leader in Italia nel settore del turismo all’aria aperta.

Sul modello di quanto già fatto nel 2014 a Firenze al primo piano dello storico mercato di San Lorenzo, nel 2016 a Roma in Stazione Termini e nel 2019 a Torino a Porta Palazzo, la struttura meneghina conferma la formula vincente di Mercato Centrale, fatta di artigianalità, territorio, incontro e vocazione culturale: una destinazione in cui cibo e cultura s’incontrano generando forte condivisione sociale e valore per la città.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap