mercoledì, 21 Febbraio 2024

Nella mattinata odierna, nel corso di una riunione presieduta dal Prefetto di Matera, Sante Copponi, è stato approvato il “Piano per la gestione delle emergenze esterne” (P.E.E.) e per la relativa informazione alla popolazione per gli impianti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti”, relativo a n. 17 impianti siti nel territorio della provincia di Matera.

Il documento, a conclusione di un articolato processo di confronto con gli Enti interessati, predispone la risposta di protezione civile per mitigare gli effetti dannosi di un incidente che potrebbero estendersi al di fuori dei confini dell’impianto ed interessare la popolazione nelle zone a rischio individuate e si pone l’obiettivo di fornire tutte le indicazioni necessarie per attivare interventi tempestivi, mirati e coordinati per proteggere l’uomo, l’ambiente e i beni dalle conseguenze dell’evento incidentale.

Il P.E.E. è composto da una Parte Generale, che definisce il modello operativo d’intervento – chiaro ed univoco – in caso di incidenti che interessino tutti gli impianti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti presenti sul territorio provinciale, oltre che da una parte Speciale costituita da un insieme di allegati che illustrano, in forma schematica, tra l’altro, la tipologia dei siti di stoccaggio e le loro caratteristiche, gli elementi del territorio che possono essere coinvolti negli scenari incidentali, le risorse operative per la gestione delle emergenze, i sistemi di allertamento della popolazione.

Alla seduta hanno preso parte i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, dell’Ufficio per la Protezione Civile delle Regione Basilicata, dei Comuni di Matera, Ferrandina e Pisticci, dei Vigili del Fuoco, della sezione di Polizia Stradale di Matera, dell’ASM e dell’ARPAB.

La documentazione approvata sarà pubblicata sulla pagina istituzionale della Prefettura di Matera.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap