martedì, 18 Giugno 2024

Si terrà giovedì 6 Giugno al Centro Culturale Casa Cava di Matera a partire dalle ore 9, il Congresso Regionale dell’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani (ACOI) Basilicata patrocinato dall’Azienda Sanitaria Locale di Matera. A coordinare i lavori come responsabili scientifici saranno Beatrice Di Venere, Coordinatore Regionale ACOI Basilicata e Dirigente Medico dell’ASM, e Giancarlo Pacifico Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale dell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera.

Dopo 5 anni dal Congresso Nazionale ACOI, svoltosi sempre a Matera nel 2019, i chirurghi della Basilicata si incontrano nuovamente nella Città dei Sassi per fare il punto sulla Chirurgia Oncologica del colon retto, sulla rete oncologica e i corrispondenti Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) a livello regionale.

I lavori del congresso verranno aperti dal Commissario Straordinario dell’ASM Maurizio Friolo e dal neo eletto Presidente dell’ACOI Vincenzo Bottino. Si svolgeranno in due sessioni, una mattutina e una pomeridiana, intervallate da una tavola rotonda alla quale parteciperanno i Responsabili delle UOC di Chirurgia Generale della Basilicata, i Coordinatori ACOI di Regioni limitrofe (Campania, Puglia e Molise) i quali si confronteranno con i Direttori Generali, con i politici e con gli operatori della sanità sul miglioramento della qualità delle cure offerte a livello regionale. 

“Questo  congresso è l’occasione per un confronto tra tutti i professionisti regionali coinvolti –afferma il Commissario Friolo- e rappresenta un vero momento di rilancio della Chirurgia Oncologica in Basilicata, in particolare di quella del colon retto, con un approccio multidisciplinare, atteso che il cancro del colon rappresenta, ancora oggi, la seconda causa di morte nell’uomo e nella donna ed è il tumore più comune dell’apparato digerente”.

Nella sezione mattutina ci  sarà un confronto multidisciplinare tra diversi specialisti, gastroenterologi, oncologi, radioterapisti, radiologi e  anatomopatologi compresi i medici di base che, a diverso titolo, affrontano il problema  della patologia oncologica del colon-retto per definire la presa in carico del paziente e le linee guida secondo i criteri dei PDTA. 

Nel pomeriggio, chirurghi e professionisti della sanità definiranno gli elementi specialistici del trattamento della patologia oncologica colorettale in urgenza compresa la presa in carico infermieristica durante tutto il percorso chirurgico.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap