venerdì, 19 Aprile 2024

“Abitare lo spazio e il
tempo. La cultura dell’unità al servizio della città”: il 22 giugno a Matera
alle 10 nella  Sala Congressi Casa
Sant’Anna intervengono  la presidente dei Focolari Maria Voce e il
copresidente Jesús Morán
 In un momento storico in cui appare difficile costruire significative
relazioni tra le persone e stabilire dialoghi costruttivi con le istituzioni,
nella Capitale europea della cultura ci si confronterà su se e come si possa
oggi abitare la città rendendola “comunità integrata”, in grado di coniugare la
dimensione identitaria e l’apertura al nuovo.
 All’evento – organizzato dalla comunità di Matera del Movimento dei
Focolari e dall’Associazione l’Elicriso di Matera, e coordinato da Gianni
Bianco, giornalista RAI – interverranno anche il Sindaco, avv. Raffaello De
Ruggieri, l’Arcivescovo di Matera-Irsina S.E. Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, e
un rappresentante della Fondazione Matera Basilicata 2019. I diversi interventi
si alterneranno con spazi di carattere artistico-musicale affidati al gruppo
Freilach Ensemble.   Nella prima parte della mattinata sarà data voce alla
comunità locale del Movimento dei Focolari che, attraverso alcuni suoi
rappresentanti, delineerà il profilo di un percorso di vita di oltre 50 anni in
cui il tragico evento del terremoto del 1980 rappresentò l’occasione per
suscitare in ognuno dei suoi membri la spinta ad essere a fianco degli ultimi
organizzando turni di assistenza per gli sfollati prontamente accolti presso la
casa di riposo Mons. Brancaccio.
 Seguirà l’intervento di Maria Voce (nella foto), attuale presidente del Movimento, al
suo secondo mandato, subentrata a Chiara Lubich dopo la sua morte avvenuta nel
2008. Calabrese di nascita, laureata in Giurisprudenza, primo avvocato donna
del foro di Cosenza, lascia una promettente carriera per seguire Dio nella via
del Focolare. In Turchia dal 1978 al 1988 matura importanti esperienze in campo
ecumenico e interreligioso stabilendo proficui rapporti con il Patriarca di
Costantinopoli e con leader di altre chiese e religioni. Nel 2008 partecipa al
Sinodo dei Vescovi su La Parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa
e nel 2009 è nominata da Benedetto XVI,
unica donna tra i 15 nuovi consultori, membro del Pontificio Consiglio per la
promozione della nuova evangelizzazione. Maria Voce lancerà da Matera Capitale
europea della cultura, visitata ogni giorno da migliaia di persone provenienti
da ogni continente del pianeta, la proposta di porsi come modello nel vivere e
promuovere una cultura, decisamente controcorrente, orientata all’unità dei
popoli attraverso l’Amore evangelico concretamente vissuto e cominciando da chi
ci vive accanto e manifesta ed esprime un pensiero molto diverso dal nostro.
   Un dialogo – intessuto tra il giornalista Gianni Bianco e il
copresidente Jesús Morán – su come la cultura dell’unità possa esprimersi con
un respiro internazionale e in particolare europeo, concluderà la mattinata.
Nato in Spagna, Morán, appena ventenne entra a far parte del Movimento dei
Focolari e vive per lungo tempo in America Latina tra Cile, Bolivia, Messico e
Cuba. Filosofo con un dottorato in teologia, si specializza in antropologia
teologica e teologia morale.    Tra i molteplici eventi
artistico-culturali che nell’arco dell’intero anno si susseguiranno a ritmi
incalzanti a Matera e dintorni, questo si configura come un momento importante
per la città per il coraggio della proposta rivolta all’intera Europa, di
promuovere l’unica cultura capace di superare le diversità e di unire i popoli:
la cultura dell’Amore reciproco proclamata da quel Gesù di Nazareth che, nella
finzione filmica, più volte ha percorso le strade di Matera trasformate in set
cinematografico.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap