giovedì, 13 Giugno 2024

“Il 18 marzo ricordiamo le vittime del Covid. La data è tristemente impressa nella nostra memoria collettiva. E’ impossibile dimenticare le immagini dei telegiornali, i camion militari carichi di bare. Trasportavano i corpi dei morti per il virus che si stava diffondendo. In occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia da Coronavirus, il mio pensiero va immediatamente alle vittime del Covid e al dolore delle loro famiglie, colpite nei loro affetti più cari da un virus insidioso quanto sconosciuto alla stessa comunità scientifica.  Sono stati anni difficili. Per contenere la diffusione del virus, sono state necessarie misure drastiche e impopolari, oggi al centro di un acceso dibattito nazionale.  Nella gestione dell’emergenza la Basilicata ha retto. E questo grazie alla coesione delle sue istituzioni, ai comportamenti responsabili e prudenti dei lucani, alla dedizione di quanti con sacrificio si sono spesi per tutelare le vite umane. Mi riferisco ai medici, agli infermieri, agli operatori sanitari, agli amministrativi, al sistema della protezione civile, alle forze dell’ordine, che ringrazio vivamente. Il loro agire ci ha consentito di arginare l’onda lunga del Covid 19 e sono stati per tutti un esempio e una certezza. La pandemia ci ha lasciato in eredità la capacità di restare uniti e il coraggio di affrontare insieme le difficoltà. Sono questi i veri punti di forza, i valori ai quali dovremmo sempre fare ricorso nelle sfide che ci attendono”.

Lo dichiara il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap