giovedì, 13 Giugno 2024

Diversi i danni arrecati agli imprenditori agricoli , i cui terreni ricadono nel territorio del comune di Garaguso,  in seguito all’esondazione del canale Bradanello. Nella giornata d ieri il sindaco Francesco Auletta e il suo vice Girolamo Costanzo si sono recati sul posto per una verifica finalizzata nella  segnalazione  alla Regione dei danni registrati. “ Contro il perdurare di questa situazione metereologica anomala” ha esordito Francesco  Auletta “ poco può fare l’uomo, ma prevenendo sicuramente i danni si possono limitare. Abbiamo percorso tutto il tratto del canale bradanello dalla sua partenza al confine con in comune di Salandra,  fino a scendere a valle,  ed abbiamo constatato che purtroppo in più punti gli argini non hanno retto arrecando danni, anche se minori, sia alla zona artigianale che si trova alla parte sinistra del canale che alle colture degli imprenditori agricoli alla parte destra. Un canale che non ha retto il quantitativo di acqua se si considera che si è aggiunta anche quella dovuta ad  una cattiva manutenzione delle strade provinciali come ad esempio la SP 277 franata in più punti e con cunette piene che di fatto non rendono una perfetta regimentazione dello scorrere delle acque.  E se per l’Ente il danno registrato è una stradina comunale che porta ai terreni privati, per gli imprenditori agricoli , la situazione è ancora più preoccupante per l’allettamento delle colture e per la fase di marciume radicale provocata dallo stagnare delle acque. Auspichiamo che la Regione Basilicata,  si faccia carico della nostra immediata e urgente segnalazione,  al fine di scongiurare ulteriori danni e possa programmare un intervento di pulizia e messa in sicurezza del canale. Così come la Provincia di Matera nella persona del Presidente Pietro Marrese   torni ad analizzare la pericolosità in cui versa la SP 277.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap