domenica, 25 Febbraio 2024


Si è svolto a Roma dal 24 al 26 novembre FIDASLab, il corso di formazione per responsabili associativi, proposto quest’anno sottoforma di laboratorio: dalla Basilicata quattro giovani, delle sezioni di Vaglio, Grassano, Scanzano e Matera, hanno preso parte alle tre giorni capitolina.

I 101 partecipanti hanno avuto l’opportunità di seguire uno tra i 5 laboratori relativi alle attività che svolgono all’interno delle associazioni: sono state infatti approfondite la conoscenza dei social media, le tecniche per una promozione efficace, gli aspetti relativi alla chiamata del donatore, il mondo del people raising ed infine i compiti di un ufficio stampa. Al termine delle attività è stato presentato un documento di sintesi delle attività svolte nelle varie sessioni, utili al miglioramento dei canali di comunicazione di ciascuna federata.

Spazio anche per una sessione in comune riservata alla fotografia, grazie al contributo di Tommaso Sardelli, docente di teorie e tecniche dell’immagine alla Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, al fine di approfondire le modalità visive più efficaci per raccontare la donazione di sangue. Nei laboratori dedicati, i presenti sono stati divisi in 8  gruppi, ed in diverse location, tra le quali la sede nazionale FIDAS, hanno svolto le commissioni affidate, tra le quali ritratti istituzionali dei rappresentanti delle associazioni, campagne di promozione, istantanee di donazione presso autoemoteca e servizio trasfusionale. Al termine del lavoro in esterna, i partecipanti hanno scelto gli scatti migliori per condividere i risultati ottenuti e le idee sviluppate.

Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale FIDAS, che ha tenuto l’intervento iniziale “Appartenenza alla FIDAS”, veicolato attraverso un’innovativa forma di partecipazione attiva dei presenti, grazie alla possibilità di risposta immediata con l’ausilio di smartphone e pc, ha dichiarato al termine dei lavori: “Siamo molto soddisfatti della buona riuscita della prima edizione di FIDASLab. Quest’anno abbiamo voluto dare una veste nuova alla formazione, raccogliendo i suggerimenti che i partecipanti alle precedenti sessioni formative ci avevano dato. La dinamica laboratoriale ha permesso un’ampia condivisione dei contenuti e soprattutto un approfondimento di quegli aspetti specifici che riguardano la vita associativa, la promozione e la comunicazione del dono”.

“Un appuntamento annuale – ha spiegato Pancrazio Toscano Presidente Fidas Basilicata – che come Federata Fidas non perdiamo per l’importanza dei corsi che riteniamo utili per la crescita dei volontari. Quattro i giovani  scelti quest’anno per la delegazione Lucana sia per fronteggiare  i temi trattati con  l’utilizzo delle nuove tecnologie per una comunicazione efficace, ma anche per avviare con loro un percorso di  ricambio generazionale associativo e di supporto all’attività di promozione e raccolta nelle vari sedi”. 

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap