Ferrandina, si è costituito il “Comitato per la messa in sicurezza della S.S. 407 Basentana”. Il 4 maggio una fiaccolata in memoria delle giovani vittime della strada

Un tavolo di coordinamento
istituzionale con tutti i sindaci dei comuni prospicienti il tratto di
Basentana compreso tra Calciano a Metaponto per chiedere a gran voce
l’installazione di uno spartitraffico nel tratto sopra menzionato: è quanto
inoltrato dal neonato “Comitato per la messa in sicurezza della S.S. 407
Basentana” al sindaco di Ferrandina e al Consiglio Comunale.

L’obiettivo del Comitato,
costituitosi nei giorni scorsi a Ferrandina, è quello di accelerare la
necessaria e non più rinviabile messa in sicurezza della Basentana, promuovere
tutte le iniziative necessarie a interrompere la lunga scia di sangue che da
oltre 30 anni funesta la strada statale 407 nel tratto che va da Calciano a
Metaponto.


Gli organizzatori hanno
anche chiesto di autorizzare per il 4 maggio una fiaccolata che precederà la
Santa Messa che si terrà a Macchia di Ferrandina, in occasione del trigesimo e
in memoria delle giovani vittime di Ferrandina e di tutte le vittime di quella
strada.

Dopo il terribile
incidente che il 4 aprile ha spezzato le vite di quattro ragazzi (tre ferrandinesi
e un tricaricese), cittadini, rappresentanti delle associazioni e delle
istituzioni di Ferrandina, Pisticci e Salandra, si sono riuniti per “fermare
questa strage silenziosa”: “La vita è sacra, e pertanto va tutelata.
La tragedia che ha strappato prematuramente alla vita quattro giovani – si
legge in una nota inviata dai promotori dell’iniziativa- è solo l’ultima in
ordine di tempo. E’ volontà comune rendere più numerosa e ampia possibile la
partecipazione di tutti i cittadini dei Comuni prospicienti la Basentana. A tal
fine si intende promuovere ulteriori e più incisive iniziative, finalizzate ad
accelerare la necessaria e non più rinviabile messa in sicurezza della
Basentana”.
Nel corso dell’incontro
di sabato scorso, tra le proposte dei presenti all’assemblea è stato stabilito
di costituire un comitato intercomunale, con Ferrandina portavoce del
coordinamento, per far fronte ad esigenze pratiche ed organizzative; la
disponibilità del parroco Don Pierdomenico Di Candia per informare i parroci
del nostro comune e dei comuni limitrofi per coinvolgere nei suddetti comitati
anche la Chiesa; la presenza della Cisl di Basilicata, assicurata dal
rappresentante Antonio Siati.
È stato infine proposto di creare un evento pubblico per coinvolgere tutta la
cittadinanza per dare ampia divulgazione e conoscenza dei lavori del Comitato.

Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap