mercoledì, 24 Luglio 2024


Acquistano
circa 16mila litri di gasolio industriale per un importo di circa 20mila euro da
un deposito di carburante operante in Ferrandina consegnando al titolare il
corrispettivo di pagamento con due assegni circolari successivamente risultati
contraffatti. Per tale motivo i Carabinieri della locale Stazione Carabinieri
di Ferrandina, unitamente a personale del Nucleo Operativo della Compagnia di
Pisticci hanno tratto in arresto  un
65enne di Bari e un 35enne di Bitonto, entrambi incensurati che dovranno rispondere
del reato di truffa e ricettazione. I due individui con artifizi e raggiri
inducevano in errore il proprietario del deposito dove si erano recati per
prelevare l’ingente quantitativo di gasolio industriale consegnando i due
assegni contraffatti. Il titolare subito dopo aver intascato i titoli nutriva
dei dubbi, successivamente divenuti certezza, circa la genuinità degli assegni
ed allertava la locale Stazione dei Carabinieri di Ferrandina, i quali ricevuta
la segnalazione da parte del proprietario del deposito intercettava  di individui e dopo opportune verifiche
accertavano che i titoli risultavano contraffatti che erano sottoposti a
sequestro. I due dichiarati in arresto venivano tradotti presso il Carcere di
Matera dove resteranno a disposizione dell’autorità Giudiziaria.     

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap