sabato, 13 Luglio 2024

È originario di Montalbano Jonico il tenente colonnello Giuseppe Cipriano che insieme al maggiore Marco Meneghello ha perso la vita oggi nell’incidente aereo avvenuto in mattinata a Collefiorito (frazione di Guidonia), comune nella periferia est di Roma. La procura di Tivoli e l’aeronautica militare hanno aperto, rispettivamente, una inchiesta per determinare la dinamica della tragedia.

Il tenente colonnello Cipriano aveva compiuto 48 anni il 5 febbraio scorso. Era nato a Taranto ed era entrato in aeronautica nel 1996 dopo aver frequentato il 117simo corso Allievo ufficiale pilota di complemento. Cipriano era pilota istruttore sui velivoli U208A, Aliante G103, MB339-CD, con alle spalle 6mila ore di volo.

Il maggiore Meneghello avrebbe compiuto 46 anni il prossimo 18 agosto. Nato a Legnago (in provincia di Verona), era arrivato in Aeronautica nel 1999 a seguito del 119simo corso Allievo ufficiale pilota di complemento. Era pilota istruttore abilitato sui velivoli U208A, Aliante G103, con le sue 2.600 ore di volo effettuate anche in operazioni fuori dai confini nazionali.

“Certo di interpretare i sentimenti dell’intera comunità regionale, esprimo il profondo cordoglio per la morte dei due militari italiani dell’aeronautica militare che sono deceduti oggi a causa di uno scontro fra i velivoli nei cieli di Guidonia. Alle famiglie del lucano Giuseppe Cipriano, tenente colonnello originario di Montalbano Jonico, del maggiore Marco Meneghello ed all’Aeronautica Militare rivolgo le più sentite condoglianze a nome del governo regionale della Basilicata”. È il messaggio di cordoglio del presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, per la morte dei due militari dell’Aeronautica avvenuta oggi in un’incidente.

“Esprimo sincere condoglianze ai familiari e ai parenti tutti delle vittime della terribile tragedia che si è consumata questa mattina nei cieli di Guidonia. La morte del Tenente Colonnello Giuseppe Cipriano, nostro conterraneo, e del maggiore Marco Meneghello, valorosi uomini dell’aeronautica militare italiana, ci lascia attoniti e sgomenti.
Ci stringiamo attorno all’immenso dolore delle famiglie; oggi abbiamo perso due fedeli servitori del Paese”. È il messaggio di cordoglio del vicepresidente della Regione Basilicata, Francesco Fanelli.

Il sindaco di Montalbano Jonico, Pietro Marrese, ha espresso la sua vicinanza: “Il tenente colonnello avrebbe compiuto una manovra per evitare che il velivolo da lui guidato finisse sulle case: una manovra eroica, quella del caro Giuseppe che, salvando la vita di tante persone, ha deciso di sacrificare la sua. Alla mamma Ginetta, al padre Peppuccio, ai fratelli Mario e Alessio, a tutti i suoi familiari, le mie condoglianze e quelle dell’intera comunità di Montalbano Jonico”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap