domenica, 21 Luglio 2024

“Ripensare la transumanza. Il contributo della Basilicata” è il titolo dell’evento nazionale in programma domani, 23 giugno 2023 a Tricarico, che segue l’analoga manifestazione tenutasi lo scorso ottobre nella Tenuta Presidenziale di Castelporziano. L’iniziativa è stata presentata oggi in una conferenza stampa dall’assessore regionale alle Politiche agricole, alimentari e forestali Alessandro Galella e dalla dirigente generale Emilia Piemontese. Presenti all’incontro con i giornalisti anche il dirigente dell’Ufficio Produzioni animali e vegetali della Regione Raffaele Beccasio e il direttore dell’Associazione regionale allevatori (Ara) Franco Carbone.

“La transumanza è una materia complessa – ha detto Galella – che tocca aspetti produttivi economici, storici, culturali, sociali, antropologici, ambientali e paesaggistici. Un fenomeno che in Basilicata ha ancora oggi una grande rilevanza e vede impegnati 150 allevatori con oltre 10 mila bovini di razza podolica. La scelta di tenere questo evento a Tricarico è un omaggio a Rocco Scotellaro, per la ricorrenza del centenario della nascita del grande poeta legato profondamente al mondo contadino e ai suoi riti. Con questo evento entra nella fase attuativa la legge regionale n. 54/2021 sulle ‘Norme di disciplina, tutela e valorizzazione della pastorizia e della transumanza, presidii del territorio lucano’ con la quale la Regione riconosce e tutela la pastorizia e l’allevamento estensivo praticato allo stato brado e semibrado e in forma transumante come patrimonio regionale. Tali attività rappresentano un presidio permanente ed insostituibile sull’intero territorio regionale, soprattutto nelle aree naturali protette, nelle aree di montagna, nelle aree interne e svantaggiate, svolgendo una funzione strategica per la tutela dell’ambiente, del paesaggio e delle produzioni agroalimentari. La transumanza in Basilicata – ha concluso l’assessore – ha un fascino e una storia e coinvolge ambienti e comunità rurali uniche. E quindi può e deve trasformarsi sempre di più in un evento turistico e di promozione dei territori. L’evento che si svolgerà domani ha anche l’obiettivo di far diventare la Basilicata l’epicentro di tutte le transumanze d’Italia”.

La giornata di domani a Tricarico sarà caratterizzata da momenti di studio, di intrattenimento e spettacolo. Inizierà con la consegna di una medaglia agli allevatori Molfese – Di Dio, proprietari della mandria podolica che in prima mattinata attraverserà Tricarico per dirigersi verso il bosco di Albano di Lucania. Seguirà il convegno dal titolo “Ripensare la transumanza”, con la presenza di studiosi, professori e autorità religiose, che si soffermeranno sulla transumanza in Basilicata, il pastoralismo e gli aspetti antropologici e sociologici, i significati antropologici e religiosi della transumanza, la transumanza sulle Alpi, le vie e culture della transumanza ed il suo potenziale economico. Nei locali del Palazzo Ducale di Tricarico sarà possibile visitare la mostra fotografica dal titolo “Transumanza, immagini dalla Basilicata del XXI secolo” e, alle 17,30, è in programma la pièce teatrale di Ulderico Pesce dal titolo “La terra di Rocco Scotellaro”. Successivamente (ore 19,30) in piazza Garibaldi in programma l’esibizione delle maschere di Tricarico e di “Pietro Cirillo e i tamburi della Taranta di Tricarico”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap