giovedì, 25 Luglio 2024

 

      In località “Isca” di Colobraro, i Carabinieri
Forestali della Stazione di Tursi, coadiuvati dal personale delle Stazioni di Rotondella
e Matera, hanno posto sotto sequestro penale alcune aree di proprietà pubblica
occupate abusivamente.

I militari di Tursi avevano verificato la
presenza, durante una perlustrazione, di alcuni mezzi meccanici, con i quali si
stava prelevando materiale inerte per poi depositarlo all’interno di un fondo,
in parte di proprietà pubblica ed in parte di proprietà privata.

Sulle superfici, oggetto dell’occupazione,
erano già presenti diversi cumuli di breccia di fiume; dai rilievi effettuati
dai Carabinieri Forestali è risultato che il proprietario di una parte dei
fondi aveva depositato un quantitativo di circa 20.000 mc. di materiale inerte invadendo,
senza alcuna documentazione giustificativa dei lavori in atto, terreni di  proprietà del Demanio e della Comunità Basso
Sinni per un’estensione di circa 6000 mq.

Contestualmente al sequestro, il
proprietario del terreno e l’esecutore materiale dei lavori sono stati deferiti
all’Autorità Giudiziaria per occupazione abusiva.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap