venerdì, 19 Luglio 2024

Tragedia di Nova Siri, disposta l’autopsia

La Procura della Repubblica di Matera ha disposto l’autopsia per Nicola Lasalata e Giuseppe Martino, i due vigili del fuoco materani di 45 anni deceduti nel pomeriggio di mercoledì 17 luglio a Nova Siri. L’incarico sarà conferito sabato 20 luglio a personale...

Si è celebrato oggi a Matera, come in tutta Italia, il 171° anniversario della fondazione della Polizia di Stato.

La prima parte della celebrazione si è svolta nel cortile della Questura, dove alle 9.00 il Questore Emma Ivagnes ha deposto una corona di alloro sul cippo commemorativo dei Caduti della Polizia di Stato. Alla cerimonia ha preso parte il Prefetto di Matera Sante Copponi.

Alle 10.30 è seguita la cerimonia pubblica in Piazzetta Tre Torri, alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose, nonché del presidente e di alcuni delegati dell’A.N.P.S. – Associazione Nazionale della Polizia di Stato.

La scelta del luogo della cerimonia è ricaduta su una piazza di quartiere che, nella sua semplicità, indica come la Polizia di Stato sia al servizio della comunità tutta, in ossequio al motto “Esserci Sempre”. Al centro dell’agire della Polizia di Stato, infatti, c’è il cittadino, con i suoi bisogni e le sue aspettative, con le sue difficoltà e la sua voglia di partecipazione ai destini del nostro Paese. L’essenza della Polizia di Stato è il servizio.

Alla cerimonia hanno partecipato anche gli studenti di alcune scuole materane – Istituto Comprensivo “Enrico Fermi”, Istituto Alberghiero “A. Turi”, Liceo Musicale “Tommaso Stigliani” – “con molti dei quali, nell’ambito di iniziative dedicate, ci siamo confrontati sui temi della legalità, nella certezza che dalle loro idee e dalle loro scelte possano nascere le fondamenta per una società più giusta e più sicura”, ha affermato il Questore, nel suo intervento di saluto.

Inoltre, gli allievi del Liceo Musicale, guidati dai professori Lacanfora e Di Napoli, nel corso della cerimonia, hanno eseguito alcuni brani musicali di intrattenimento e marce istituzionali.

All’interno della piazza, gli operatori della Polizia Stradale e della Polizia Postale di Matera, di recente ridenominata Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica, insieme ai colleghi della Polizia Scientifica, hanno mostrato al pubblico le loro strumentazioni, per illustrare le attività tecniche che quotidianamente svolgono.

Dopo la lettura dei messaggi istituzionali del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi e del Capo della Polizia Lamberto Giannini, il Questore ha tracciato un bilancio sintetico dell’attività svolta dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato in servizio nella provincia, frutto del diuturno impegno, sia nell’attività di controllo del territorio sia in quella di carattere investigativo, a cui va ad aggiungersi l’attività provvedimentale, logistica e di gestione del personale.

Tra i numerosi servizi di ordine pubblico, il Questore ha voluto ricordare il lavoro svolto per garantire la sicurezza in occasione della visita pastorale del Santo Padre, a conclusione del 27° Congresso Eucaristico nazionale, tenutosi nella città di Matera, dal 22 al 25 settembre, peraltro, in concomitanza con le consultazioni elettorali per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.

Certo non possiamo fare tutto da soli”, ha concluso il Questore: “la sicurezza della collettività e la pacifica convivenza civile dipendono, oggi più che mai, da un lavoro di squadra istituzionale, dal costante rapporto con gli enti locali e con le associazioni di categoria e soprattutto dall’intesa operativa con le altre forze di polizia e con le polizie locali e provinciali”.

Il 171° anniversario della Polizia di Stato costituisce anche l’occasione per ricordare due importanti compleanni: i 120 anni della Polizia Scientifica, struttura specializzata negli accertamenti di polizia giudiziaria, con competenze nel campo delle scienze biologiche, chimiche, fisiche e dattiloscopiche, ed i 100 anni dell’Interpol, organizzazione internazionale dedita alla cooperazione di polizia ed al contrasto del crimine internazionale.

Inoltre, il Presidente della Repubblica concederà quest’anno la medaglia d’oro al valor civile alla Bandiera della Polizia di Stato per le attività svolte dal personale dei Reparti Mobili, sempre presente quando c’è stato bisogno di assicurare l’esercizio dei diritti, delle libertà e il soccorso alle popolazioni colpite da catastrofi naturali.

Nel corso della cerimonia, infine, sono stati consegnati i riconoscimenti conferiti dal Capo della Polizia al personale distintosi con merito in attività di servizio.

DISCORSO DEL QUESTORE

Buongiorno. Un saluto ed un sentito ringraziamento a tutti per la partecipazione a questa cerimonia.

Saluto le autorità religiose, civili e militari.

Un caro saluto al nostro Prefetto, al vicario del Vescovo, ai rappresentanti della magistratura, ai comandanti provinciali dell’arma dei carabinieri e dalla guardia di finanza. Un Grazie per la loro presenza anche al Presidente della Provincia ed al Sindaco di Matera, in una giornata che simboleggia la sintesi fra la nostra istituzione e la cittadinanza. Per il vostro tramite, giunga un saluto affettuoso alla comunità materana ed a quella dell’intera provincia.

Saluto gli studenti intervenuti, con molti dei quali, nell’ambito di iniziative dedicate, ci siamo confrontati sui temi della legalità, nella certezza che dalle loro idee e dalle loro scelte possano nascere le fondamenta per una società più giusta e più sicura.

Ringrazio in particolare gli allievi del Liceo musicale “Tommaso Stigliani” per il prezioso contributo alla cerimonia.

Sono arrivata a Matera da appena tre mesi e, per la prima volta, partecipo da Questore alla ricorrenza dell’anniversario della fondazione della Polizia di Stato, il 171°. Ho così deciso di celebrare questa giornata in una piazza della zona nord della città, con l’impegno che, il prossimo anno, se Dio vorrà, ci sposteremo a Sud. Ho scelto una piazza di quartiere in ossequio al nostro motto “Esserci Sempre”, un motto che, nella sua semplicità, indica come la nostra presenza, anzi la nostra stessa esistenza, ha un senso solo nell’essere a servizio della comunità.

L’odierna manifestazione costituisce anche l’occasione per ripercorrere il lavoro svolto, con impegno, passione e spirito di servizio, dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato della provincia di Matera, ai quali va il mio ringraziamento.

Mi accingo quindi a tracciare un bilancio sintetico della loro attività nell’anno trascorso.

Capillare è stata l’attività di monitoraggio e controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati di natura predatoria e di spaccio di sostanze stupefacenti, laddove gli equipaggi delle Volanti della Questura e dei Commissariati distaccati di Policoro e Pisticci sono stati affiancati dalle pattuglie automontate del Reparto Prevenzione Crimine Basilicata e dalle unità cinofile della Questura di Bari.

Particolare attenzione è stata dedicata alla individuazione di persone pericolose, sfociata nell’adozione di provvedimenti in materia di prevenzione, quali avvisi orali, fogli di via, sorveglianze speciali, daspo ed ammonimenti, magistralmente predisposti dalla Divisione Anticrimine. Altrettanto determinanti per la prevenzione i controlli della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale agli esercizi pubblici e per il contrasto alle attività abusive nel settore turistico. Significativamente accentuato anche l’impegno nella gestione dei flussi migratori, che ha visto il personale dell’Ufficio immigrazione in prima linea, con professionalità ed umanità, nelle procedure di identificazione e regolarizzazione dei cittadini extracomunitari.

Sul fronte investigativo, tenace ed instancabile è stata l’attività svolta dalla Squadra Mobile, anche in collaborazione con la polizia giudiziaria dei Commissariati e con la Sezione di Polizia Giudiziaria istituita presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Matera.

Ricordo l’operazione denominata “Game Over”, delle Squadre Mobili delle Questure di Matera e Potenza, che, a seguito di una articolata indagine, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, nel novembre dello scorso anno, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 22 persone, ritenute gravemente indiziate di far parte di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, aggravati dal numero dei partecipanti e dalla disponibilità di armi. Ricordo l’arresto, a gennaio di quest’anno, eseguito dalla Squadra Mobile e dal Commissariato di Policoro, di un 39enne di Scanzano J., in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare del Gip presso il Tribunale di Potenza. I reati ipotizzati nei suoi confronti erano di incendio doloso e danneggiamento seguito da incendio, tentata estorsione, violenza a pubblico ufficiale aggravati dall’uso del c.d. “metodo mafioso” e riguardano 5 episodi incendiari avvenuti nel maggio del 2022 a Scanzano Jonico, che avevano generato un forte allarme sociale.

Mentre in tema di delitti di cosiddetto CODICE ROSSO, nell’aprile dello scorso anno, al termine di un’indagine svolta dalla Squadra Mobile, è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, su disposizione del Gip del Tribunale di Matera, nei confronti di un 26enne cittadino straniero domiciliato a Matera, per il quale sono stati ipotizzati i reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, continuati e aggravati dall’uso di violenza fisica, minaccia, sequestro di persona, violenza sessuale aggravata, lesioni personali aggravate, commessi ai danni della ex convivente.

Per quanto riguarda l’ordine pubblico, gli impegni sono stati costanti e quasi quotidiani, pianificati con oculatezza dall’Ufficio di Gabinetto, con la supervisione del Signor Vicario del Questore e con il supporto dell’attività informativa, preziosa ed insostituibile, della Digos e di quella tecnica, altamente specializzata, del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica. Cito fra tutti la visita pastorale del Santo Padre, del 25 settembre scorso, a conclusione del 27° Congresso Eucaristico Nazionale, tenutosi nella città di Matera, dal 22 al 25 settembre, peraltro in concomitanza con le consultazioni elettorali per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Agli impegni di natura religiosa, culturale, folcloristica, ed a quelli connessi a problematiche sui lavoratori, si è aggiunto il ritorno della squadra di calcio del Matera nel campionato di serie “D”.

Ma tutte le articolazioni della Questura e dei Commissariati, tutti gli addetti a mansioni meno operative, poliziotti ed appartenenti all’Amministrazione Civile dell’Interno, con pari dignità e rilevanza, si sono impegnati per il raggiungimento degli obbiettivi prefissati. Con un sincero sentimento di gratitudine cito l’Ufficio del Personale, l’Ufficio Tecnico Logistico, l’Ufficio Sanitario, l’Ufficio Ammnistrativo Contabile ed il nostro Cappellano.  

Sono inoltre qui rappresentate le Specialità della Polizia di Stato della Provincia di Matera, la Polizia Stradale, la Polizia Ferroviaria e la Polizia Postale, di recente ridenominata Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica, che contribuiscono ad integrare il sistema sicurezza sul nostro territorio, alle quali rivolgo il mio sincero apprezzamento per il loro efficace lavoro nel garantire adeguate condizioni di sicurezza sulle tratte stradali e ferroviarie e per le specifiche competenze in materia di reati informatici e nelle campagne di sensibilizzazione rivolte alle giovani generazioni per un uso consapevole del web.

Certo non possiamo fare tutto da soli. La sicurezza della collettività e la pacifica convivenza civile dipendono, oggi più che mai, da un lavoro di squadra istituzionale, dal costante rapporto con gli enti locali e con le associazioni di categoria e soprattutto dall’intesa operativa con le altre forze di polizia e con le polizie municipali e provinciali. A tutte il mio più sentito ringraziamento.

Mi avvio quindi alla conclusione.

Un ringraziamento speciale ai familiari di noi appartenenti alla Polizia di Stato, che ogni giorno condividono silenziosamente ansie e sacrifici.

Ringrazio, altresì, i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali, per il costante confronto propulsivo e costruttivo.

Per ultimo, ho lasciato il saluto ed il ringraziamento all’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, che contribuisce, in ogni occasione, a tenere vivo il ricordo dei nostri caduti, il ricordo di chi troppo presto ci ha lasciato per tener fede al dovere del nostro motto “Esserci Sempre”.

Viva la Polizia di Stato

Viva Matera e la sua Provincia

Viva l’Italia

171° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA

ELENCO DEI PREMIATI

Numerosi sono stati i premi conferiti dal Capo della Polizia al personale della Polizia di Stato in servizio in provincia di Matera.

Tra questi, una rappresentanza ha ritirato il premio in occasione della cerimonia del 171° anniversario della fondazione. Di seguito l’elenco.

Medaglia di bronzo al valor civile:

  • Vice Ispettore DESIANTE Vito          
  • Sovrintendente MANSUETO Leonardo A.  

Encomio solenne:

  • Vice Commissario ARDITO Salvatore
  • Sostituto Commissario FESTA Gianluca
  • Sovrintendente Capo CAPPIELLO Vincenzo

Encomio:

  • Sovrintendente CORTESE Gianluigi
  • Assistente Capo Coord. NICOLETTI Bernardo

Lode:

  • Vice Questore Aggiunto Dr. Domenico DI VITTORIO
  • Ispettore Superiore QUINTO Gianvito
  • Ispettore DI MARZIO Vincenzo
  • Ispettore SMALDINO Walter
  • Ispettore TORRACO Cosimo
  • Vice Ispettore GALLICCHIO Antonio
  • Vice Ispettore SCALCIONE Leonardo
  • Sovrintendente Capo Coord. MALVASI Nicola
  • Sovrintendente Capo BUCCOLO Francesco
  • Sovrintendente TRICARICO Maria Antonietta
  • Assistente Capo Coord. SOLLAZZO Antonello
  • Assistente Capo Coord. ZACCARO Vincenzo

I RISULTATI DELLA POLIZIA DI STATO NELLA PROVINCIA DI MATERA DALL’1/4/2022 AL 31/3/2023.

                                                                                     2023[1]         

Servizi di ordine pubblico                                         560            

Servizi di controllo del territorio[2]                             

Pattuglie impiegate                                                     5.200         

Veicoli controllati                                                       28.694        

Persone controllate                                                      58.407        

Soccorsi prestati                                                         1.201         

Nel corso del 2022, rinnovato impulso è stato conferito all’azione di prevenzione e di contrasto dei reati in genere, sia mediante un’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, sia attraverso accurate indagini, che hanno assicurato alla giustizia autori di delitti di vario genere.

Arresti e denunce[3]                                                                         

Persone arrestate                                                         63              

Persone denunciate in stato di libertà                           607            

Polizia di prevenzione                                                 

Persone sottoposte alla sorveglianza speciale                3                 

Persone destinatarie di avviso orale                             31              

Persone destinatarie di rimpatrio con F.V.O.                31              

DASPO                                                                      14              

Ammonimenti per stalking                                          6                

Controlli a persone sottoposte a misure cautelari, alternative e di prevenzione (detenzione domiciliare, affidamento in prova ai Servizi Sociali, arresti domiciliari, sorvegliati speciali, libertà vigilata)                                                                                                                     8.440                                                                                     

Polizia Scientifica

Interventi per sopralluoghi tecnici                                110            

Persone sottoposte a rilievi foto-dattiloscopici             2.212         

Assunzione campioni biologici (D.N.A.)                     14              

Analisi speditive di sostanze stupefacenti                    161            

Riprese video durante servizi di O.P.                           109            

Ufficio Minori

Istruzione pratiche di adozione e/o affidamento            8                         

Indagini delegate dall’Autorità Giudiziaria minorile     4                

Ispezioni comunità per minorenni                                18              

È proseguita l’attività degli uffici che in Questura e nei Commissariati svolgono attività amministrativa:

Polizia Amministrativa

Sanzioni amministrative                                              15              

Persone denunciate all’A.G.                                        3                

Controlli amministrativi (su esercizi pubblici, attività commerciali, guide turistiche, circoli ricreativi, agenzie di affari, etc.)                                                                  351                                                                                  

Ufficio Immigrazione

Permessi di soggiorno rilasciati/rinnovati                     5.220         

Richiedenti protezione internazionale                          636            

Stranieri espulsi                                                          32              

di cui con accompagnamento al CPR                           4                

Ufficio Passaporti

Passaporti rilasciati                                                     4.470         

Dichiarazione accompagnamento minori                     66               

Ufficio Armi

Porti di fucile rilasciati/rinnovati                                 812            

Nulla osta alla detenzione armi                                    36              

Ufficio Licenze

Dinieghi e revoche licenze porti di fucile                      25              

Rilascio licenze raccolta scommesse                            2                

Rilascio licenze commercio oggetti preziosi                 1                

Vendita/noleggio video                                               6                

I risultati specifici delle cosiddette specialità della Polizia di Stato:

POLIZIA STRADALE

Pattuglie impiegate                                                     1.494         

Veicoli controllati                                                       4.807         

Persone controllate                                                      5.161         

Infrazioni al C.d.S. rilevate                                         4.568         

Patenti ritirate                                                             177            

Carte di circolazione ritirate                                         138            

Punti patente decurtati                                                6.137         

Soccorsi prestati                                                         104            

POLIZIA FERROVIARIA METAPONTO

Servizi vigilanza a bordo treno                                    163            

Servizi vigilanza in stazione                                        481            

Persone arrestate                                                         2                 

Persone denunciate all’A.G.                                        4                         

Persone segnalate al Prefetto per stupefacenti              4                

POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI

Persone denunciate all’A.G.                                        19              

Denunce ricevute per: truffa 61(2023) 51(2022), accesso abusivo 15(2023) 10(2022), diffamazione 8(2023) 7(2022), indebito utilizzo di carte di credito 29 (2023) 20(2022), sostituzione di persona 6(2023) 7(2022), molestie 6(2023) 5(2022), adescamento minori 5(2023) 4(2022), furto 1(2023)                                                                      150                                                                                   192

Per quanto concerne l’azione di prevenzione e di contrasto dei reati in genere, particolare attenzione è stata dedicata alla tutela delle fasce deboli e delle vittime di violenza di genere, soprattutto donne, con numerose denunce e anche arresti in flagranza di reato. È proseguita la campagna di sensibilizzazione permanente “Questo non è amore”, realizzata tramite apposite iniziative, finalizzate a far conoscere gli strumenti di tutela a disposizione delle vittime (vedasi l’App YouPol).

Si rammentano alcune significative operazioni di polizia giudiziaria, svolte nel periodo di riferimento.

12 Aprile

Al termine di un’indagine svolta dalla Squadra Mobile, viene eseguita un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere, su disposizione del Gip del Tribunale di Matera, nei confronti di un 26enne immigrato di nazionalità nigeriana domiciliato in Matera, per il quale sono stati ipotizzati i reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, continuati e aggravati dall’uso di violenza fisica, minaccia, sequestro di persona, violenza sessuale aggravata, lesioni personali aggravate, commessi ai danni della propria ex convivente, sua connazionale.

19 Aprile

Gli agenti del Commissariato di P.S. di Pisticci procedono al sequestro di 500 gr. di droga, tra cocaina e hashish, trovati in possesso di un 40enne residente in centro Italia durante una mirata attività di indagine finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti a Marconia di Pisticci. L’uomo è stato condotto in carcere.

30 Aprile

Notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di tre soggetti, responsabili della gestione di un centro di accoglienza per migranti, sito in provincia di Matera, nei cui confronti sono stati ipotizzati i reati di truffa continuata e aggravata ai danni dello Stato e falso ideologico commesso da privato in atto pubblico.

Dalle indagini appare che i responsabili della società e della struttura avrebbero simulato il rientro nel centro di accoglienza di tre cittadini extracomunitari che si erano in precedenza allontanati, attestandone falsamente, con diversi atti, la presenza nel centro dal mese di dicembre 2020 al mese di aprile 2021.

9 Maggio

Gli agenti della Squadra Mobile procedono all’arresto di due uomini, un 53enne e un 31enne, entrambi residenti a Napoli, ritenuti responsabili in flagranza di reato di tentata truffa aggravata nei confronti di una donna di anni 79.

28 Giugno

Notificato Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di sei soggetti, di cui tre detenuti in carcere, tutti residenti in provincia di Bari, e di età compresa tra i 34 e i 55 anni. Il reato ipotizzato nei confronti dei 6 indagati è la rapina in concorso pluriaggravata commessa il 4 dicembre 2015 ai danni della filiale di Matera della Banca Carime. Dalla banca venne asportata la somma complessiva di 202.130 euro.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera, sono state svolte dalla Squadra Mobile di Matera.

Già in data 29 marzo 2016, le investigazioni permisero al personale di questa Squadra Mobile di dare esecuzione alla misura della custodia cautelare in carcere, disposta dal Gip, nei confronti di un barese, unico esecutore materiale della rapina, poi condannato per questi fatti, con sentenza passata in giudicato: introdottosi nella banca con un ordigno esplosivo di fattura artigianale, il Solito era fuggito con il bottino.

La successiva attività investigativa ha permesso di raccogliere elementi probatori a carico degli indagati.

3 Luglio

Un 54enne pregiudicato è arrestato in flagranza per porto abusivo e detenzione di pistola e per lesioni personali, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

I fatti sono accaduti in questa via Lucana, subito dopo lo “strappo” del carro al termine dei festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna. L’uomo ha improvvisamente urtato e poi colpito con una gomitata un agente della Squadra Mobile mentre stava facendo rientro in Questura a piedi dopo aver svolto il servizio di ordine pubblico.

Sottoposto a perquisizione personale dopo essere stato accompagnato in Questura, indosso gli sono stati trovati una pistola modello Beretta calibro 7,65 con matricola abrasa e due caricatori, di cui uno già inserito nell’arma, contenenti rispettivamente 15 e 16 cartucce, che sono stati sequestrati. Nel corso dell’attività, l’uomo ha proferito ingiurie e minacce all’indirizzo dell’operatore colpito in precedenza e di un altro collega non presente, a suo dire responsabili, insieme a un giudice del Tribunale di Matera, della condanna subita per atti persecutori nei confronti dell’ex compagna.

7 Luglio

Notificato Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di quattro soggetti, tra cui una donna, tutti residenti in Bari e di età compresa tra i 32 e i 46 anni. Il reato ipotizzato nei confronti dei quattro indagati è di tentata rapina in concorso pluriaggravata, commessa il 9 marzo 2020 ai danni di una nota gioielleria del centro di Matera.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera, sono state svolte dalla Squadra Mobile di Matera, che si è avvalsa dell’analisi di immagini di telecamere, di tabulati telefonici e telematici, nonché dell’escussione di persone informate sui fatti.

24 Agosto

Due uomini residenti in questo Capoluogo, rispettivamente di 44 e 34 anni, sono arrestati in flagranza: il reato ipotizzato nei loro confronti è di violenza sessuale aggravata e tentata violenza sessuale aggravata.

Gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti di sera in questa villa comunale “Unità d’Italia”, dove due ragazzine minorenni in lacrime riferivano di essere state avvicinate da due uomini molto probabilmente in stato di ebrezza. Uno dei due avrebbe cercato di palpare il fondoschiena ad una delle due che sarebbe riuscita con uno scatto ad allontanarsi, trovando rifugio tra i suoi amici della stessa età a qualche decina di metri di distanza. Nel frattempo, i due avrebbero importunato un’altra ragazzina che passeggiava nella villa e uno di loro le avrebbe palpeggiato il sedere, provocandone la fuga.

I due soggetti sono stati individuati e posti agli arresti domiciliari, dopo una rapida attività d’indagine della Squadra Mobile.

31 Agosto

La Squadra Mobile arresta un 24enne materano incensurato perché trovato in possesso di 165 gr. di marijuana. Il giovane è stato sorpreso mentre in una via del centro di Matera cedeva della droga a un suo coetaneo. La gran parte della sostanza stupefacente è stata poi ritrovata nell’abitazione del giovane, insieme a 1.550 euro in contanti e a materiale idoneo al confezionamento dello stupefacente, tra cui un bilancino di precisione.

9 Settembre

Dopo un lungo inseguimento degli agenti della Squadra Mobile e della Volante, finito alle porte di Altamura, un 46enne pluripregiudicato proveniente dalla Sicilia è arrestato con l’accusa di tentata truffa, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni pluriaggravate e danneggiamento. L’uomo si è dato alla fuga su una Fiat Punto dopo aver tentato la c.d. “truffa dello specchietto” ai danni di un automobilista in questa via Virgilio. Durante l’inseguimento, l’autovettura in fuga è andata a collidere con altri due veicoli, causando per fortuna solo danni alle cose.

15 Novembre

Le Squadre Mobili delle Questure di Matera e Potenza, a seguito di una vasta e articolata indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, danno esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Potenza nei confronti di 22 persone, ritenute gravemente indiziate di far parte di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, aggravati dal numero dei partecipanti e dalla disponibilità di armi.

L’operazione antidroga ha interessato i territori delle province di Matera, Bari e Taranto. Sono risultate destinatarie della misura della custodia cautelare in carcere 16 persone; destinatarie della misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, invece, 5 persone. È stata altresì disposta la misura cautelare del divieto di dimora nella Regione Basilicata nei confronti di un soggetto, già detenuto per altra causa.

Nel corso dell’attività sono stati precedentemente effettuati n.9 arresti in flagranza di reato, oltre a vari deferimenti in stato di libertà per il reato di cui all’art. 73 del D.P.R. 309/1990 e sequestrati circa 600 grammi di eroina e oltre 300 grammi di cocaina, nonché hashish, denaro contante e materiale per il taglio ed il confezionamento della sostanza stupefacente.

18 Novembre                              

Gli agenti del Commissariato di P.S. di Pisticci arrestano in flagranza di reato, all’interno della stazione ferroviaria di Metaponto, frazione di Bernalda, un 19enne residente in Marconia di Pisticci, in quanto trovato in possesso di un chilogrammo di sostanza stupefacente, verosimilmente di tipo hashish.

Lo stupefacente, che se immesso sul mercato avrebbe fruttato circa 10.000 euro, è stato rinvenuto all’interno di uno zaino indossato dall’uomo.

24 Gennaio

Gli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di P.S. di Policoro arrestano un 39enne di Scanzano J., in esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare in carcere del Gip presso il Tribunale di Potenza. I reati ipotizzati nei suoi confronti sono quelli di incendio doloso e danneggiamento seguito da incendio, tentata estorsione, violenza a pubblico ufficiale aggravati dall’uso del c.d. “metodo mafioso”, dall’aver agito per motivi abbietti o futili, dall’aver approfittato di circostanze di tempo e di luogo tali da ostacolare la pubblica o privata difesa, dall’aver cagionato un danno patrimoniale di rilevante gravità alle persone offese. I reati contestati riguardano 5 episodi incendiari avvenuti nel maggio del 2022 a Scanzano Jonico, che avevano generato un forte allarme sociale. Tra le vittime anche un poliziotto in servizio presso il Commissariato di Policoro che in passato aveva arrestato l’indagato in flagranza per altri reati.

9 Marzo

A Matera, gli agenti della Squadra Mobile, supportati da un’unità cinofila antidroga dell’U.P.G.S.P. della Questura di Bari e da personale del Reparto Prevenzione Crimine Basilicata, nel corso di un’attività contro lo spaccio e il consumo di stupefacenti nei pressi di alcune scuole secondario di secondo grado, arrestano un 18enne ponendolo ai domiciliari. Il reato ipotizzato nei suoi confronti è detenzione finalizzata all’uso non personale di sostanza stupefacente. Nel corso dell’operazione, sempre per droga, un altro studente è stato denunciato e un terzo, minorenne, segnalato al Prefetto per violazione amministrativa. In totale vengono sequestrati circa 75 gr. di hashish e 5,5 di marijuana.

Principali iniziative di prossimità della Polizia di Stato:

Il mio diario. Il 19 settembre si è svolta, anche a Matera, la cerimonia di presentazione e di consegna, agli alunni delle classi quarte della scuola primaria, del diario del nuovo anno scolastico, realizzato dalla Polizia di Stato. L’evento si è svolto nella Scuola Primaria di Via Lucrezio dell’Istituto Comprensivo “Giovanni Pascoli” di Matera, con la partecipazione del Prefetto Sante Copponi, del Vicario del Questore Adriana Cappena e del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Angela Tiziana Di Noia.

Oltre ai bambini della “Giovanni Pascoli”, il diario è stato consegnato a tutti gli alunni delle classi quarte della primaria di Matera e provincia, che saranno accompagnati durante l’anno scolastico dai personaggi a fumetti Vis e Musa creati appositamente per l’agenda e dai temi ivi contenuti: salute, sport, cura dell’ambiente, inclusione sociale, educazione stradale, corretto utilizzo di Internet e dei social network, come difendersi dal bullismo e dal cyberbullismo.

Convegno “Prevenzione e promozione della salute per gli operatori della Polizia di Stato”. Il 7 e l’8 ottobre, a Palazzo Viceconte, si è tenuto il convegno sul tema suindicato, organizzato nell’ambito delle attività promosse dalla Direzione Centrale di Sanità del Dipartimento della P.S., dall’Ufficio Sanitario della Questura di Matera

Presieduto dal Direttore Centrale di Sanità del Dipartimento della P.S., Dirigente Generale Medico Fabrizio Ciprani, vi hanno partecipato il Direttore Generale dell’ASM Matera Sabrina Pulvirenti, medici qualificati della suddetta Direzione Centrale di Sanità e autorevoli rappresentanti delle professioni sanitarie di questa provincia, della Regione Basilicata e delle altre Forze dell’Ordine e corpi armati dello Stato.

L’idea di un evento nella Città dei Sassi nasce dalla consapevolezza e dal desiderio maturati in questi ultimi mesi, con l’emergenza pandemica, di esaltare l’importanza della collaborazione inter-istituzionale in campo sanitario, per affrontare in sinergia le sfide del presente e del futuro.

La ricorrenza della “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”, il 25 novembre, è stata l’occasione per la Polizia di Stato per proseguire la campagna avviata nel 2016 e diventata progetto di indirizzo strategico della Polizia di Stato.

Il Camper della Polizia è sceso nuovamente in Piazza Vittorio Veneto per informare la gente sulla gravità del fenomeno della violenza di genere e sulla possibilità di combatterlo vincendo la paura e rivolgendosi agli organi di polizia. A bordo del Camper i cittadini incontrano personale specializzato della Polizia di Stato in servizio alla Squadra Mobile, alla Direzione Anticrimine, all’Ufficio Denunce e all’Ufficio Sanitario Provinciale, oltre alla psicologa del Servizio Sociale del Comune di Matera.

75° Anniversario della riorganizzazione dei servizi di Polizia Stradale

In occasione della ricorrenza, il 14 dicembre scorso, presso la locale Sezione della Polizia Stradale, si è svolto un incontro rivolto agli studenti delle scuole secondarie di questa provincia, con lo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni, al rispetto delle norme e ai corretti stili di guida.

Si è trattato di un’attività educativa organizzata nell’ambito dell’iniziativa promossa dal Compartimento della Polizia Stradale per la Campania e la Basilicata di Napoli, da cui dipende la Sezione di Matera, in collaborazione con la Fondazione Idis Città della Scienza, il Gruppo ANAS FS Italiane, le Società Autostrade per l’Italia Spa e Tangenziale di Napoli e l’Università degli Studi Federico II di Napoli.

Gli studenti hanno seguito i temi trattati (Polizia Stradale al passo coi tempi, innovazioni tecnologiche nelle infrastrutture stradali, la mobilità nel futuro, il comportamento psicologico alla guida) in videoconferenza con il Centro Congressi della Fondazione Città della Scienza di Napoli.

PretenDiamo Legalità. È il progetto concorso di educazione alla legalità promosso ogni anno in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito e rivolto agli studenti, dai bambini della scuola primaria ai ragazzi della scuola secondaria di secondo grado. All’edizione 2022/2023 hanno aderito 7 istituti scolastici di Matera e provincia, in cui si sono recati i funzionari e gli operatori della Questura, dei Commissariati di P.S. di Policoro e di Pisticci e delle specialità della Polizia Postale e della Polizia Stradale, per incontrare gli studenti e dialogare con loro su temi e problematiche molto sentite dai giovani: i pericoli presenti nella Rete, l’uso dei social media, il bullismo e il cyberbullismo, il fenomeno delle devianze giovanili, l’abuso di alcool e di sostanze stupefacenti, ma anche le emergenze legate al cambiamento climatico, lo sviluppo sostenibile e il rispetto dell’ambiente.

La riflessione sull’importanza della legalità e la diffusione dei valori quali l’amicizia, lo sport, l’inclusione, la solidarietà, l’inclusione, sono stati riversati dai ragazzi in disegni, plastici, testi, video e spot, lavori che saranno esaminati da un’apposita commissione, presieduta dal Questore.

Anche al di fuori del progetto “PretenDiamo Legalità”, i funzionari e gli operatori della Polizia, su richiesta dei dirigenti scolastici, continuano a incontrare gli studenti delle varie scuole di questa provincia, per affrontare i temi di maggiore interesse per le nuove generazioni.


[1] Dati dall’1/4/2022 al 31/3/2023.

[2] Dati complessivi dal 1° gennaio ad oggi della Questura, dei Commissariati di P.S. di Pisticci e di Policoro e delle pattuglie in ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di Potenza e di Napoli.

[3] Dati che includono anche quelli delle specialità (Polizia Stradale, Polizia Postale, Polizia Ferroviaria).

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap