venerdì, 12 Luglio 2024

Si è celebrato oggi a Matera, come in tutta Italia, il 172° anniversario della fondazione della Polizia di Stato.

La prima parte della celebrazione si è svolta nel cortile della Questura, dove alle 9.00 il Questore Emma Ivagnes ha deposto una corona di alloro sul cippo commemorativo dei Caduti della Polizia di Stato. Alla cerimonia ha preso parte il Prefetto di Matera Cristina Favilli.

Alle 10.30 è seguita la cerimonia pubblica in Piazza Duomo, alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose, nonché dei sodali dell’A.N.P.S. – Associazione Nazionale della Polizia di Stato.

La cerimonia dell’anniversario della fondazione si è svolta per la prima volta nella splendida cornice di Piazza Duomo, situata a cavallo dei famosi “Sassi”.

Alla cerimonia hanno partecipato anche gli allievi del Liceo Musicale, guidati dai Maestri Lacanfora e Di Napoli, che hanno eseguito alcuni brani musicali di intrattenimento, tra cui il Canto degli Italiani.

Erano inoltre presenti gli alunni di alcune classi della scuola primaria dell’I.C. Padre Minozzi.

Dopo la lettura dei messaggi istituzionali del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi e del Capo della Polizia Lamberto Giannini, il Questore ha tracciato un bilancio sintetico dell’attività svolta dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato in servizio nella provincia, frutto del diuturno impegno sia nell’attività di controllo del territorio sia in quella di carattere investigativo, a cui va ad aggiungersi l’attività provvedimentale, logistica e di gestione del personale.

Il Questore ha ricordato l’impegno e la dedizione celle poliziotte e dei poliziotti per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, per la salvaguardia del pieno esercizio dei diritti e delle libertà fondamentali e per il soccorso pubblico, come ben sintetizzato dal claim #essercisempre. Al centro dell’agire della Polizia di Stato, infatti, c’è il cittadino, con i suoi bisogni e le sue aspettative, con le sue difficoltà e la sua voglia di partecipazione ai destini del nostro Paese. L’essenza della Polizia di Stato è il servizio.

Nel corso della cerimonia, infine, sono stati consegnati i riconoscimenti conferiti dal Capo della Polizia al personale distintosi con merito in attività di servizio.

All’interno della piazza, gli operatori della Polizia Scientifica, della Polizia Stradale e della Polizia Postale di Matera, di recente ridenominata Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica, i quali hanno mostrato al pubblico le loro strumentazioni, per illustrare le attività tecniche che quotidianamente svolgono.

Matera, 10 aprile 2024

Al link il video istituzionale del 172° Anniversario della Polizia di Stato

https://www.poliziadistato.it/pressarea/Share/link/135a5e98-ece6-11ee-a459-736d736f6674

I RISULTATI DELLA POLIZIA DI STATO NELLA PROVINCIA DI MATERA DALL’1/4/2023 AL 31/3/2024

Nel periodo di riferimento, considerevole è stato l’impegno che la Polizia di Stato ha profuso sotto il profilo della tutela dell’ordine pubblico, per assicurare il pacifico e sereno svolgimento delle numerose manifestazioni di vario genere (politiche, sociali, sportive, religiose, culturali, di spettacolo, etc.), con la collaborazione fattiva delle altre Forze di Polizia: Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria nonché dei corpi di Polizia Locale e Provinciale, sotto la sapiente regia del Prefetto.

Tra gli eventi di maggior rilievo, che hanno richiesto particolare impegno sia in fase di preparazione sia di attuazione dei servizi, si ricorda quello effettuato in occasione del programma di festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna, che richiama un gran numero di fedeli e visitatori nella città dei Sassi e presenta momenti particolarmente delicati sotto il profilo della sicurezza, con la presenza di numerosi cavalieri che sfilano tra due ali di folla e in particolare la sera del 2 luglio, al momento della conclusione della processione religiosa, quando secondo tradizione ultracentenaria il carro in cartapesta è preso letteralmente d’assalto dalla folla per accaparrarsi i vari pezzi, statue e decorazioni.

Si ricorda, ancora, la manifestazione Air Show del 25 giugno a Policoro, in occasione del centenario dell’Aeronautica Militare, con l’esibizione delle Frecce Tricolori e il Presepe Vivente tra i Sassi di Matera, allestito a dicembre e a gennaio 2024, con la partecipazione di diverse migliaia di visitatori.

Nel periodo estivo, si è svolto altresì un fitto programma di concerti musicali, al Parco del Castello e alla Cava del Sole, con cantanti e artisti di livello anche internazionale.

Tra gli eventi sportivi, oltre alle consuete partite delle squadre di calcio militanti nei vari campionati minori e degli altri sport principali, vanno ricordate le gare internazionali di futsal (calcio a 5) under 19, svoltesi dal 22 al 25 marzo a Policoro per le qualificazioni agli europei di categoria, nonché il campionato mondiale di motonautica offshore, svoltosi dal 5 al 7 maggio a Marina di Pisticci.

Gli effetti del delicato scenario internazionale, determinato prima dal conflitto bellico russo-ucraino e poi da quello israelo-palestinese, hanno reso necessaria una particolare attenzione e implementazione delle attività info-investigative curate dalla Digos.

Le tensioni geopolitiche internazionali prodottesi hanno imposto un rafforzamento delle misure di vigilanza e sicurezza e dell’attività informativa a protezione degli obiettivi sensibili riferiti a tali Paesi. Particolare attenzione è stata posta, inoltre, nel monitoraggio del Web e dei social media, anche in relazione al forte rilancio delle tematiche antimilitariste nei circuiti dell’estremismo ideologico interno.

I perduranti riflessi negativi del ciclo economico e gli impulsi protestatari di molte categorie del settore primario hanno costituito un importante slancio alle manifestazioni di protesta del comparto agricolo che, nei primi mesi dell’anno, si sono tenute in tutto il territorio nazionale.

Le iniziative di protesta, svoltesi anche in provincia di Matera, connotata da una spiccata vocazione agricola, hanno costituito un utile slancio a fenomeni di aggregazione dal basso, determinando la nascita di comitati spontanei e l’organizzazione di presidi e manifestazioni di protesta con cortei di mezzi agricoli, sempre svoltisi senza turbamenti per l’ordine e la sicurezza pubblica.

I RISULTATI DELLA POLIZIA DI STATO NELLA PROVINCIA DI MATERA DALL’1/4/2023 AL 31/3/2024

Nel periodo di riferimento, considerevole è stato l’impegno che la Polizia di Stato ha profuso sotto il profilo della tutela dell’ordine pubblico, per assicurare il pacifico e sereno svolgimento delle numerose manifestazioni di vario genere (politiche, sociali, sportive, religiose, culturali, di spettacolo, etc.), con la collaborazione fattiva delle altre Forze di Polizia: Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria nonché dei corpi di Polizia Locale e Provinciale, sotto la sapiente regia del Prefetto.

Tra gli eventi di maggior rilievo, che hanno richiesto particolare impegno sia in fase di preparazione sia di attuazione dei servizi, si ricorda quello effettuato in occasione del programma di festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna, che richiama un gran numero di fedeli e visitatori nella città dei Sassi e presenta momenti particolarmente delicati sotto il profilo della sicurezza, con la presenza di numerosi cavalieri che sfilano tra due ali di folla e in particolare la sera del 2 luglio, al momento della conclusione della processione religiosa, quando secondo tradizione ultracentenaria il carro in cartapesta è preso letteralmente d’assalto dalla folla per accaparrarsi i vari pezzi, statue e decorazioni.

Si ricorda, ancora, la manifestazione Air Show del 25 giugno a Policoro, in occasione del centenario dell’Aeronautica Militare, con l’esibizione delle Frecce Tricolori e il Presepe Vivente tra i Sassi di Matera, allestito a dicembre e a gennaio 2024, con la partecipazione di diverse migliaia di visitatori.

Nel periodo estivo, si è svolto altresì un fitto programma di concerti musicali, al Parco del Castello e alla Cava del Sole, con cantanti e artisti di livello anche internazionale.

Tra gli eventi sportivi, oltre alle consuete partite delle squadre di calcio militanti nei vari campionati minori e degli altri sport principali, vanno ricordate le gare internazionali di futsal (calcio a 5) under 19, svoltesi dal 22 al 25 marzo a Policoro per le qualificazioni agli europei di categoria, nonché il campionato mondiale di motonautica offshore, svoltosi dal 5 al 7 maggio a Marina di Pisticci.

Gli effetti del delicato scenario internazionale, determinato prima dal conflitto bellico russo-ucraino e poi da quello israelo-palestinese, hanno reso necessaria una particolare attenzione e implementazione delle attività info-investigative curate dalla Digos.

Le tensioni geopolitiche internazionali prodottesi hanno imposto un rafforzamento delle misure di vigilanza e sicurezza e dell’attività informativa a protezione degli obiettivi sensibili riferiti a tali Paesi. Particolare attenzione è stata posta, inoltre, nel monitoraggio del Web e dei social media, anche in relazione al forte rilancio delle tematiche antimilitariste nei circuiti dell’estremismo ideologico interno.

I perduranti riflessi negativi del ciclo economico e gli impulsi protestatari di molte categorie del settore primario hanno costituito un importante slancio alle manifestazioni di protesta del comparto agricolo che, nei primi mesi dell’anno, si sono tenute in tutto il territorio nazionale.

Le iniziative di protesta, svoltesi anche in provincia di Matera, connotata da una spiccata vocazione agricola, hanno costituito un utile slancio a fenomeni di aggregazione dal basso, determinando la nascita di comitati spontanei e l’organizzazione di presidi e manifestazioni di protesta con cortei di mezzi agricoli, sempre svoltisi senza turbamenti per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Si riportano, di seguito, i dati relativi all’attività svolta dalla Polizia di Stato nel periodo di riferimento.

                                                                                         2023-24[1]      

Servizi di ordine pubblico                                            691               

Servizi di controllo del territorio[2]                               

Pattuglie impiegate                                                         5.286              

Veicoli controllati                                                          25.362          

Persone controllate                                                         51.452          

Soccorsi prestati                                                             1.575            

Nel corso del periodo di riferimento, rinnovato impulso è stato conferito all’azione di prevenzione e di contrasto dei reati in genere, sia mediante un’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, sia attraverso accurate indagini, che hanno assicurato alla giustizia autori di delitti di vario genere.

Arresti e denunce[3]                                                                             

Persone arrestate                                                            89                       

Persone denunciate in stato di libertà                             334             

Sequestri sostanze stupefacenti

cocaina gr.                                                                     1.042,05       

eroina gr.                                                                       147,63

cannabinoidi (hashish e marijuana) gr.                           12.350,6

Altri sequestri

esplosivi kg.                                                                   19,3

pistole                                                                            2                   

fucili                                                                              2

cartucce                                                                          289

coltelli/asce                                                                    3

Polizia di prevenzione                                                 

Persone sottoposte alla sorveglianza speciale                 1                                                                                                             

Persone destinatarie di avviso orale                                34               

Persone destinatarie di rimpatrio con F.V.O.                  36                 

DASPO                                                                         14                 

Ammonimenti per stalking                                             5                 

Controlli a persone sottoposte a misure cautelari, alternative e di prevenzione (detenzione domiciliare, affidamento in prova ai Servizi Sociali, arresti domiciliari, sorvegliati speciali, libertà vigilata)                                                                           6.995                                                                                                       

Polizia Scientifica

Interventi per sopralluoghi tecnici                                  102             

Persone sottoposte a rilievi foto-dattiloscopici               2.075          

Assunzione campioni biologici (D.N.A.)                       7                   

Analisi speditive di sostanze stupefacenti                       185               

Riprese video durante servizi di O.P.                             237               

Ufficio Minori

Istruzione pratiche di adozione e/o affidamento              6                                                                                                          

Indagini delegate dall’Autorità Giudiziaria minorile       4                   

Ispezioni comunità per minorenni                                  10                 

È proseguita l’attività degli uffici che in Questura e nei Commissariati svolgono attività amministrativa:

Polizia Amministrativa

Sanzioni amministrative                                                 10                 

Persone denunciate all’A.G.                                           11               

Controlli amministrativi (su esercizi pubblici, attività commerciali, guide turistiche, circoli ricreativi, agenzie di affari, etc.)                                                                                112                      

   I risultati specifici delle specialità della Polizia di Stato:

POLIZIA STRADALE

Pattuglie impiegate                                                         1.494          

Veicoli controllati                                                          4.807          

Persone controllate                                                         5.161           

Infrazioni al C.d.S. rilevate                                            4.568           

Patenti ritirate                                                                 177              

Carte di circolazione ritirate                                           138              

Punti patente decurtati                                                    6.137           

Soccorsi prestati                                                             104              

POLIZIA FERROVIARIA METAPONTO

Servizi vigilanza a bordo treno                                      163             

Servizi vigilanza in stazione                                           481             

Persone arrestate                                                            2                 

Persone denunciate all’A.G.                                           4                  

Persone segnalate al Prefetto per stupefacenti                4                 

POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI

Persone denunciate all’A.G.                                           19               

Denunce ricevute per: truffa 36 (2023-24) 61 (2022-23), accesso abusivo 36 (2023-24) 15 (2022-23), frode informatica 19 (2023-24), indebito utilizzo di carte di credito 8 (2023-24) 29 (2022-23), sostituzione di persona 1 (2023-24) 6 (2022-23), estorsione 1 (2023-24), revenge porn 1 (2023-24)                            150             

Per quanto concerne l’azione di prevenzione e di contrasto dei reati in genere, particolare attenzione è stata dedicata alla tutela delle fasce deboli e delle vittime di violenza di genere, soprattutto donne, con numerose denunce e anche arresti in flagranza di reato. È proseguita la campagna di sensibilizzazione permanente “Questo non è amore”, realizzata tramite apposite iniziative, finalizzate a far conoscere gli strumenti di tutela a disposizione delle vittime (vedasi l’App YouPol).

Sempre nell’ambito del contrasto della violenza di genere, il 25 novembre, il Questore Emma Ivagnes, insieme al Comandante provinciale dei Carabinieri, ha sottoscritto con il Comune di Matera il V addendum al protocollo d’intesa “Rete donna”, con l’obiettivo di individuare e avviare procedure e strategie condivise che risultino efficaci a prevenire il fenomeno.

Nel mese di dicembre è stato approntato e distribuito, per le strade principali della città e attraverso gli uffici con affluenza di pubblico, un’agile brochure contro le truffe agli anziani in cui sono suggeriti i comportamenti da tenere per evitare di restare vittime di malviventi privi di scrupoli.

Si rammentano alcune significative operazioni di polizia giudiziaria, svolte nel periodo di riferimento.

24 Aprile 2023

Arrestato in flagranza di reato un 45enne residente in provincia di Roma: nell’auto su cui viaggiava sulla S.S. 407 Basentana sono stati rinvenuti e sequestrati 106 gr di cocaina, 486 gr di hashish e 115 gr di marijuana.

29 Aprile

Ancora un’attività antidroga: arrestati e condotti in carcere due materani di 24 e 55 anni, entrambi incensurati, per detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Sequestrati a loro carico 8,7 kg di hashish, 570 gr di cocaina e 30 proiettili calibro 7,65 non denunciati all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

8 Maggio

Indagini svolte a seguito di un rocambolesco inseguimento su strada, consentono di individuare i presunti autori di diversi furti in abitazione commessi in questo capoluogo. Grazie anche alla collaborazione della Squadra Mobile di Bari e il contributo della Polizia Scientifica, le indagini portano alla notifica dell’Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di quattro uomini di età compresa tra i 25 e i 32 anni, tutti residenti a Bari. Il reato ipotizzato a loro carico è quello di ricettazione e furto in abitazione, aggravato dalla violenza sulle cose.

10 Luglio

È data esecuzione al provvedimento di Fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, nei confronti di 12 persone, tra cui due donne, ritenute gravemente indiziate di far parte di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, riciclaggio e altro.

La complessa attività d’indagine ha consentito di accertare, a livello di gravità indiziaria, la sussistenza e operatività, sul territorio della provincia di Matera e in particolare nella zona Sud di Matera, di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e hashish, con continui e reiterati approvvigionamenti presso narcotrafficanti romani e pugliesi, con condotte delittuose contestate fino al mese di giugno 2023.

A seguito dell’udienza di convalida, il Gip presso il Tribunale di Matera, pur non convalidando il fermo, ha comunque disposto la custodia cautelare in carcere per gli indagati, ad eccezione delle due donne, per le quali sono stati disposti gli arresti domiciliari.

10 Ottobre

Tre giovani della provincia di Napoli sono denunciati all’Autorità giudiziaria per truffa commessa ai danni di due anziani coniugi di Matera.

I tre, dopo aver raggirati i due anziani ed essersi impossessati della somma di € 750 e di diversi oggetti preziosi, tra cui anche la fede nuziale della donna, sarebbero scappati sulla propria auto, ma sono stati prontamente fermati sulla strada per Napoli dagli agenti della Polizia Stradale di Grottaminarda (AV), opportunamente allertati dagli investigatori della Squadra Mobile. Recuperata la somma e i beni sottratti, che sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

23 Ottobre

È individuato il presunto autore di furti di pneumatici commessi a Matera in estate su 6 autovetture parcheggiate sulla pubblica via: è un 32enne di Cerignola (FG). Nei suoi confronti viene data esecuzione a un’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Matera.

3 Novembre

A conclusione di un’attività congiunta con i Carabinieri, viene arrestato un tunisino in flagranza dei reati ipotizzati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, minacce gravi e danneggiamento aggravato.

Nonostante il divieto, lo straniero si era presentato presso una struttura di accoglienza di questo capoluogo dov’era ospitata la moglie a seguito di indagini per maltrattamenti in famiglia, di cui l’uomo sarebbe responsabile.

Fermato dagli operatori e invitato a recarsi in Questura per ulteriori accertamenti, il soggetto avrebbe reagito violentemente aggredendo gli stessi operatori e dandosi alla fuga. Ripreso, è stato bloccato e ammanettato.

10 Novembre

Finisce in carcere un 43enne albanese, residente in una frazione di Bernalda, per maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e sequestro di persona ai danni della moglie e per maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona nei confronti della figlia minorenne della donna.

L’uomo, già destinatario di misure cautelari per reati contro la persona, dopo aver ripreso la convivenza con la moglie avrebbe ricominciato a maltrattarla. Tra le mura domestiche, si sarebbero consumate ingiurie, violenze, sia psicologiche sia fisiche, minacce di morte e, in una circostanza, la moglie sarebbe stata anche costretta a subire atti sessuali con consenzienti.

Anche la figlia di 8 anni della donna sarebbe stata vittima di offese, ingiurie e percosse e persino lasciata in lacrime nel garage dell’abitazione, con un piede legato a uno scaffale.

Nei confronti della donna e di sua figlia è stata attivata immediatamente la procedura del “Codice Rosso” e sono state collocate in altra idonea abitazione.

22 Novembre

Un avvocato 48enne, iscritto al Foro di Taranto, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Matera in quanto imputato per violenza sessuale, è arrestato e condotto in carcere per aggravamento della misura cautelare disposta dal Tribunale di Taranto.

Dalle informazioni acquisite dalla Squadra Mobile e dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Matera, è emerso che l’avvocato, non solo avrebbe ricevuto clienti nel suo domicilio, cosa non consentita dalle prescrizioni impostegli, ma ad alcuni di questi avrebbe anche proposto di compensare gli oneri dovuti, testimoniando a suo vantaggio nell’ambito del procedimento penale in cui è imputato.

8 Febbraio 2024

22enne materano arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato fermato mentre viaggiava a bordo di un’auto che aveva destato sospetto negli agenti della Squadra Mobile, di rientro dal vicino abitato di Altamura. Sequestrati un chilo e 491 grammi di hashish e 3 grammi di cocaina.

21 Febbraio

Arrestati in flagranza due uomini di nazionalità georgiana e regolari sul territorio italiano. I reati ipotizzati sono lesioni personali gravi e tentato omicidio, commessi in forma aggravata, in concorso con altri due connazionali, individuati in un secondo momento e, per questo motivo, sottoposti alla misura del fermo di indiziato di delitto.

I fatti risalgono a lunedì 19 febbraio, quando quattro uomini si sarebbero recati nei pressi dell’abitazione di un 44enne, in un quartiere centrale del capoluogo, mettendo in atto una violenta aggressione, culminata con l’accoltellamento di entrambi.

Sul posto sono giunti prontamente alcuni equipaggi della Sezione Volanti e della Squadra Mobile della Questura di Matera, che hanno rintracciato due dei presunti autori del tentato omicidio. L’intensa attività investigativa, condotta con il contributo degli operatori del Gabinetto Provinciale Polizia Scientifica, ha consentito successivamente di rinvenire un coltello a scatto, che si ritiene sia stato utilizzato per la commissione dei delitti.

4 Marzo

Eseguita ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal GIP del Tribunale di Matera, a carico di due persone: un uomo di 47 anni, condotto in carcere, e una donna, 45enne, agli arresti domiciliari. Entrambi di Napoli, sono indagati per tentata truffa aggravata ai danni di sette donne e di un uomo, tutti anziani residenti a Matera. I due sono stati bloccati nei pressi delle abitazioni di tre vittime, raggiunti dopo che al 113 erano pervenute numerose segnalazioni di tentativi di truffa in danno di persone anziane.

21 Marzo

29enne georgiano, regolare sul territorio italiano ed incensurato, arrestato in flagranza per il reato ipotizzato di rapina aggravata. Nella tarda serata di mercoledì 20 marzo, infatti, giungeva sul 113 la segnalazione di una rapina che si era appena consumata ai danni di un centro scommesse ubicato in questo centro cittadino. Pertanto, gli agenti della sezione Volanti si recavano prontamente sul posto.

L’uomo avrebbe agito con il volto parzialmente travisato e impugnando un grosso coltello da cucina. Sotto la minaccia dell’arma, avrebbe costretto la dipendente del centro scommesse a consegnargli l’incasso della giornata, pari a 6 mila euro, per poi dileguarsi velocemente.

Gli agenti della Squadra Mobile lo hanno rintracciato sul luogo di lavoro, rinvenendo l’intera somma in contanti e l’arma del delitto sul retro della sua abitazione e gli abiti indossati durante la rapina in un cassonetto della spazzatura.

3 Aprile

Arrestato un pericoloso latitante albanese grazie alla collaborazione con il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia. L’uomo, ricercato dalle autorità albanesi in quanto condannato per l’omicidio di due suoi connazionali e condannato all’ergastolo, era riuscito a sfuggire alla giustizia riparando in Italia, dove aveva assunto le generalità del fratello. L’operazione rappresenta il tangibile esempio di un’eccellente cooperazione internazionale di polizia tra il Dipartimento della P.S. italiano e quello albanese.

Principali iniziative di prossimità della Polizia di Stato.

In occasione dellqa Giornata del ricordo delle vittime della strada, il 16 novembre, oltre 70 studenti delle ultime classi degli istituti superiori – IIS di Policoro, IIS Loperfido-Olivetti, Liceo Scientifico Dante Alighieri e Liceo Classico Duni-Levi di Matera – accompagnati dai loro docenti, sono stati ospiti della Sezione Polizia Stradale di Matera per approfondire la tematica degli incidenti stradali e richiamare l’attenzione sull’importanza del rispetto delle norme di comportamento previste dal Codice della Strada, allo scopo di prevenire condotte pericolose per sé e per gli altri.

Il 18 gennaio 2024 si è svolto a Matera, nel cineteatro comunale “Gerardo Guerrieri” il convegno “Le vittime dell’odio” promosso dall’OSCAD e organizzato dalla Questura e dal Comando Provinciale dei Carabinieri davanti a una platea composta da quasi trecento studenti. Al convegno è intervenuto il Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza con funzioni vicarie, Prefetto Vittorio Rizzi, Presidente dell’Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori.

Il convegno ha trattato tematiche connesse all’abilismo e alla discriminazione di genere.

Tra gli ospiti, sono intervenuti: il Tenente Colonnello dell’Esercito Gianfranco Paglia, Medaglia d’Oro al valor militare, e l’Agente Tecnico della Polizia di Stato Emanuele Lambertini, campione paralimpico delle Fiamme Oro nella specialità fioretto e spada, che hanno raccontato la loro esperienza di vita, fonte di grande ispirazione per i giovani.

In occasione della commemorazione di Giovanni Palatucci, ultimo Questore di Fiume, morto nel campo di concentramento di Dachau per aver salvato molte vite umane dall’oppressione nazifascista, il 9 febbraio, nella chiesa di Maria SS. Annunziata del popoloso quartiere di Piccianello, dopo la Santa Messa officiata dall’Arcivescovo Mons Giuseppe Antonio Caiazzo, il Dirigente della Squadra Mobile ha incontrato la comunità presente, tra cui molti anziani, per invitarli a fare attenzione alle telefonate sospette ed evitare così di diventare vittime di truffe e di raggiri.

PretenDiamo Legalità. Il progetto di educazione alla legalità, promosso ogni anno in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, è giunto alla sua 7^ edizione e vede la partecipazione di numerosi studenti di Matera e provincia che frequentano la scuola primaria e la scuola secondaria di primo e di secondo grado.

Nella fase propedeutica, operatori qualificati della Polizia di Stato hanno incontrato a scuola oltre mille tra bambini e ragazzi, per trattare insieme temi di grande attualità per i più giovani, tra cui: violenza di genere ed educazione all’affettività, sicurezza online e odio in rete, i pericoli derivanti dall’uso e abuso di alcool e di droghe durante la guida su strada.

Il progetto prevede poi la realizzazione di elaborati da parte degli studenti sugli argomenti indicati nel bando, attraverso testi, disegni, fotografie, plastici, fumetti, video e spot. I migliori lavori pervenuti, scelti da un Commissione presieduta dal Questore, parteciperanno alla selezione nazionale.

L’obiettivo è stimolare la riflessione sull’importanza della legalità e del rispetto delle regole nella vita di tutti i giorni, che passa necessariamente attraverso la partecipazione attiva e consapevole di tutti, compresi i più giovani, ai quali si chiede di essere protagonisti nella realtà sociale.

Ulteriori incontri con gli studenti sono stati tenuti su richiesta pervenuta dai dirigenti scolastici ovvero nell’ambito di altri progetti, aventi sempre finalità di divulgazione della cultura della legalità tra i giovani.

Ad alcuni incontri con gli studenti ha partecipato lo stesso Questore Emma Ivagnes, come nel caso del convegno organizzato il 14 novembre dal Liceo Classico “Duni-Levi” e quello svoltosi il 21 novembre a Ferrandina presso l’Istituto di Istruzione Superiore Bernalda-Ferrandina, entrambi dedicati ai temi del disagio giovanile e dei pericoli connessi all’uso e abuso di alcol e droga.

Tra i progetti promossi dalla Polizia di Stato e dedicati al mondo della scuola, si ricordano, infine, “Nei panni di caino” della Polizia Postale e delle Comunicazioni e “Train… to be cool” della Polizia Ferroviaria, in occasione dei quali gli operatori qualificati della Polizia di Stato hanno incontrato gli studenti della provincia di Matera.


[1] Dati dall’1/4/2023 al 31/3/2024.

[2] Dati complessivi dal 1° gennaio ad oggi della Questura, dei Commissariati di P.S. di Pisticci e di Policoro e delle pattuglie in ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di Potenza e di Napoli.

[3] Dati che includono anche quelli delle specialità (Polizia Stradale, Polizia Postale, Polizia Ferroviaria).

172° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA

Numerosi sono stati i premi conferiti dal Capo della Polizia al personale della Polizia di Stato in servizio in provincia di Matera.

Tra questi, una rappresentanza ha ritirato il premio in occasione della cerimonia del 172° anniversario della fondazione. Di seguito l’elenco.

Encomio solenne:

  • Ispettore Andrea CORONELLA

Encomio:

  • Assistente Capo Coord. Massimo DEMEO
  • Assistente Capo Coord. Rocco NOVELLI

Lode:

  • Sostituto Commissario Giuseppe SASSO
  • Ispettore Walter SAMLDINO
  • Vice Ispettore Leonardo SCALCIONE
  • Ispettore Walter SMALDINO
  • Sovrintendente Capo Domenico ACCIARDI
  • Sovrintendente Capo Renato DI LEO
  • Assistente Capo Coord. Giuseppe SPINA
  • Assistente Capo Coord. Massimo CORRADO
  • Assistente Capo Coord. Carlo GERONIMO

Inoltre, l’Encomio per il Sovrintendente Capo FANUELE Matteo, deceduto nel dicembre del 2022, è stato consegnato alla vedova.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap