giovedì, 29 Febbraio 2024

“Ritratti di Matrimoni”, una mostra inedita a Matera

 Dal 12 al 16 marzo, nelle scuderie di Palazzo Malvinni Malvezzi sarà ancora una volta protagonista la fotografia di matrimonio d’autore. In occasione della Convention annuale di ANFM, unica Associazione italiana di fotografi matrimonialisti, Maurizio Beucci,...

Non è riuscito l’arrembaggio dell’Olimpia Matera a Senigallia, nel turno infrasettimanale di mercoledì, 6 dicembre 2017, valido per la dodicesima giornata del girone C di andata del Campionato Nazionale di basket di Serie B “Old Wild West”. Con un solo punto di scarto, i marchigiani hanno avuto ragione della formazione allenata dal coach Giovanni Putignano, con il punteggio finale di 83-82.
Racconta il match il DS e team manager Cristiano Grappasonni: “E’ stata una partita non facile da giocare, Senigallia ha dimostrato non poca aggressività con buonissimi giocatori capaci di tiri da tre punti. Dal canto nostro, pur rinunciando a Migliori – tenuto a riposo per un risentimento muscolare – abbiamo potuto contare su Battistini e Ravazzani, che hanno dimostrato di essere due ottimi terminali offensivi, rispettivamente con 30 e 19 punti realizzati (Ravazzani anche in doppia doppia, con 16 rimbalzi). Tuttavia, la nostra difesa ha vissuto momenti alterni, che ci hanno portato ad accumulare addirittura un passivo di 16 punti a 6 minuti dalla fine.”
Ma quando sembrava che la partita avesse preso una brutta piega, ecco che i materani hanno invertito con vigore l’andamento negativo senza, però, riuscire a portare a casa la vittoria. E’ ancora Grappasonni a riferire quanto accaduto: “I giochi non erano ancora chiusi, e i nostri ragazzi hanno dato prova di grande carattere, rimontando il divario fino a superare Senigallia e portarsi a quattro punti di vantaggio con pochi secondi ancora da giocare. Il basket ci ha abituati a incredibili stravolgimenti di fronte, e così gli ultimi istanti di gioco si sono rivelati fatali, poiché – quando infine eravamo in vantaggio di due lunghezze – abbiamo subito tre tiri liberi generati da un nostro fallo. Abbiamo perso davvero per un nonnulla, e ovviamente resta l’amaro in bocca; permane la certezza di contare su una squadra che continuerà a giocarsi tutte le partite con coraggio e determinazione, e i due match in programma al Palasassi nelle prossime due domeniche hanno tutti i requisiti per permetterci, con l’aiuto del pubblico, di riprendere il trend positivo delle ultime settimane.”
I risultati degli altri tre incontri in programma mercoledì, omologano la vittoria esterna di Cerignola a Ortona (79-83), e quelle interne di Fabriano con Perugia (86-77) e Recanati con Nardò (72-71). Nella giornata di giovedì, chiuderanno gli appuntamenti della dodicesima giornata le gare serali tra Giulianova e Pescara, Teramo e San Severo, Bisceglie e Campli, Porto Sant’Elpidio e Civitanova Marche.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap