sabato, 20 Luglio 2024

Nel 2016 le fonti rinnovabili di energia (Fer) hanno «confermato il proprio ruolo di primo piano nel panorama energetico regionale, arrivando a coprire il fabbisogno energetico elettrico di circa 900 mila famiglie». In Basilicata, infatti, la produzione «netta» di energia elettrica complessiva è di 2.805 gigawatt l’anno, di cui 2.450 da fonti rinnovabili (87%) da 7.772 impianti.
Sono i dati resi noti a Potenza da Legambiente e dal gruppo Ferrovie dello Stato per la tappa lucana del Treno verde, illustrando l’edizione regionale del rapporto «Comuni Rinnovabili», realizzato con il contributo di Enel Greenpower.

In Basilicata la potenza netta da rinnovabili è di 1.435 megawatt, ovvero il 91% della potenza disponibile nella regione: l’eolico è la tecnologia con maggior potenza installata (861 Mw, pari al 60%), seguito da fotovoltaico con 364 Mw (25,3%), da impianti idroelettrici 130 Mw (9,1%) e dagli impianti a bionergie. In termini di produzione il maggior contributo arriva dall’energia eolica con 1.560 gigawatt l’anno, seguita dall’energia solare con 440 Gw, che ricoprono insieme circa l’82% della produzione totale di energia da fonti rinnovabili; la restante produzione è prodotta dai impianti idroelettrici 267 Gw (10,9%) e dalle bioenergie 184 Gwh/anno (7,5%).

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap