mercoledì, 21 Febbraio 2024


È stata avvertita anche a Matera la scossa di terremoto relativamente intensa registrata poco a est del Parco Nazionale del Cilento, nel salernitano, a pochi passi dal confine con la Basilicata alle 00.36 di oggi 27 ottobre 2017.  Stando ai dati ufficiali emanati dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV) il terremoto ha raggiunto la magnitudo 3.8 sulla scala richter con ipocentro fissato a 11 km di profondità.
L’epicentro del sisma è stato individuato esattamente tra Padula e Arenabianca, nel salernitano sud-orientale : qui la scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione, soprattutto a causa dell’orario. Tremori e boati hanno scosso i centri abitati dell’epicentro suscitando molta paura, ma fortunatamente senza provocare danni a cose o persone. Molta gente è scesa in strada per precauzione. La scossa è stata avvertita distintamente anche a diversi chilometri dall’epicentro : oltre che nel golfo di Maratea, il sisma è stato nitidamente avvertito sul Massiccio del Pollino, gran parte del potentino, del cosentino settentrionale e nel salernitano. Tremori sono stati segnalati da Cosenza, Salerno, Potenza e anche da Matera. Fortunatamente il sisma non ha provocato danni o vittime, anche grazie alla magnitudo non particolarmente alta. Il sisma è stato avvertito con tremori e boati all’epicentro, per una durata complessiva di pochi secondi.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap