venerdì, 14 Giugno 2024

Quattro uomini della provincia
di Foggia e uno di Melfi sono stati arrestati nell’ambito dell’operazione ‘La
Marmotta’ condotta dalla polizia di Stato: è stata in questo modo sgominata la banda
che in Puglia e in Basilicata assaltava i bancomat. 

Adeseguire gli ordini di
carcerazione emessi dalla Procura Generale di Potenza, gli agenti della sezione
criminalità organizzata della Squadra Mobile insieme ai colleghi della Questura
di Foggia e del commissariato di Melfi.

Gli arrestati sono stati
condannati a pene comprese tra i sei mesi e i nove anni. La Cassazione – spiega
l’AdnKronos – ha rigettato il ricorso presentato contro le condanne emesse
dalla Corte d’Appello di Potenza il 18 ottobre 2018, che a sua volta aveva
confermato le decisioni del Gup del Tribunale di Potenza emesse l’11 novembre
2016.

Gli arrestati sono
colpevoli di associazione per delinquere finalizzata agli assalti ai
sistemi bancomat di banche e uffici postali della Puglia e della
Basilicata. 14 gli episodi commessi nelle province di Potenza, Foggia, Bari e
la BAT. 

La tecnica utilizzata era
sempre la stessa: l’inserimento di una microcarica esplosiva, appunto marmotta,
nella feritoia dell’apparecchiatura Atm per farla saltare e per poi fare
irruzione e prelevare i contanti.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap