lunedì, 22 Luglio 2024

 



È morto ieri sera,
nell’ospedale di Matera, all’età di 94 anni, il giornalista e scrittore
meridionalista Leonardo Sacco, tra gli ultimi depositari della memoria degli
eventi che portarono, nell’immediato Secondo dopoguerra, al dibattito sul
recupero dei rioni Sassi di Matera.

    La sua
opera è inscindibile dall’esperienza del laboratorio sul recupero sociale,
urbanistico e architettonico dei Sassi.

    Nel 2012 la
Regione Basilicata acquistò per la simbolica cifra di un euro la sua
biblioteca, che conteneva migliaia e migliaia di libri, riviste e documenti. La
camera ardente è stata allestita nell’ex ospedale San Rocco e sarà aperta oggi
pomeriggio, alle ore 16.30. I funerali, con rito civile, si svolgeranno domani,
sempre nell’ex ospedale San Rocco, alle ore 16 (testo e foto ANSA).

 “Matera è oggi orfana di una voce critica e
sferzante, Leonardo Sacco, con consapevolezza critica, è stato animatore del
dibattito civile e politico nella città dei Sassi. – Dichiara Angelo
Tortorelli, presidente della Camera di commercio di Matera, apprendendo della
scomparsa del giornalista e scrittore meridionalista Leonardo Sacco – È stato
protagonista, con il periodico meridionalista “Basilicata” da lui fondato, di
una stagione di grandi battaglie contro le speculazioni edilizie e in favore
dall’esperienza del laboratorio sul recupero sociale, urbanistico e
architettonico dei Sassi. Esprimo sincero cordoglio, a nome mio, della Giunta e
del Consiglio della Camera di commercio di Matera, alla sua famiglia”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap