giovedì, 25 Luglio 2024

È un piccolo mondo a parte sulla 106 in contrada Casinello nei pressi di Pisticci l’agriturismo “Da Dino” dove nei dettagli risalta il tocco femminile, la dolcezza e la passione che ogni giorno Teresa Ciccarone e Chiara Risimini, mamma e figlia, mettono nell’attività di ristorazione. Con loro anche Natalia Spodaryk, una ragazza ucraina che da oltre venti anni le affianca.

“Con tanti sacrifici riusciamo a mantenere salda quella che è la storia di vita dei miei” spiega Chiara, ingegnere prestata all’insegnamento in quanto è l’unico lavoro che le permette di non lasciare sola a lungo mamma Teresa. È lei l'”anima” della cucina di “Da Dino”, sempre alla ricerca di nuove specialità, sia di carne sia di pesce, forte di una tradizione di famiglia: “Mia mamma fa questo lavoro da quando era piccola, è figlia di ristoratori. La Sala Ciccarone di Laterza è nata dai miei nonni ed è attualmente gestita da mio zio, orgoglio di tutta la famiglia. Questo locale è la vita di mamma. La pandemia è stata dura per tutti ma per lei più di altri. Quando abbiamo riaperto e ha riacceso la cucina ha detto: “Finalmente!” ed è scoppiata a piangere, facendo piangere anche me”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap