martedì, 23 Aprile 2024

Con ordinanza numero 145
del 26 aprile 2019 il Comune di Matera ha disposto il divieto di lancio di
coriandoli o altro materiale similare in occasione di matrimoni.

Ecco il testo integrale
dell’ordinanza sindacale pubblicata dal Comune di Matera.

Rilevato che in occasione
di matrimoni religiosi e civili è invalsa l’abitudine di festeggiare gli sposi
con il lancio di coriandoli variopinti che, ricadendo al suolo, imbrattano
sagrati e strade; considerato che al termine delle cerimonie non si provvede alla immediata
rimozione dei materiali che rimanendo abbandonati al suolo concorrono a deturpare
il decoro urbano delle pubbliche vie; visto l’articolo 7 comma 1, lett. m, del Regolamento di Polizia Urbana,
approvato con delibera del Consiglio Comunale n.51 del 7 luglio 2017;

Ordina: è vietato il
lancio di coriandoli o altro materiale similare in occasione di matrimoni
religiosi o civili sul sagrato delle Chiese o dinanzi alle Sedi Municipali
destinate alla celebrazione del rito civile.

Dispone che chiunque
violi le disposizioni del presente provvedimento sia punito con la sanzione
amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da € 25,00 a € 500,00 con
addebito delle spese per la rimozione, come stabilito dall’art.7 comma 1, lett.
m, del regolamento di Polizia Urbana;

che il presente atto sia
notificato alla Arcidiocesi di Matera – Irsina, al Prefetto, alla Polizia
Locale, alle Forze dell’Ordine e resa pubblica mediante affissione all’Albo Pretorio.

Informa ai sensi
dell’art.3 – comma 4 – della legge 241/90 che contro il presente atto è ammesso
ricorso gerarchico al Prefetto di Matera o ricorso giurisdizionale al TAR di
Basilicata o, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato nel
termine, rispettivamente, di 30 giorni, 60 giorni o 120 giorni, tutti
decorrenti dalla data di pubblicazione del presente atto all’Albo Pretorio del
Comune, ai sensi degli artt. 8 e seguenti del D.P.R. 1199/71.

Demanda agli Agenti
tutti della Forza Pubblica e alla Polizia Locale l’incarico di fare osservare
il disposto della presente ordinanza.

 
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap