Sono stati 1.200 gli eventi, sopratutto di arte contemporanea e spettacoli dal vivo (il 66 per cento dei quali a Matera e il 34 per cento nel resto della Basilicata) realizzati dalla Fondazione «Matera-Basilicata 2019» durante l’anno di Matera Capitale Europea della Cultura. E’ uno dei dati che emerge dal Report di monitoraggio sull’attività svolta lo scorso anno, presentato nel pomeriggio dal presidente della Fondazione, Salvatore Adduce, nel corso di un incontro pubblico.
Agli eventi hanno assistito oltre 497 mila persone. Hanno riscosso particolare successo alcune grandi mostre, come quella sul «Rinascimento visto da Sud», visitata da oltre 29 mila persone. L’anno da capitale europea della cultura ha portato ad un aumento consistente nel polo museale della città (Palazzo Lanfranchi ha visto crescere i visitatori del 49 per cento). E’ da notare che sono stati oltre 57 mila i cittadini materani che hanno partecipato attivamente agli eventi organizzati nel 2019 (e sono stati 30.128 gli studenti coinvolti).

Il Report è suddiviso in sei sezioni: vivacità culturale, accesso alla cultura, cittadinanza culturale, identità e immagine del luogo, filosofia e gestione del processo, dimensione internazionale. Su 77 produzioni del 2019, ben 62 (l’80 per cento) sono state originali, scritte, pensate, realizzate per l’anno da Capitale Europea della Cultura. La Fondazione Matera Basilicata 2019 ha co-finanziato i progetti dei Project Leader per un importo complessivo pari a 5.572.000 euro. Nel corso del 2019 sono stati venduti 74.424 Passaporti, di cui quasi un terzo (28,2 per cento) a residenti in Basilicata, circa la metà (il 40%) è stato venduto invece ai visitatori ed il 20 per cento a studenti e giovani. Il budget complessivo per il programma culturale della Capitale Europea della Cultura per il periodo (2015-2020) ha raggiunto la quota di poco più di 50 milioni di euro, il 94 per cento dei quali provenienti da finanziamenti pubblici e il sei per cento provenienti da privati. Ulteriori 4,87 milioni di euro sono stati destinati dal Governo alla riqualificazione e all’allestimento della Cava del Sole come luogo per arti performative

Clicca qui per leggere il Report: A_Matera_si_produce_cultura_Report2020_pdf

Pubblicità
Pubblicità