domenica, 21 Luglio 2024

Di seguito il comunicato di mons. Caiazzo sulla visita di Papa Francesco a Matera e il programma aggiornato dell’evento:

Carissimi,
è arrivato questo pomeriggio il comunicato da parte della Sala Stampa Vaticana che conferma la presenza di Papa Francesco a Matera il 25 settembre prossimo a conclusione del XXVII Congresso Eucaristico Nazionale.
Sento di ringraziare il Santo Padre a nome di tutta la nostra Chiesa locale e di Basilicata, in comunione con i confratelli nell’episcopato, perché, nonostante i tanti impegni, non è voluto mancare a questo importante appuntamento.
Per noi è motivo di grande gioia e soddisfazione poter godere della sua presenza e ascoltare la sua voce nel partecipare alla solenne concelebrazione eucaristica, per “tornare al gusto del pane per una Chiesa eucaristica e sinodale”.
Da quando è stata fissata la data delle elezioni per il 25 settembre, di concerto con le autorità vaticane e la Presidenza della CEI, abbiamo lavorato per non essere di intralcio alle autorità locali. A queste va il mio ringraziamento dal profondo del cuore, perché si sono messe tutte a completa disposizione affinché ogni cosa si svolgesse nella normalità.
In tal senso, ringrazio S. E. il Signor Prefetto, il Signor Questore, il Tenente Colonnello dei Carabinieri e quello della Guardia di Finanza, la Polizia locale, il Signor Sindaco e il Signor Presidente della Provincia di Matera.
Un impegno costante e condiviso nel suo sviluppo, poiché era anche nostro dovere garantire a tutti i partecipanti al Congresso di poter tornare nelle loro sedi di residenza in tempo e votare.
Papa Francesco verrà a Matera per confermarci nella fede e per concludere il Congresso Eucaristico. E’ un evento di Chiesa. Da Matera certamente inviterà tutti noi credenti a rimettere al centro della nostra fede l’Eucaristia (la partecipazione alla S. Messa): “fonte e culmine di tutta la vita della Chiesa”. Senza Eucaristia non c’è Chiesa e senza la Chiesa non si può celebrare l’Eucaristia.
Vi invito a ringraziare il Signore per questo evento di grazia che vedrà la Chiesa italiana radunata a Matera dal 20 al 22 settembre mattina attraverso il Consiglio Permanente della CEI e dal 22 pomeriggio al 25 settembre con il Congresso Eucaristico: quasi tutte le diocesi italiane saranno rappresentate da laici, coppie, giovani, religiose/i, sacerdoti, diaconi, accompagnate dai loro pastori (vescovi, cardinali).
Quanto ci apprestiamo a vivere nella nostra terra di Lucania, con la Città dei Sassi che apre il suo cuore a tutti, non ha precedenti nella storia di questa Regione.
Affidiamo questo evento di grazia alla protezione della Madonna. La devozione dei lucani verso Maria si esprime respirando, se così possiamo dire, con due polmoni: attraverso la devozione verso la Madonna di Viggiano e quella verso la Madonna della Bruna. In cammino con Maria adoriamo in lei la presenza di Gesù Eucaristia, la Parola che si è fatta carne.
Vi abbraccio e benedico.

Don Pino

Programma aggiornato

La Sala Stampa della Santa Sede ha pubblicato oggi il programma aggiornato della visita di Papa Francesco a Matera, in programma il 25 settembre, a chiusura del Congresso eucaristico nazionale della Chiesa italiana. Alle 7 il decollo dall’eliporto del Vaticano, per atterrare un’ora e mezza dopo nel Campo-scuola di Atletica Leggera “Raffaele Duni” a Matera (Viale delle Nazioni Unite, 20-30) in forma privata. Poi il trasferimento in auto allo Stadio comunale XXI settembre, dove alle  8.45  il Papa viene accolto dal  card. Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e presidente della Cei, da mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, arcivescovo di Matera-Irsina, dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, dal prefetto di Matera, Sante Copponi, dal sindaco di Matera, Domenico Bernardi, e dal presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese. Alle 9, nello stadio, la concelebrazione eucaristica, con l’omelia del Santo Padre, seguita dall’Angelus e dalle parole di ringraziamento del card. Zuppi. Nell’occasione, il Papa dona un calice per la diocesi di Matera a mons. Caiazzo. Al termine della celebrazione, alle 11, Francesco si congeda dalle autorità che lo hanno accolto all’arrivo. Subito dopo il trasferimento in auto al Campo-scuola di Atletica Leggera, dove alle 11.15 è previsto il decollo da Matera. Alle 12.45 l’atterraggio all’eliporto del Vaticano.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap