martedì, 23 Luglio 2024

Non c’è cosa più bella di un progetto che prende sempre più corpo e con il tempo inizia ad acquisire una sua fisionomia ben visibile e soprattutto gradita da parte dei fruitori cui è destinato. E’ questo il commento di Margherita Albanese Presidente di Cna Artistico e Tradizionale in merito al tour guidato nelle botteghe artigiane della Città che si è svolto domenica 19 dicembre 2021.

L’attività fa parte degli output della seconda edizione del progetto “Matera Artisan & Handcraft Experience”, concepito per la valorizzazione delle botteghe artigianali espressione della storia e della cultura del territorio promosso e realizzato da Cna nel corso dell’anno 2021 con il patrocinio ed il sostegno economico della Amministrazione Comunale di Matera. Nello scorso mese di Ottobre il progetto è stato presentato al TTG di Rimini riscuotendo notevole interesse da parte dei tour operator che hanno Matera quale destinazione turistica delle proprie offerte.

 Il “Tour delle Botteghe Artigiane”  inserito nel catalogo della Rete Destinazione Basilicata e attraverso quest’ultimo prescelto  da un gruppo di turisti che hanno soggiornato nella Città dei Sassi si è avvalso dell’apporto professionale della guida turistica Antonia Rafaele. 

Le botteghe coinvolte sono state le seguenti: Studio d’Arte Kèramos di Christian Andrisani Via delle Beccherie 73, “Il Bottegaccio” di Mario Daddiego Via Madonna dell’Idris 10/11, Senz Nidd Via Calata Domenico Ridola 65 tutte attive nella lavorazione della terracotta e Arterego di Margherita Albanese Via Rosario 48, che realizza mosaici e gioielli utilizzando metalli non pregiati e materiali ecosostenibili .


Si tratta di una formula diversa, continua Margherita Albanese, per visitare le bellezze storico-architettoniche della Città insieme con i laboratori dei nostri Artigiani e per offrire ai turisti non solo la vista e il racconto dei tesori materiali di cui Matera è ricca ma anche di quelli immateriali tra i quali annoverare la maestria e la creatività degli Artigiani, che in tanti posti figura a pieno titolo nel patrimonio immateriale tutelato dall’Unesco.

L’iniziativa ha riscosso molto gradimento tra i turisti partecipanti.

Tra le notizie positive, conclude l’Albanese,  vi è pure quella relativa al fatto che è ormai in dirittura di arrivo il riconoscimento da parte del Mise di Matera quale Città della ceramica. Al riguardo  stiamo già attivamente lavorando come Cna alla creazione di una rete culturale e turistica basata sul comune denominatore della ceramica tra le città di Vietri sul Mare Matera, Laterza e Grottaglie.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap