lunedì, 22 Luglio 2024

E’ giunta a conclusione lo scorso 30 settembre l’iniziativa “Spiagge sicure – Estate 2022”, finanziata, anche per l’anno in corso, dal Ministero dell’Interno e finalizzata a rafforzare e rendere più incisiva l’attività di contrasto all’abusivismo commerciale delle polizie locali, durante il periodo estivo, e a promuovere campagne informative per accrescere tra i consumatori la consapevolezza dei danni derivanti dall’acquisto di prodotti contraffatti.

Per l’anno 2022, in particolare, è stata destinata una quota pari al 14% delle risorse del Fondo Sicurezza Urbana, pari a 3,5 milioni di euro, integrate con un ulteriore stanziamento di 2 milioni di euro a valere sul Fondo Unico Giustizia.

Due i Comuni della fascia jonica di questa Provincia – Nova Siri e Rotondella – compresi tra i 239 Comuni litoranei beneficiari della sovvenzione, individuati dallo stesso Dicastero, che hanno elaborato e attuato progetti specifici, approvati dal Prefetto di Matera, Dott. Sante Copponi, dopo aver acquisito il parere del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, per valutarne la coerenza con le finalità dell’iniziativa, e ratificati con la stipula di appositi Protocolli d’Intesa, sottoscritti tra il Prefetto e i Sindaci dei Comuni interessati.

Nello specifico, il progetto del Comune di Nova Siri, al quale è stato attribuito il contributo riveniente dal Fondo Sicurezza Urbana, è stato finalizzato all’assunzione di n. 6 agenti di Polizia locale a tempo determinato, oltre che a incrementare le prestazioni di lavoro straordinario da parte del personale di Polizia locale, e all’acquisto di kit di videosorveglianza da installare sul lungomare e di attrezzature informatiche.

Analogamente, il Comune di Rotondella, al quale è stato attribuito il contributo riveniente dal Fondo Unico Giustizia, ha realizzato un progetto anch’esso volto all’assunzione di n. 2 agenti di Polizia locale a tempo determinato, oltre che all’acquisto di attrezzature per il controllo delle spiagge e del litorale, tra cui 2 biciclette elettriche, un drone, 2 fototrappole di videosorveglianza e cartellonistica informativa.

Risultati più che positivi, pertanto, per l’iniziativa che si pone come ulteriore strumento di implementazione della sicurezza lungo fascia jonica di questa provincia.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap