mercoledì, 17 Luglio 2024

Vertiginoso: è questo l’aggettivo più adatto a descrivere Solo la verità(DeA Planeta, traduzione di Isabella Zani) di Karen Cleveland, un thriller che lascia senza fiato.
La protagonista è Vivian Miller, analista del controspionaggio della Cia, mamma di quattro figli, moglie devota. La sua è una famiglia come tante che cerca, nonostante le difficoltà, di rimanere unita. Matt, il marito, l’ha sempre assecondata, insieme hanno fatto fronte comune contro gli imprevisti della vita. Dalla loro parte hanno l’amore, la fiducia reciproca… Quella fiducia che in pochi secondi si sfalda inesorabilmente mandando all’aria anni di vita insieme, di confidenze, di scelte (forse) condivise. Vivian sta cercando di smascherare una rete di spie russe presenti sul territorio degli Stati Uniti, ha ideato un particolare algoritmo e da due anni è sulle loro tracce. Quando è ormai a un passo dal “nemico”, fa la scoperta più atroce. Il nemico lo ha in casa, la cartella друзья – amici – non lascia spazio al dubbio: Matt è una spia russa.
Vivian è con le spalle al muro, all’improvviso tutta la sua vita con Matt assume nuovi significati – dal primo incontro casuale, un colpo di fulmine, alle ultime decisioni prese insieme. Tutto, insomma, può essere stato manovrato da Matt per ottenere, tramite Vivian, informazioni da passare ai servizi segreti russi. Lo sgomento di Vivian le toglie lucidità, commette errori su errori, è ancora troppo innamorata di Matt per denunciarlo e, pensando alle conseguenze per i bambini, mette al primo posto la famiglia piuttosto che il lavoro.
Solo la verità è il romanzo d’esordio di Karen Cleveland – che ha studiato al Trinity College di Dublino e all’università di Harvard – che per otto anni ha lavorato nei servizi segreti americani, sei dei quali trascorsi a combattere il terrorismo. Durante questo arco di tempo, ha firmato documenti indirizzati al Presidente degli Stati Uniti e lavorato in stretta collaborazione con l’FBI. Forse è il passato dell’autrice a rendere la trama così credibile ed empaticamente forte. Aldilà dei risvolti psicologici – cosa accadrebbe se iniziassimo a dubitare del nostro partner, se ci rendessimo conto di essere vittime di un’incredibile manipolazione? -, il fascino e i rischi dello spionaggio emergono prepotenti tra le pagine della Cleveland.
Acclamato come il thriller dell’anno sui due lati dell’Atlantico, Solo la veritàproietta il lettore nel cuore dell’attualità e nel dilemma di una donna costretta a lottare per tutto ciò in cui ha sempre creduto. Straordinario caso editoriale in corso di traduzione in oltre trenta Paesi, diventerà un film prodotto e interpretato da Charlize Theron per la Universal Pictures.
Anche il grande John Grisham non ha potuto resistere a Solo la veritàaffermando: “Un thriller che si divora in una notte. Originale, incalzante e magistralmente orchestrato”.

Rossella Montemurro
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap