Sfruttamento e caporalato in agricoltura, scoperti nel Metapontino dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Matera 63 lavoratori “in nero”

L’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Matera nel periodo che va da maggio scorso ad oggi ha predisposto una serie di controlli contro lo sfruttamento dei lavoratori in agricoltura. L’attività ispettiva rientra nel progetto Su.Pr.Eme finanziato con fondi europei.

I controlli hanno interessato, in particolare, il Metapontino e sono stati svolti da una task force costituita da funzionari dell’Ispettorato del Lavoro, funzionari Inps, personale dell’Azienda sanitaria di Matera e i Carabinieri del Nucleo Tutela del Lavoro dell’Ispettorato del Lavoro di Potenza-Matera e con il fondamentale apporto dei mediatori culturali dell’Oim.

Durante un arco temporale di 7 settimane nel periodo maggio-luglio 2021 il personale è stato prevalentemente impegnato nella fascia del Metapontino, ispezionando le aziende agricole più importanti per tipologie di coltivazioni e numero di dipendenti.

Sono inoltre state tenute in debito conto anche le segnalazioni fornite dai mediatori culturali, che in un caso in particolare, nella terza settimana di giugno, hanno permesso di rilevare un fenomeno di sfruttamento lavorativo che è sfociato, attraverso gli accertamenti condotti nei giorni successivi insieme con gli ispettori Asm , in una informativa all’Autorità giudiziaria per il reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro che ha interessato tre lavoratori extracomunitari.

Nel corso delle 7 settimane sono state ispezionate 185 aziende, sono stati controllati 1209 lavoratori (di cui 537 italiani, n. 288 comunitari prevalentemente di nazionalità rumena e 384 lavoratori extracomunitari). 63 sono risultati in nero, di cui 21 italiani, 38 extracomunitari e 4 comunitari. Tutti gli accertamenti ispettivi sono ancora in corso e altri illeciti potrebbero emergere all’esito degli stessi.

L’Ispettorato Territoriale del lavoro di Potenza-Matera proseguirà – nelle prossime settimane – la propria attività nella verifica a tutela delle condizioni di lavoro in agricoltura nell’ambito del progetto Su.Pr.Eme spostandosi nel territorio potentino.

Pubblicità
Pubblicità

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap