“Quel maledetto Vronskij”, una linea sottile tra amore e gelosia nel nuovo romanzo di Claudio Piersanti

“Passarono le settimane all’insegna di un motto inflessibile: sapeva quel che sapeva, niente di più, quindi era inutile abbandonarsi a fantasie, gelosie e compagnia bella. Giulia era stata con lui per tanti anni e ora non c’era più. La sua assenza gli diceva: per te è come se fossi morta.”

Giovanni è un tipografo, è sposato con Giulia. Hanno una figlia, hanno vissuto momenti carichi di ansia per un brutto male che ha messo in stand-by le vite di entrambi.

Giovanni è metodico, molto “impostato”, sempre gentile, anche quando non è dell’umore giusto ha una sorta di sorriso “d’ordinanza” che lo rende estremamente educato.

La routine con Giulia è fatta di piccole cose, gesti preziosi e ormai irrinunciabili – la colazione al mattino, con le fette imburrate e la marmellata; un bacio volante prima di andare al lavoro e un altro più lungo la sera, quando lui torna dalla tipografia con le dita sporche d’inchiostro; abbracciarsi in giardino, tra le rose che lei ha potato con cura – che confermano l’intesa, dopo anni, di una coppia che si rispetta, che continua a guardare avanti e a fare progetti.

Giulia per Giovanni è una certezza, il porto sicuro fin quando un biglietto lasciato dalla donna non lo butta nella disperazione: “Perdonami, sono tanto stanca. Non mi cercare.” Solo questo lascia scritto Giulia, prima di scomparire nel nulla.

Giovanni si sente perso. È incredulo, disorientato. Ha smarrito il suo punto fermo e non sa come andare avanti. A nulla servono il conforto di Gino e della Nina o della cugina Bruna. Adesso è tutto indistinto, fuori fuoco. Niente ha più senso.

La sua stessa casa gli sembra ostile e la tipografia diventa un nido in cui rifugiarsi. Ogni cosa, comprese le piante che Giulia tanto amava, sembra improvvisamente deperire e solo quando gli capita tra le mani una versione di Anna Karenina, un libro che lei aveva letto, Giovanni prova a dare una spiegazione a ciò che è accaduto: avrà incontrato un Vronskij, un maledetto Vronskij che l’ha portata via. Allora decide di ricopiare il capolavoro di Tolstoj per regalarlo a Giulia se e quando tornerà: un libro con carta pregiata, copertina in pelle, una copia unica per un pegno d’amore.

Che Giulia torni o meno, è meglio lasciarlo scoprire leggendo il bellissimo Quel maledetto Vronskij (Rizzoli) di Claudio Piersanti. Un romanzo che parla al cuore della bellezza dell’amore, che racconta una storia di gelosia e svelamenti. Il tutto con garbo, con le parole giuste, grazie a una penna eccezionale.

Claudio Piersanti (1954) è scrittore tra i nostri maggiori, vincitore di numerosi premi per i suoi romanzi, tra cui il Premio Viareggio (1997, con Luisa e il silenzio) e il Premio Selezione Campiello (2006, con Il ritorno a casa di Enrico Metz), e autore dei memorabili racconti L’amore degli adulti (1989).

Rossella Montemurro

Pubblicità
Pubblicità

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap