mercoledì, 24 Luglio 2024

Presentata oggi a Matera, nel Salone degli Stemmi dell’Arcivescovado, l’iniziativa “Vie di Bellezza: percorsi di arte sacra” che si propone di raccontare in modo inedito le opere d’arte ed i tesori presenti nelle chiese del territorio della diocesi e della provincia di Matera attraverso il linguaggio della poesia.

Il progetto, nato da un’idea del critico d’arte Gabriele Scarcia e realizzato dal Parco culturale ecclesiale Terre di Luce in collaborazione con Logos, il magazine online della Diocesi di Matera-Irsina, si propone di realizzare dei video originali, della durata di 10-12 minuti, che facciano “parlare” le opere d’arte andando oltre la narrazione storica e l’analisi stilistica.

Il primo di questi video, dal titolo “Il Cristo svelato – arte e spiritualità nel Crocifisso di Miglionico” è stato presentato in anteprima nel corso della conferenza stampa ed ha documentato la bellezza sofferente del crocifisso di Miglionico, espressione massima dell’arte scultorea lignea di frate Umile da Petralia, al secolo Giovan Francesco Pitorno, morto nel 1639.

L’incontro, aperto dal direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali Erasmo Bitetti, ha visto l’intervento introduttivo di Lindo Monaco, presidente del Parco culturale ecclesiale Terre di Luce che ha precisato lo spirito e le finalità dell’iniziativa che si inquadra nel Progetto più ampio del Museo diffuso della tradizione e della pietà popolare, condiviso e sostenuto da diverse Amministrazioni comunali e dalla Provincia di Matera.

L’autore del testo Gabriele Scarcia, dopo la proiezione del video, ha suggerito alcuni spunti di lettura dell’opera audiovisiva alla cui realizzazione hanno concorso Erasmo Bitetti per la parte video ed il montaggio e Lindo Monaco per il commento musicale e la voce narrante.

Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo ha espresso grande apprezzamento per la qualità del lavoro ed ha sottolineato la profonda spiritualità che ha animato Fra Umile, autore di altri crocifissi, ognuno con una sua particolarità, come ad esempio quello presente nella chiesa di Cutro in Calabria.

A tal proposito ha annunciato l’iniziativa, in programma nel prossimo ottobre, di un gemellaggio tra la parrocchia di Miglionico e quella di Cutro che permetterà di mettere in evidenza le differenze esistenti tra i due crocifissi ed altre opere del frate francescano.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche il vicesindaco di Miglionico Michele Piccinni, che ha sottolineato la valenza culturale dell’iniziativa capace, se opportunamente valorizzata, di favorire il turismo religioso e il priore della confraternita del Crocifisso Domenicantonio Comanda.

Il parroco di Miglionico don Egidio Musillo ha espresso preoccupazione per lo stato di conservazione dell’opera evidenziando la necessità di procedere urgentemente ad un restauro. 

Il percorso di arte sacra avviato da Terre di Luce proseguirà, da qui a dicembre, toccando altri comuni della provincia di Matera e puntando gli occhi delle telecamere su altre opere d’arte, anche meno conosciute.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap