martedì, 23 Luglio 2024

Matera,  funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino. L’omelia di Mons. Caiazzo: “Amore non è più una bella parola, un gesto di benevolenza, ma un agire colmo di umanità: consumarsi pienamente fino alla morte”

Pubblichiamo l'omelia che mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, ha pronunciato questa sera nel Palazzetto dello Sport, gremito, durante i funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino: Carissimi,...

Siglato presso la Chiesa rupestre Cristo la Gravinella il “Trattato di collaborazione tra l’ Ente Pro Loco Basilicata Aps e la Commenda Ugone dei Pagani di Matera del Soet – Supernus Ordo Equester Templi – Poveri Cavalieri di Cristo – Pcc” per l’avvio del progetto “Il Cammino dei Templari in Basilicata” promosso a livello nazionale da Ente Pro-Loco Italiane in diverse regioni d’ Italia.

Alla cerimonia sono intervenuti il Presidente regionale Ente Pro Loco Basilicata Rocco Franciosa e la Commander Giusy Ranno in rappresentanza del Soet – Pcc della Commenda Ugone dei Pagani di Matera e una rappresentanza della Confraternita Gesù Flagellato presieduta dal Priore Raffaele Laquale che gestisce la chiesa rupestre materana, luogo in cui sarà avviato il progetto legato alla valorizzazione dell’antica presenza templare in Lucania.

Presentati nel corso della stessa i referenti regionali del progetto “Il Cammino dei Templari in Basilicata” che sono Maria Teresa Romeo, dirigente PRO LOCO Pisticci per la Pronvincia di Matera e Gaetano Vitale Presidente Pro Loco Lavello “F.Ricciuti” per la Provincia di Potenza.

Il Presidente regionale Ente Pro Loco Basilicata Rocco Franciosa ha dichiarato: “Il Cammino dei Templari in Basilicata è un progetto che Ente Pro Loco Basilicata e Soet – Pcc Commenda Ugone dei Pagani di Matera avviano nella Città di Matera, teso a coinvolgere l’intero territorio lucano in collaborazione con le regioni limitrofe Puglia e Campania unitamente al prezioso supporto del comitato nazionale Ente Pro Loco Italiane e del Soet nazionale per la valorizzazione turistica dei borghi lucani legati ai riferimenti storici della significativa presenza templare sul territorio lucano”.

La Commander Giusy Ranno in rappresentanza del Soet – Pcc della Commenda di Matera ha sottolineato: “Vogliamo promuovere un percorso turistico per far scoprire ai visitatori il cammino dei templari in Basilicata. In particolare abbiamo pensato ad un percorso che parte da Picciano, in cui sorge un santuario costruito dai templari e donato ai benedettini. Sempre nell’area di Picciano dobbiamo individuare la casa in cui è stato ucciso nel 1308 l’ultimo cavaliere dei templari. La seconda tappa sarà quella di Timmari, dove un convento dei templari è stato distrutto nel 1308. Ci sposteremo quindi in questo spazio suggestivo della chiesa di Cristo la Gravinella e poi faremo scoprire ai visitatori la chiesa rupestre della Palomba, dove si può ancora osservare la croce dei templari e una conchiglia, simbolo dei pellegrini. Il percorso si concluderà nei Sassi di Matera con la visita alle chiese rupestre dell’Idris e di Santa Lucia alle Malve e in piazza Vittorio Veneto con la visita alla chiesa della Materdomini, altro luogo di culto dei templari nella città di Matera. Il percorso turistico coinvolgerà le strutture ricettive, in particolare i b&b ma anche i ristoranti con la possibilità di proporre un menu “templare” piuttosto che i piccoli commercianti con la vendita di prodotti enogastronomici riferiti al medioevo e souvenir”.

La firma del trattato anticipa il convegno nazionale che si svolgerà a Pomezia ad inizio settembre in cui sarà presentato l’intero progetto curato dall’ Ente Pro Loco Lazio, dalla Pro loco Città di Pomezia Aps, dall’ Ente Pro Loco Italiane e dal Soet – Pcc nazionale e l’appuntamento regionale del 1 ottobre a Matera. 

Presenti all’iniziativa il Consigliere dell’ Ente Parco Regionale Della Murgia Materana Eustachio Vito Sellitri e Giuseppe Barberino Presidente OCCSE della Magna Grecia.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap