“Posso cambiarti la vita”: cyberbullismo, bulimia e incognite della rete nel nuovo romanzo di Divier Nelli

Perla, una ragazzina bullizzata per il suo aspetto fisico che non rispecchia i canoni: ogni giorno di scuola è una tortura, lei è sola contro tutti, dal tragitto in autobus al tempo da trascorrere in classe ascolta solo battute volgari, appellativi sconci. E ancora post e video che in loop si rincorrono online e hanno lei come protagonista.

Un’adolescente bersaglio della perfidia dei coetanei è come se avesse le mani legate. Se reagisce corre il rischio di peggiorare la situazione, se non reagisce si autocondanna a vivere nell’inferno.

La mamma di Perla è morta per un tumore e lei vive con la nonna, anziana, a Poggio in Chianti.

La seconda classe al liceo tecnologico Margherita Hack di Firenze che frequenta è un incubo. Le arrivano, tutti i santi giorni, insulti irripetibili. La vergogna, l’impotenza e lo strazio che prova Perla li esorcizza mangiando, come se quel riempirsi in modo abnorme di cibo potesse ricompensarla dal dolore e dal disagio psicologico con cui ormai convive. Tutta la rabbia che non riesce a esternare la rivolge su di sé, in un circolo vizioso terribile. Le abbuffate e i sensi di colpa non fanno che aumentare il suo malessere.

Grassa, obesa ma studentessa modello è una vittima sacrificale. Un giorno la situazione pre­cipita, le offese sui social si moltiplicano, alcuni video diventano virali. E lei non può far niente per difendersi.

Posso cambiarti la vita (Vallecchi) di Divier Nelli affronta tematiche di stretta attualità – il cyberbullismo, la bulimia, le incognite della rete – con uno stile dirompente e, spesso, disturbante. Non ci sono filtri, niente è edulcorato: le offese, crudeli, a Perla è come se arrivassero al lettore per la loro violenza. E il lettore entra inevitabilmente in empatia con la ragazza.

Indifesa, esposta al pubblico ludibrio, profondamente sola: è in questo stato quando si accorge di un messaggio insistente di un contatto che si fa chiamare Matryoshka (“Viso rosso fuoco. Occhi allungati, cattivi, feroci, del tutto privi di ciglia e sopracciglia. Niente guanciotte che rendevano simpatiche e innocenti le altre matriosche che aveva visto. Ma la cosa più inquietante era la bocca. Un po’ aperta, da cui spuntavano due file di denti giallastri, fitti e acuminati. Triangolari come quelli di uno squalo”): “Posso cambiarti la vita”. Quattro parole innocenti. Dopo qualche titubanza Perla cede restando coinvolta in un meccanismo a orologeria troppo più grande di lei, che la trascinerà in un perverso scambio di favori dallo scopo ignoto e le trasformerà per sempre la vita.

Non c’è niente di scontato in questo romanzo capace di scardinare qualsiasi certezza: una lettura travolgente con un epilogo pronto a lasciarci senza parole.

Divier Nelli (Viareggio, 1974) vive a Firenze. Scrittore, editor, consulente editoriale e insegnante di narrazione, ha diretto i Gialli Rusconi. Ha esordito nel 2002 col romanzo La contessa, cui sono seguiti Falso binario, Il lungo inganno (scritto a quattro mani con Leonardo Gori), Amore dispari e Coma. Decine di suoi racconti sono apparsi su importanti riviste e antologie, tra cui Drugs (Guanda), di cui è stato anche curatore. Nel 2017 per Guanda è uscito Il giorno degli orchi.

Rossella Montemurro

Pubblicità
Pubblicità
venerdì Giugno 4, 2021

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Copy link
Powered by Social Snap