Nella tarda serata di sabato 15 novembre scorso, a Pomarico (MT), i Carabinieri della Compagnia di Matera, e in particolare quelli della Stazione di Pomarico, hanno arrestato nella flagranza del reato, un ragazzo del posto, ritenuto responsabile di atti persecutori (stalking).

Nello specifico, l’uomo in questione, nel corso del fine settimana scorso, a bordo della propria autovettura era transitato più volte sotto l’abitazione di una donna, con la quale in passato aveva intrattenuto una relazione sentimentale, urlandole frasi fortemente offensive e minacciandola di morte. La donna, in preda alla paura, dato il protrarsi dell’atteggiamento minaccioso da parte del dell’uomo, già destinatario di un divieto di avvicinamento nei confronti della donna, provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria per altri episodi vessatori perpetrati nel recente passato, aveva allertato i Carabinieri della Stazione.

I militari, che in quel momento erano in servizio di perlustrazione in zona, ricevuta la notizia, intervenivano immediatamente presso l’abitazione della donna dove, appresi i primi elementi su quanto accaduto, risalivano all’identità del responsabile e si mettevano alla ricerca dell’uomo, rintracciandolo mentre, a bordo della propria autovettura. percorreva una delle vie principali del paese.

L’uomo veniva fermato e condotto in caserma dove, ricostruita la dinamica dei fatti accaduti poco prima, veniva dichiarato in stato di arresto, e su disposizione della Procura della Repubblica di Matera, ristretto in regime degli arresti domiciliari.

Pubblicità
Pubblicità