domenica, 21 Luglio 2024

È stata formalizzata nei giorni scorsi a Roma, l’intesa con la Svimez (Associazione per lo sviluppo dell’industria del Mezzogiorno), per la revisione e l’aggiornamento del “Piano di intervento con valenza strategica”, a cui l’associazione privata senza fini di lucro aveva già lavorato, consegnando nel 2020 una prima stesura all’allora sindaco Raffaello De Ruggieri. Il documento, però, per ragioni indipendenti dalla volontà della Svimez, non è mai stato sottoposto, come originariamente previsto dal Piano delle attività, all’attenzione dei cittadini e delle istituzioni locali in un momento pubblico di presentazione. Oggi lo strumento programmatico è stato recepito in pieno dall’attuale Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Domenico Bennardi, che però ha dovuto prendere atto di mutate condizioni storiche, sociali, economiche e politiche, con il cambio notevole della visione futura della città, per effetto dei due anni di pandemia e della guerra ancora in corso in Ucraina. Per queste ragioni, l’assessore all’Urbanistica, Rosa Nicoletti, con l’impegno costante anche del consigliere comunale Francesco Salvatore, ha incontrato più volte i consulenti della Svimez, concordando una revisione non profonda e sostanziale ma necessaria, del Piano consegnato nel 2020. Si tratterà, dunque, di un aggiornamento delle analisi contenute nella prima parte del documento, affinché l’Amministrazione possa disporre di dati più corrispondenti all’attualità. L’aggiornamento, che potrebbe essere ultimato già nel prossimo mese di luglio, riguarderebbe le dinamiche demografiche e migratorie; i settori produttivi; il lavoro e la questione giovanile; le condizioni di accesso ai servizi pubblici, con particolare riferimento ai comparti dell’istruzione e della sanità. Prima di quella data, è intenzione dell’Amministrazione organizzare momenti di confronto aperto con le associazioni di categoria sulle aree artigianali, commerciali e industriali, alla presenza degli esperti Svimez, per recepire eventuali proposte e suggerimenti, oltre che con tutti i consiglieri comunali. “L’aggiornamento del quadro informativo -spiegano Bennardi e Nicoletti- si rivelerebbe assai utile per l’Amministrazione comunale, perché potrebbe essere utilizzato come base anche per una ridefinizione delle linee di policy locali, che tenga conto da un lato del mutato contesto economico e sociale, dall’altro delle scelte di programmazione effettuate dalla medesima Amministrazione in questi anni, a partire dalle Linee programmatiche del sindaco, che hanno visto l’approvazione di diversi strumenti, dal Regolamento urbanistico, al Piano sociale comunale, al Piano della Mobilità urbana sostenibile (adottato), al Documento strategico di rigenerazione urbana, all’iter avviato per il redigendo Piano strutturale, per finire con importanti progetti quali la Casa delle tecnologie emergenti di Matera. Una revisione quantomai opportuna e necessaria – concludono Bennardi e Nicoletti – per garantire l’efficacia pratica dello strumento di programmazione”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap