Si intitola “Natale per l’eternità”, è un valzer di speranza con atmosfere dell’Ottocento e qualche scorcio del Settecento che risente di influenze musicali da Paganini a Vivaldi, da Strauss a Mozart, da Bach a Puccini.

Il nuovo brano del cantautore Giuseppe Povia, in rete dalla mezzanotte di oggi con un video che ha come sfondo Sermoneta, è un inno non verso il Natale classico – in senso religioso, culturale o tradizionale – ma verso quello che comprende la rinascita, la serenità, la pace e l’amore: “Cose che – spiega il cantautore – inseguiamo sempre per tutta la vita, da qui Natale per l’eternità”.

Chiunque desideri ricevere il brano in alta qualità può fare una donazione libera: “Ho pensato che è meglio chiedere una donazione, un regalo di Natale che avere il guinzaglio e sottostare alle regole di qualcun altro. Questo per tre motivi. Primo perché non lavoro da un anno, secondo perché non so per quanto tempo ancora resterò disoccupato, terzo perché i temi che tratto con le canzoni sono i più difficili da riuscire a far arrivare alla massa. Non sono temi ben visti dal mainstream, da tutti quei canali che trasmettono i successi ma che a volte confondono: sono tutti uguali e solidali quando sono tutti uniformi e conformi ma il mondo è bello perché è vario. In questo ambiente se non ti uniformi e non metti l’uniforme ideologica non passi, ti deridono, ti estromettono. Anche per questo motivo fate una donazione e sostenete la libertà di espressione”.

“Natale per l’eternità” è un brano scritto, composto e arrangiato dal cantautore e fa parte del cd “Imperfetto”, di prossima pubblicazione. Per le donazioni è possibile rivolgersi al numero 348.7623972.

Rossella Montemurro

Pubblicità
Pubblicità