Lei bella, eterea, con una voce calda. Lui pieno di sfumature, ambiguo, con una voce particolarissima.

Nahaze – nome d’arte di Nathalie Hazel Intelligente, mamma inglese e papà materano, è stata scoperta da Paolo Irene – ha ricevuto ieri sera durante il  Matiff, Matera Art Film Festival, il primo disco d’oro della sua carriera musicale mentre Achille Lauro è stato insignito premio MatIFF “Giovani produttori”.

Accompagnati dal manager Angelo Calculli, Nahaze e Achille Lauro sono stati intervistati nella corte di San Rocco dal giornalista Sergio Palomba.

Nel corso della serata, Rosalba Demetrio, presidente Fai Basilicata ha consegnato il premio MatIFF “Giovani produttori” ad Achille Lauro mentre Mario Miseo ha consegnato il Matiff “Antonio Infantino”  quale migliore artista del territorio emergente dell’anno” a Nahaze, che poi ha ricevuto il disco d’oro dal presidente del Matiff, Leonardo Fuina.

Il secondo disco d’oro è stato consegnato da Patrizia Minardi, dirigente dell’ufficio sistemi culturali della Regione Basilicata, ad Achille Lauro.

Il terzo disco d’oro è stato consegnato dal direttore artistico del Matiff Antonio Andrisani ad Angelo Calculli.

Quarto disco d’oro per i ragazzi che hanno collaborato alla scrittura del brano “Carillon” di Nahaze.

Rossella Montemurro

NAHAZE

A pochi giorni di distanza dall’uscita del suo ultimo singolo’Freak’ e della recente certificazione di Disco d’Oro del brano ‘Carillon’Nahaze lo scorso 22 settembre  ha pubblicato ‘Control’  (Elektra Records/Warner Music Italia), il secondo brano incluso nella colonna sonora di BABY 3, produzione originaleNetflix.  

 Mentre in ‘Freak’ l’energia di  Nahaze ne faceva da padrona, il mood di ‘Control’ è invece intimo, dolce e malinconico. Le parole scorrono su un beat chill, cantate con voce a tratti limpida e cristallina, a tratti effettata e profonda. Il controllo di cui si parla nel brano è come un ponte tra l’onirico e il reale: perdere questo controllo sarebbe come chiudere gli occhi e abbandonarsi al sonno e all’inconscio. Anche la cover di ‘Control’ richiama queste atmosfere eteree: vediamo infatti l’artista in posa angelica, ricoperta di veli che scendono morbidi su di lei. 

Scoperta dal manager Angelo Calculli, che l’ha voluta fortemente nel roster di Mzk3, Nahaze è stata la prima artista a firmare con Elektra Records Italia esordendo proprio con “Carillon” in collaborazione con Achille Lauro e Boss Doms. Il brano ha scalato da subito i vertici delle classifiche: al n. 2 della viral di Spotify, al n.2 di Shazam, in top 50 su Spotify, in top 20 nella classifica radiofonica, più di 10 milioni di streaming, 5 milioni di visualizzazioni su YouTube. 
Questi sono solo alcuni dei numeri di un successo che ha conquistato subito pubblico e critica e che le hanno consentito di essere riconosciuta da tutti gli esperti del settore come la vera rivelazione del 2019-2020, oltre ad essere paragonata ad artisti di fama mondiale come Billie Eilish.
In seguito, Nahaze pubblica una nuova versione di questo brano “Carillon (remix)”, interamente rivisitata da lei, donandole una veste completamente nuova. Il 29 maggio è uscito “Wasted” un brano che riporta il suo immaginario strettamente legato ai paesaggi di Gloucester, dove Nahaze trascorreva le sue estati con la nonna materna inglese Hazel, da cui ha preso il nome d’arte, fondendolo al suo primo nome, Nathalie. I colori dell’Inghilterra e le sue atmosfere raccontano una realtà che fa parte di Nahaze e che inevitabilmente traspare nei suoi pezzi.

ACHILLE LAURO

Esce invece oggi perElektra Records/Warner Music Italy in formato CD e su tutte le piattaforme digitali, 1969 – Achille Idol Rebirth, la rivisitazione dell’album che ha portato a conoscenza del grande pubblico il più estroverso e discusso artista italiano.

Dalla sua prima pubblicazione dello scorso anno – già certificata Disco d’Oro – il successo di Achille Lauroè inarrestabile: 405 milioni di streams per i suoi brani, 90 milioni di views totali su YouTube, più di 35.000 copie vendute per gli album. Alla vigilia dell’uscita di 1969 – Achille Idol Rebirth, è ancora forte il successo di 1990, il side project omaggio ai favolosi Nineties uscito il 24 luglio perElektra Records/Warner Music Italy di cui l’artista è Chief Creative. L’album ha debuttato direttamente al primo posto della classifica di vendita Fimi/Gfk nella categoria album e nella categoria vinili. Venerdì 25 settembre l’album astronave del tempo 1969 che ospita Rolls Royce, aggancia nuove navicelle spaziali per completarsi definitivamente: Me Ne frego, il brano che ha consacrato definitivamente il successo dell’artista grazie alle sue live performance Glamour uniche al Festival di Sanremo, Maledetto Lunedì, singolo ElectroPop poetico e decadente dei due produttori romani Frenetik&Orang3. Prende a bordo i grandi successi del 2020: dalla struggente ballad 16 Marzo – che a pochissimi dall’uscita mesi è certificata Disco d’Oro e conta ormai quasi 30 milioni di ascolti sulle diverse piattaforme – al famosissimo Bam Bam Twist, tormentone estivo che rievoca il ballo più sexy e provocante della storia, per mesi in vetta alle classifiche radiofoniche. 1969 – Achille Idol Rebirth contiene inoltre una riedizione dell’immortale C’est La Vie, magistralmente reinterpretata dalla regina del cantautorato italiano Fiorella Mannoia, e la sconvolgente Maleducata, soundtrack ufficiale della famosa serie Baby 3 trasmessa in 190 paesi del mondo.

Foto Sandro Quarto

Pubblicità
Pubblicità