mercoledì, 17 Luglio 2024

Riceviamo e pubblichiamo la lettera al sindaco di Matera Domenico Bennardi e all’assessore alla Cultura Tiziana D’Oppido di Confcommercio, Confartigianato, CNA e Confesercenti:                                                        

A seguito della comunicazione già inviata da Confcommercio nella giornata di ieri, le scriventi Associazioni di categoria unitariamente segnalano che anche per le autorizzazioni da rilasciarsi ad iniziative di questa tipologia vengano prestabilite regole inderogabili che mirino in primis alla salvaguardia delle attività esercitate in sede fissa garantendone il regolare svolgimento e l’ordinaria accessibilità alle stesse da parte degli avventori, siano essi turisti o cittadini materani. La proposta è quella di modificare sin da subito le norme sull’occupazione di suolo pubblico introducendo il criterio del cono d’ombra sulla falsa riga di quanto vigente per le attività commerciali (Bar e ristoranti) che richiedono l’occupazione di suolo pubblico per l’installazione di dehors e tavolini. A ciò deve necessariamente aggiungersi una opportuna valutazione sui tempi di occupazione.

E’ appena il caso di osservare che per le attività ubicate in Piazza Vittorio Veneto e per quelle il cui accesso insiste su Piazza Vittorio Veneto che il mese di Dicembre è l’ultimo mese dell’anno nel quale ci si aspetta di realizzare ricavi atteso che a partire dal mese di gennaio e sino all’arrivo di Pasqua buona parte delle stesse potrebbero chiudere i battenti causa l’assoluto ristagno dei consumi da parte dei cittadini accompagnata dalla rara presenza di qualche turista fuori stagione.

Ulteriore valutazione che sembrerebbe non essere stata tenuta in considerazione in questa circostanza è l’elevato ed esorbitante, a parere delle scriventi, numero delle installazioni collocate.

In attesa di gentile riscontro si porgono distinti saluti.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap