sabato, 13 Luglio 2024

Anche Matera, come Bergamo, avrà un bosco per ricordare le vittime della pandemia ma che guarda anche con speranza alla rinascita della nostra società. Sarà inaugurato giovedì 22 aprile alle ore 10 il “Bosco della Rinascita” dell’Istituto Tecnico Agrario “G. Briganti” (annesso all’IIS “Turi”) di Matera. L’ubicazione è nell’area verde attigua alla sede dell’Itas in Ctr. Rondinelle, nei terreni dell’azienda agraria della scuola. Le essenze arboree, una cinquantina di piantine, sono state donate dal vivaio forestale Manferrara di Pomarico di proprietà della Provincia. Alla cerimonia che si terrà all’esterno dell’Istituto e nel rispetto delle misure anti-contagio Covid–19 dopo il saluto del dirigente scolastico Carmelina Gallipoli ci sarà una preghiera tenuta da Don David Mannarella, docente Itas. Quindi sarà svolto un intervento musicale a cura di Michele Cataldo e Bruna Lucia Dell’Acqua che eseguiranno un brano composto per l’occasione. Interverranno Donato Del Corso, dirigente del Dipartimento regionale Agricoltura; Domenico Bennardi sindaco di Matera e Lucia Summa, assessore comunale all’Ambiente; Piero Marrese, presidente della Provincia; Carmine Cocca, presidente dell’Ordine degli Agronomi e Giuseppe Silvaggi, presidente del Collegio dei Periti Agrari di Matera. L’illustrazione delle piantine sarà a cura di Enrico De Capua, dirigente Forestazione della Provincia e da Adriano Santulli, docente responsabile sede Itas. La cerimonia sarà conclusa da Francesco Fanelli, assessore regionale all’Agricoltura. Coordinerà Filippo Radogna, funzionario della Regione Basilicata. Gli studenti dell’Itas, guidati dai docenti, metteranno a dimora le essenze e avranno un ruolo attivo nella gestione del bosco.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap