sabato, 13 Luglio 2024

Puntare i riflettori sull’importanza dell’inclusione e dell’autonomia delle persone con problematiche psichiche o psicologiche: è stato questo il senso della serata di ieri, nel giardino condiviso della Comunità Alloggio “Gino Masciullo” a Matera che ha ospitato la presentazione del volume A.Ma.Sa.M. Inclusione e autonomia (Altrimedia Edizioni) curato dalla giornalista e scrittrice Rossella Montemurro.

I ventisette anni dell’Associazione Materana per la Salute Mentale sono stati lo spunto per iniziare un dialogo costruttivo insieme al presidente A.Ma.Sa.M. Lucia D’Antona,al coordinatore della Comunità Alloggio “Gino Masciullo” Luciano Bitondo, al responsabile psichiatria D.S.M. Vito Incampo, alla psicologa con funzione educatrice Samanta Fusiello, e al presidente Cooperativa Progetto Popolare Anna Lucia Contuzzi.

È stato sottolineato che quello delle malattie mentali è ancora oggi uno stigma ingombrante e fastidioso. Parlare di malattia non è mai semplice, in particolare quando si affrontano argomenti che riguardano la psiche, condizionati come siamo da paure e pregiudizi. Con questa pubblicazione l’A.Ma.Sa.M. intende lanciare un messaggio forte per superare i preconcetti.

Sono intervenute, inoltre, la direttrice editoriale di Altrimedia Edizioni Gabriella Lanzillotta,  e la curatrice del volume Rossella Montemurro. Particolarmente toccanti le testimonianze della mamma di una delle ragazze che frequentano l’A.Ma.Sa.M., di una volontarie e di alcuni degli ospiti dell’Associazione, entusiasti per l’accoglienza offerta loro e per l’ampia gamma di attività proposte. Hanno preso la parola anche il dott. Vito Cilla e il sig. Gianni Calia, titolare dell’Azienda Madre Terra Sorella Ape in Località Vuccolo ad Altamura, che i ragazzi hanno avuto modo di visitare.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap