martedì, 23 Luglio 2024

Matera,  funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino. L’omelia di Mons. Caiazzo: “Amore non è più una bella parola, un gesto di benevolenza, ma un agire colmo di umanità: consumarsi pienamente fino alla morte”

Pubblichiamo l'omelia che mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, ha pronunciato questa sera nel Palazzetto dello Sport, gremito, durante i funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino: Carissimi,...

Si è celebrato a Matera il 168° anniversario della fondazione della Polizia. A causa dell’emergenza sanitaria in corso, la cerimonia si è svolta nel cortile interno della Questura, improntata alla massima sobrietà.

Alle 10.30, il Questore Luigi Liguori, alla  presenza del Prefetto Rinaldo Argentieri, ha deposto una corona di alloro in memoria dei caduti della Polizia dello Stato al cippo commemorativo situato nel cortile. Hanno risuonato le note del “silenzio di ordinanza” e poi c’è stato un momento liturgico di preghiera officiato da don Giuseppe Tarasco, Parroco della chiesa della SS. Annunziata di Piccianello. Oggi vogliamo ricordare i caduti, ma anche tutte le donne e gli uomini della Polizia di Stato colpiti da questo virus.

Il Questore ha quindi salutato il Prefetto per poi evidenziare che le energie degli uomini e delle donne della Polizia di Stato sono oggi impegnate per strada, impiegate per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini, nell’assolvimento dei compiti che questa fase emergenziale richiede.

Ricorderemo tutti, questo anno 2020, come un anno sospeso, insieme a tante cose della normalità quotidiana che davamo per scontate. Ci salutiamo in modo diverso, lavoriamo in modo diverso e ci preoccupiamo di noi e dei nostri cari in modo diverso.

Non fa eccezione l’Anniversario della fondazione della Polizia che, quest’anno, compie 168 anni.
Avevamo immaginato di celebrare questa ricorrenza con un altro spirito: insieme alla comunità della cui sicurezza abbiamo cura, con i sorrisi nelle piazze e con il ricordo doveroso di chi, tra i nostri colleghi, non c’è più. Ma la pandemia, che si è sviluppata a causa di un temibile quanto invisibile nemico, ha trasformato le nostre vite e i nostri progetti.

Oggi, coerenti con i nostri ideali di servizio al Paese pensiamo che, per la salvaguardia della salute di tutti i cittadini, questa ricorrenza vada celebrata soprattutto in maniera simbolica.

Fedeli al claim #essercisempre, gli uomini e le donne della Polizia di Stato continuano a compiere il proprio dovere al servizio delle Istituzioni e dei cittadini. Cambiano le modalità ma è immutato lo spirito di servizio che ci anima. Dietro le nostre mascherine pattugliamo le nostre città, le piazze, le stazioni, le vie extraurbane.

In questo giorno speciale per tutti gli appartenenti alla Polizia di Stato, il Questore ha voluto omaggiare  tutto il personale impegnato nei servizi di controllo Covid-19 con delle uova pasquali.

 Abbiamo ridisegnato il nostro impegno adattando la nostra professione al momento che stiamo attraversando. Cercando la vostra vicinanza e offrendo quello che è nel nostro Dna: l’essere al servizio delle nostre comunità.

L’appuntamento è per il prossimo anno; come prima, nelle piazze, insieme.

IL DISCORSO DEL QUESTORE LUIGI LIGUORI

Ricorre oggi il 168 Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato.

Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria internazionale, la brevissima cerimonia è stata improntata alla sobrietà ed a criteri di massima garanzia della tutela del personale e dei cittadini.

All’interno del cortile della “nostra casa,” la Questura, al suono del “silenzio”, è stata deposta una corona d’alloro, in memoria dei caduti della Polizia di Stato, per omaggiare la dedizione di tutti coloro che hanno sacrificato la loro vita per l’adempimento del dovere. A costoro rivolgo un sentito pensiero, certo che la loro memoria è la linfa giusta per accrescere il nostro impegno.

Ringrazio inoltre il Prefetto di Matera, Rinaldo Argentieri, per la sua presenza e vicinanza, mai venuta meno, neppure quando la mattina del 6 marzo mi ha comunicato la sua malattia. Siamo rimasti sorpresi ed addolorati, ma la notizia non ci ha colti impreparati. La Questura di Matera ha adempiuto al suo ruolo sin dal primo momento e già la domenica 8 marzo venivano attivati servizi straordinari di controllo e convocato un “tavolo tecnico” in video conferenza dal mio alloggio prontamente attrezzato.

Eravamo e siamo consapevoli che dalla qualità e dall’efficacia dei nostri servizi di controllo dipende la salute di tutti i cittadini. Garantire il rispetto dei comportamenti è condizione necessaria affinché si spezzi la catena del contagio.

In questo momento, davvero difficile, con provvedimenti governativi che non hanno precedenti nella storia Repubblicana, le energie dei nostri uomini e delle nostre donne non devono essere qui ma per strada, impiegate per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini, nell’assolvimento dei compiti che la fase emergenziale richiede a cui si aggiungono le ordinarie e irrinunciabili ulteriori attività.

Quella che stiamo vivendo è un emergenza del tutto straordinaria, non solo per le strutture sanitarie del Paese, attivamente impegnate ad assicurare l’assistenza e le cure ai numerosi contagiati, ma anche per le Forze di Polizia, che costantemente verificano l’attuazione di tutte quelle misure necessarie per contenere la diffusione della pandemia.

Stiamo eseguendo i controlli con ferma determinazione ma con la consueta umanità che contraddistingue il nostro personale.

I comportamenti sbagliati compromettono l’impegno di un intero paese; ognuno, deve ora dimostrare alto senso di responsabilità.

Desidero, quindi, esprimere tutta la mia vicinanza al personale di Polizia, in un momento in cui dispiega al massimo grado la sua missione al servizio della gente, pur consapevole del possibile rischio di contagio e pur sottoposto a quegli opportuni accorgimenti organizzativi interni adottati per la loro tutela e per quella dei loro familiari, che comunque preservano la piena efficienza operativa dell’Amministrazione. A voi dico: GRAZIE.

GRAZIE  ancora, uomini e donne della Polizia di Stato di questa provincia per l’impegno da voi profuso l’anno passato, quando Matera ha goduto del titolo di Capitale Europea della Cultura, diventando vetrina internazionale per qualità degli eventi, multipli e quotidiani, e numero di turisti, con la presenza di personalità  di spicco dell’ambito artistico, culturale, politico.

E’ stato un anno glorioso ma intenso, oserei dire frenetico. Lo ricordiamo bene lo sforzo   per assicurare il pacifico e sereno svolgimento delle numerose manifestazioni, un impegno però ricco di soddisfazioni per i ringraziamenti pervenuti dalle Istituzioni e dalla gente comune. Una riconoscenza dimostrata in maniera tangibile che scalda il cuore e ci ripaga del lavoro svolto.

E’ questa la cifra che conta, la stima della gente, al di là di tutti i successi che abbiamo raggiunto. Eviterò infatti di fare un freddo bilancio dell’attività espletata nell’anno trascorso con l’elencazione dei vari risultati, riportati sul comunicato opportunamente approntato.

Voglio estendere infine il mio GRAZIE anche alle altre Forze di Polizia, ai nostri amici e fratelli dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, della Polizia Penitenziaria, della Polizia Locale e Provinciale che hanno contribuito alla buona riuscita degli eventi, a tutti gli altri rappresentanti istituzionali, in primis al Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggeri, al Presidente della Provincia Piero Marrese, con i quali abbiamo collaborato in maniera proficua.

Quale il nostro impegno futuro? Continuare ad assolvere alla nostra mission “ESSERCI SEMPRE”, in qualsiasi occasione e per qualsiasi circostanza, con forza ed equilibrio, per la sicurezza dei cittadini, per contrastare ogni illegalità, ascoltando con la nostra sensibilità i bisogni della gente.

Non possiamo nascondere infatti la complessità dello scenario che ci aspetta, connotato dalle gravi ripercussioni economiche che l’attuale emergenza sanitaria comporterà.

Ma noi ci saremo, pronti a rispettare la nostra vocazione, quella di essere al servizio di tutti.

Concludo ricordando le parole di promessa e speranza del Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli, che ci ha dato appuntamento, quando tutto questo sarà passato, alle prossime celebrazioni di nuovo nelle nostre piazze, tra i nostri cittadini. 

I RISULTATI DELLA POLIZIA DI STATO NELLA PROVINCIA DI MATERA DAL 1/4/2019 AL 31/3/2020

Nel periodo di riferimento, intensa è stata l’attività svolta dalla Polizia di Stato, in occasione dei complessi e molteplici eventi organizzati per “Matera Capitale Europea della Cultura” che ha richiamato un flusso di visitatori e turisti mai registrato finora.

 Fattiva è stata la collaborazione delle altre Forze di Polizia: Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria nonché dei corpi di Polizia Locale e Provinciale. 

L’impegno è stato premiato poiché si è riusciti a far sì che Matera, nonostante la risonanza mediatica, restasse una delle province più sicure d’Italia.

Numerosi sono stati anche i servizi approntati in occasione della campagna elettorale per le elezioni del Parlamento Europeo del 26 maggio quando sono giunti in questo capoluogo diverse personalità politiche di spicco nazionale, tra cui il Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio.

Ulteriore e significativo impegno per l’ordine pubblico è stato richiesto dal programma di festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna che, per il crescente numero di fedeli e visitatori nella città dei Sassi, presenta momenti particolarmente delicati sotto il profilo della sicurezza.

Notevole è stato inoltre l’impegno per i tanti incontri sportivi di calcio e di basket delle locali compagini, con squadre rivali talvolta connotate da una tifoseria vivace e turbolenta.

Sono stati inoltre altresì predisposti attenti e complessi servizi di ordine e sicurezza pubblica anche a causa del permanere dello stato di difficoltà dell’apparato produttivo e della conseguente crisi occupazionale. In tali circostanze, spesso la Polizia di Stato è stata chiamata a svolgere un ruolo di mediazione con le rappresentanze sindacali e con gli stessi lavoratori onde evitare che l’inasprirsi dei conflitti degenerasse in atti violenti.

Si evidenzia un evento straordinario che ha richiesto la massima attenzione sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica: l’incendio divampato il 7 agosto nell’ex comprensorio industriale della Felandina, sito nel Comune di Bernalda, dove trovavano rifugio abusivo oltre 400 immigrati extracomunitari e che ha provocato una vittima. Oltre all’attività di polizia giudiziaria e di accertamento dell’Ufficio Immigrazione, dopo un presidio costante di alcuni giorni, il 29 agosto si è proceduto allo sgombero dei locali e al trasferimento dei migranti in altre strutture della zona.

Rinnovato impulso è stato conferito all’azione di prevenzione e di contrasto dei reati in genere, sia mediante un’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, sia attraverso accurate indagini, che hanno assicurato alla giustizia autori di delitti di vario genere.

A partire dall’8 marzo u.s., in occasione dell’emergenza sanitaria internazionale, la Polizia di Stato è impegnata, insieme alle altre Forze dell’Ordine, ad assicurare capillari servizi di controllo del territorio per verificare l’attuazione delle misure governative approntate per evitare la diffusione della pandemia. Nella mattinata del 9 marzo, all’interno della locale Casa Circondariale, alcuni detenuti, a seguito della restrizione dei colloqui con i familiari imposte dalla problematica “Coronavirus”,  hanno inscenato una veemente protesta successivamente rientrata grazie all’intervento e alla sapiente mediazione delle Forze di Polizia presenti sul posto.

DATI DAL 1/4/2019 AL 31/3/2020

Servizi di ordine pubblico e di vigilanza                              1.932

Arresti e denunce
Persone arrestate                                                                    51
Persone denunciate in stato di libertà                                      432

Controllo del territorio
Pattuglie impiegate                                                                 4.241
Veicoli controllati                                                                   20.438
Persone controllate                                                                 38.670
Infrazioni C.d.S. rilevate                                                        709
Patenti ritirate                                                                         39
Carte circolazione ritirate                                                        101
Soccorsi prestati                                                                     1.501
Servizi straordinari di controllo del territorio
con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine
Basilicata di Potenza e di Bari                                                 65

Sequestri sostanze stupefacenti
cocaina                                                                           kg.   1,682
eroina                                                                             kg.   1,422
marijuana                                                                       kg.   2,100
hashish                                                                           kg.   11,570

Altri sequestri

pistole  8

fucili    1

materiale esplodente  kg 54

droni  1

coltelli 2


Polizia di prevenzione
Persone sottoposte alla sorveglianza speciale                  1
Persone sottoposte ad avviso orale                                 35
Persone sottoposte a rimpatri con F.V.O.                       24
DASPO                                                                          1
Ammonimenti                                                                2
Controlli a persone sottoposte a misure cautelari, alternative e di prevenzione (detenzione domiciliare, affidamento in prova ai Servizi Sociali, arresti domiciliari, sorvegliati speciali, libertà vigilata) 4.216

Polizia Scientifica
Interventi per sopralluoghi tecnici                                          117
Persone sottoposte a rilievi foto-dattiloscopici                        966
Assunzione campioni biologici (D.N.A.)                               17
Analisi speditive di sostanze stupefacenti                               35

Riprese video durante Servizi di Ordine Pubblico                  60

Ufficio Minori
Istruzione pratiche di adozione e/o affidamento                     9

Indagini delegate dall’Autorità Giudiziaria minorile               9

Ispezioni comunità per minorenni                                          17

Polizia Amministrativa
Sanzioni amministrative                                                         7
Persone denunciate all’A.G.                                                   14
Controlli amministrativi (su esercizi pubblici, attività commerciali, guide turistiche, circoli ricreativi, agenzie di affari, etc.)                  92

Ufficio Immigrazione
Permessi di soggiorno rilasciati/rinnovati                               3.019

Permessi di soggiorno rifiutati/revocati                                  12
Richiedenti protezione internazionale                                     152
Stranieri espulsi                                                                      38
   di cui:

  • Ordini del Questore                                                        23
  • accompagnamento al CPR                                              5
  • partenza volontaria                                                         11

Ufficio Passaporti
Passaporti rilasciati                                                                 2.941

Ufficio Armi
Porti di fucile rilasciati/rinnovati                                             625

Ufficio Licenze
Dinieghi e revoche licenze porti di fucile                               13
Rilascio licenze raccolta scommesse                                       3
Rilascio licenze commercio oggetti preziosi                           4   
Rilascio licenze vendita armi                                                  1
Vendita/noleggio video                                                          7

POLIZIA STRADALE
Pattuglie impiegate                                                                 1.703
Veicoli controllati                                                                   7.726
Persone controllate                                                                 7.823
Infrazioni al C.d.S. rilevate                                                     3.666
Patenti ritirate                                                                         151
Carte di circolazione ritirate                                                    111
Punti patente decurtati                                                            5.909
Soccorsi prestati                                                                     140

POLIZIA FERROVIARIA METAPONTO
Servizi scorta treni                                                                  184
Servizi vigilanza in stazione – pattuglie                                   363
Persone arrestate                                                                    1
Persone denunciate in stato di libertà                                      3
Persone segnalate al Prefetto per stupefacenti                         10

POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI
Persone denunciate                                                                 17

Denunce ricevute per:

Truffa                                                                                     32
Frode informatica                                                                   30
Accesso abusivo                                                                     25
Diffamazione                                                                         20
Sostituzione di persona                                                          10
Furto                                                                                      7

Adescamento di minori                                                          4
Molestie online                                                                       3
Estorsione                                                                              2

PRINCIPALI ATTIVITA’ DI POLIZIA GIUDIZIARIA

3 maggio 2019

Al termine di un’attività d’indagine, un quarantacinquenne materano è arrestato   per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, posti in essere nei confronti della ex convivente. Nella circostanza è attuato il Protocolla EVA (Esame Violenze Agite), che ha permesso agli investigatori di risalire a precedenti episodi di violenza commessi dall’uomo contro la donna.

28 Maggio – 12 Giugno 2019

Omicidio Antonio Grieco. Grazie a un’intensa attività investigativa, la Squadra Mobile materana perviene in breve alla ricostruzione della vicenda criminale procedendo all’arresto di 4 persone per omicidio, tentato omicidio, aggravati dal metodo mafioso, detenzione e porto illegale di armi da fuoco, occultamento di cadavere e favoreggiamento personale, nonché al sequestro di circa dieci chilogrammi di sostanze stupefacenti, cinque pistole e un fucile, oltre a denaro contante e oro.

4 luglio 2019

Viene arrestato a Matera un quarantaduenne potentino colto in flagranza di reato per tentata estorsione nei confronti di un impiegato materano di trentasei anni. Insieme a una complice, denunciata all’A.G. per lo stesso reato, costringeva l’uomo a versare crescenti somme di danaro dietro minaccia di ritorsioni, millantando legami con la malavita calabrese.

2 agosto 2019

Arrestati a Napoli due giovani del luogo con precedenti di polizia perché responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di un numero indeterminato di delitti contro il patrimonio e di due truffe aggravate commesse a Matera e provincia in danno di persone anziane.

11 settembre 2019

Al termine delle indagini avviate dopo la sparatoria avvenuta alla vigilia della Festa della Bruna del 2017, viene individuato un quarantaduenne materano che è accusato dei reati di tentato omicidio e porto e detenzione illegale di arma da fuoco.

19 settembre 2019

Viene arrestato un cittadino rumeno trentunenne residente a Matera perché responsabile dei reati di tentato omicidio aggravato e porto illegale di arma da taglio.

10 dicembre 2019

A seguito di indagini svolte dalle Squadre Mobili di Matera, in agro del comune di Bernalda sono effettuate diverse perquisizioni locali e personali, che portano all’arresto di tre soggetti, tra cui due coniugi, e a un fermo di p.g. L’operazione consente il rinvenimento di una vera e propria base logistica della criminalità organizzata lucana: sequestrate diverse armi da fuoco lunghe e corte, un imponente quantitativo di munizionamento, materiale esplosivo costituito da ordigni di elevata pericolosità  nonché un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti.

9 gennaio 2020

Un trentasettenne residente a Palazzo San Gervasio è tratto in arresto, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare del Gip del Tribunale di Matera, perché accusato di revenge porn, oltreché di atti persecutori e violenza privata nei confronti di una donna dimorante nel capoluogo.

14 gennaio

A un’insegnante materana sessantaquattrenne, accusata del reato di maltrattamento nei confronti di minori, è stata notificata un’ordinanza cautelare del Gip del Tribunale di Matera di divieto di esercitare l’attività professionale per sei mesi.

21 febbraio

Un 35enne materano è stato arrestato perché ritenuto responsabile di rapina pluriaggravata ai danni di una giovane.

13 marzo

Un cinquantunenne materano è stato sottoposto alla misura del fermo di indiziato di delitto in quanto ritenuto responsabile dei delitti di detenzione e porto di sostanze esplosive e di tentata estorsione. Le indagini, svolte congiuntamente dalla Digos e dalla Squadra Mobile, sono state avviate a seguito di un ordigno fatto esplodere la notte del 3 marzo ai danni dell’autovettura del consigliere regionale Roberto Cifarelli, capogruppo del PD alla Regione Basilicata.

POLIZIA DI PROSSIMITÀ E INIZIATIVE CULTURALI SVOLTE SINO AL SOPRAVVENIRE DELL’EMERGENZA SANITARIA

La Polizia di Stato ha avviato iniziative volte a promuovere uno spirito di costruttiva collaborazione con i cittadini e altri enti, traducendo nei fatti il concetto di “Polizia di Prossimità”.
Numerosi sono gli incontri che qualificati funzionari della Polizia di Stato tengono con scolari e studenti delle scuole di ogni ordine e grado, sia del capoluogo che della provincia, su diversi temi di educazione alla legalità e in particolare sul fenomeno del bullismo, spesso attuato attraverso lo scorretto uso dei social network.

“Il mio diario”, l’agenda della legalità per i piccoli.

Arriva a maggio la nuova agenda scolastica sulla legalità, per l’anno scolastico 2019/2020, dedicata dalla Polizia di Stato ai bambini delle classi 4^ della scuola primaria, consegnata simbolicamente presso la Scuola Primaria “Guerricchio” dell’Istituto Comprensivo Fermi di Matera dal Questore Luigi Liguori, per poi essere distribuita agli Istituti della provincia.

La Questura “luogo aperto” per educare i giovani alla legalità.

La Questura si apre alla visita di bambini e ragazzi che giungono a Matera nell’ambito delle tante iniziative di scambio e di solidarietà svolte in città. Così a giugno arrivano i ragazzi delle squadre di basket di Malnate (Varese) e Buenos Aires (Argentina) che partecipano al torneo sportivo internazionale “Minibasket in piazza”.
A dicembre giungono invece i bambini provenienti dalla Bielorussia in Italia, ospiti di famiglie materane e di altri paesi viciniori, per una vacanza di decontaminazione dalle radiazioni nucleari.

Mostra fotografica “Frammenti di Storia. L’Italia attraverso le impronte, le immagini e i sopralluoghi della Polizia Scientifica”.

Approda a settembre a Matera la mostra espositiva nazionale, curata dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, che propone documenti e immagini, prodotte dall’attività della Polizia Scientifica, che ripercorrono alcune delle tappe più significative della recente storia del Paese.La mostra resta per una settimana nel prestigioso complesso architettonico dell’ex Ospedale San Rocco.

Campagna di informazione e sensibilizzazione “Questo non è amore”

La ricorrenza della “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne” del 25 novembre è l’occasione per la Polizia di Stato per proseguire la campagna avviata nel 2016.
Il Camper della Polizia scende in Piazza Vittorio Veneto per richiamare l’attenzione sulla gravità del fenomeno della violenza di genere e sulla possibilità di combatterlo rivolgendosi agli organi di polizia e vincendo così la paura.

Mostra Centenario dell’Aquila della Polizia con divise e auto storiche della Polizia

A novembre è organizzata nell’ex Ospedale San Rocco, su iniziativa della Fondazione “Pinacoteca e Biblioteca Camillo D’Errico” e con il patrocinio della Polizia di Stato, una mostra di divise storiche, cimeli e veicoli della Polizia, per celebrare il centenario della coniazione dell’aquila con le ali spiegate, emblema della Polizia.

Polizia e Diocesi di Matera alleate contro le truffe.

Il Questore Luigi Liguori e il Vescovo della Diocesi Mons. Don Giuseppe Caiazzo presentano a fine novembre la campagna di sensibilizzazione contro le truffe che sara’ realizzata nel mese di dicembre  presso diverse parrocchie della città.

“PretenDiamo Legalità”, il progetto/concorso della Polizia di Stato in collaborazione con il MIUR.

Avviata a febbraio la fase preliminare del concorso.  Personale della Polizia di Stato incontra  gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado degli Istituti di di Matera e provincia aderenti al progetto. Notevole è l’interesse mostrato dai ragazzi, come sempre attenti e sensibili ai temi del bullismo e cyberbullismo, dell’utilizzo di Internet e dei social. Il concorso prevede che al termine degli incontri i ragazzi realizzino degli elaborati sui temi trattati per partecipare a una prima selezione a livello provinciale ed a una seconda a livello nazionale.

Tra le attività di prevenzione e contrasto svolte si ricordano l’operazione “Scuole sicure”, l’operazione “Periferie Sicure” e “Campagna contro i botti illegali”.

“Operazione Scuole Sicure”

 Viene effettuata d’intesa con i Dirigenti Scolastici, sia nei primi mesi del 2019 che all’inizio del nuovo anno scolastico 2019/2020 per impedire il consumo di sostanze stupefacenti soprattutto tra i minori, attraverso i controlli della Polizia di Stato negli  istituti scolastici.  Con l’ausilio di unità cinofile, sono rinvenute e sequestrate modiche quantità di droghe leggere.

“Operazione “Periferie Sicure”

E’ avviata nel mese di agosto u.s. dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza in alcune province italiane, tra cui Matera, con l’obiettivo di rafforzare il contrasto all’illegalità, diffusa soprattutto nelle aree periferiche della città, spesso caratterizzate da fenomeni di irregolarità e degrado.

 “Campagna contro i botti illegali”

 Nel mese di dicembre, in Questura, esperti della Polizia di Stato forniscono chiarimenti e consigli a giovani appartenenti a numerose società sportive dilettantistiche materane per un uso consapevole dei botti.

Servizi di controllo del territorio per emergenza “Coronavirus”, espletati dalla Polizia di Stato,  dai primi di marzo sino al 9 aprile u.s.

Persone controllate                                                                                                                                                                                              6059

Veicoli controllati                                                                                                                                                                                                4284

Persone denunciate ex art.650                                                                50

Persone sanzionate ex art.4 comma1 d.l. 25.03.2020 n.19                     22

Persone denunciate ex art.495 e 496 c.p.                                               2

Persone denunciate ex art.260 r.d. 27.07.1934 n.1265                          1

Persone denunciate per altri reati                                                            5

Attività o esercizi controllati                                                                   345

Titolari di attività  sanzionati ex art.4, comma 1, d.l.25.03.2020 n.19    1

Chiusura provv. attività commerciali ex art.4 c.4 d.l. 25.03.2020          2

Chiusura provv. attività comm.exart.2 c.2 d.l 25.03.2000                      0

Servizi di controllo del territorio per emergenza “Coronavirus”, espletati da tutte le FF.PP  dai primi di marzo sino al 9 aprile u.s.

Persone controllate                                                                                                                                                                                             19580

Veicoli controllati                                                                                                                                                                                              16.970

Persone denunciate ex art.650                                                                199

Persone sanzionate ex art.4 comma1 d.l.. 25.03.2020 n.19                    132

Persone denunciate ex art.495 e 496 c.p.                                               14

Persone denunciate ex art.260 r.d. 27.07.1934 n.1265                           1

Persone denunciate per altri reati                                                            12

Attività o esercizi controllati                                                                                                                                                                              6804

Titolari di attività  sanzionati ex art.4, comma 1, d.l.25.03.2020 n.19    3

Chiusura provvisoria attività commerciali ex art.4 c.4 d.l. 25.03.2020   4

Chiusura provvisoria attività commerciali ex art.4 c.2 d.l. 25.03.2020  2

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap