Nel tardo pomeriggio di ieri, a seguito di un inseguimento a Matera di un autovettura AUDI, risultata rubata, la Polizia ha arrestato in flagranza di reato un  cittadino albanese, di anni 37, residente nel napoletano, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

Nel pomeriggio, presso la S.O. della Questura, sono giunti degli “alert” relativi al transito in questo centro di un’autovettura AUDI A6, provento di un furto commesso a Sora (FR), veicolo proveniente dalla regione Campania e già segnalato per recenti furti in appartamenti commessi nei giorni scorsi in questo capoluogo e nel territorio di Potenza.

Immediatamente sono state allertate tutte le pattuglie presenti sul territorio. Un equipaggio della Squadra Volante ha intercettato l’autovettura in questa Via dei Normanni, con a bordo due individui, e ha avuto inizio l’inseguimento in questo centro cittadino.

In Via Dante,  una pattuglia della Squadra Mobile si è frapposta  per cercare di contrastare la fuga e gli operatori di Polizia sono stati anche costretti ad esplodere dei colpi di arma da fuoco. Sono stati momenti di grande tensione. Subito dopo, l’AUDI ha impattato contro un altro veicolo, subendo dei danni che ne hanno impedito la marcia.

I due malviventi si sono dati a precipitosa fuga e uno dei due è riuscito a far perdere le sue tracce. L’altro ha cercato riparo dirigendosi verso l’Istituto Industriale Pentasuglia ma è stato raggiunto, e dopo una colluttazione,  è stato  arrestato e tradotto in carcere.

Alcuni agenti di Polizia sono stati refertati presso il locale Pronto Soccorso.

All’interno dell’autovettura è stato rinvenuto e sequestrato diverso materiale solitamente utilizzato per commettere furti.

Nella serata, è giunta comunicazione in S.O. del furto di un’altra autovettura parcheggiata in questo centro. Considerando l’evento, e presupponendo una connessione con i fatti precedentemente accaduti, la targa del veicolo è stata inserita nel Sistema di controllo nazionale che ha consentito di rintracciare il mezzo nel casertano, fermo sulla pubblica via, ove è stato sequestrato da personale di Polizia colà operante.

Pubblicità
Pubblicità