“Matematicamente… in gioco”: con il cofanetto della dottoressa Perillo i più piccoli si avvicinano ai numeri giocando

Bimbi in età prescolare e matematica: un binomio azzardato? Assolutamente no e a spiegarlo è la dottoressa Rossella Perillo, psicologa e psicoterapeuta, laureata in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione e specializzata in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale, nel volume Matematicamente… in gioco. Attività per sviluppare l’intelligenza numerica da 2 a 6 anni (Latte di nanna edizioni). Il libro è abbinato a una scatola-gioco con 350 tessere per sollecitare l’intelligenza numerica dei più piccoli e introdurre i concetti matematici di base, il tutto in maniera ludica. Un cofanetto prezioso che se da un lato aiuta gli adulti ad avviare i bimbi alla matematica, dall’altro rende felici i piccoli, pronti ad apprendere giocando.

Ana Millán Gasca (professore a contratto presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma “Tor Vergata” e presso la Scuola di Specializzazione all’Insegnamento Secondario dell’Università dell’Aquila, si occupa di storia e cultura matematica) nel suo Numeri e forme. Didattica della matematica con i bambini, sottolinea che “c’è una meravigliosa sintonia tra il pensiero infantile e la matematica”. Occorre naturalmente “rendere la matematica consona al mondo infantile, in modo che sia per ogni bambino un’opportunità di scoperta, un’esperienza gioiosa, un’occasione di misurare le proprie forze spirituali e di mettersi alla prova con impegno”.

E con Matematicamente… in gioco questa disciplina a suo modo affascinante ma per la maggior parte di noi spesso ostica diventa leggera, divertente, a misura di bambino in modo particolare quando segue processo di insegnamento deve tener conto di numerosi fattori: il ruolo delle emozioni, la necessità di imparare in un clima sereno, quella di rispettare i ritmi individuali, il valore del gioco, il vantaggio di studiare attività e percorsi che incuriosiscano, gratifichino e incoraggino, rispetto a sistemi obsoleti basati su punizioni e giudizi. 

Del resto, i numerosi studi svolti confermano quanto i primi cinque anni di vita siano fondamentali nello sviluppo. Gli stimoli a cui si viene sottoposti in questa fase condizionano tutto ciò che avviene in seguito, ed è quindi basilare che educatori e genitori ne siano consapevoli, in modo da poter pianificare con attenzione gli interventi da attuare.

““Parlare” di matematica ai bambini, esporlo a grandezze da misurare e confrontare, abituarlo a numerosità diverse, è un compito che richiede calma, concentrazione e attenzione. – spiega l’autrice – Il mio augurio è che questo materiale possa essere guardato con gli occhi della sorpresa e della curiosità e che possa gettare le basi per un approccio alla matematica leggero e scevro da difficoltà stereotipate e pregiudizievoli. La matematica, come qualsiasi area di competenza e di intelligenza dei vostri piccoli, va avvicinata con il gusto della felicità e il sapore della scoperta”.

Matematicamente… in gioco è una guida ricca di nozioni basilari sulla vita emotiva e le dinamiche di apprendimento nei primi anni e sull’importanza del gioco: “Il tempo che un genitore dedica al proprio figlio e riserva al gioco con lui parla di generosità e reciprocità, fonda e instilla il piacere del dare e ricevere. È un tempo ricco di presenza che “accarezza” e “nutre” il bambino, rinvigorisce la relazione, getta le basi per uno sviluppo armonico della personalità”, sottolinea la Perillo.

L’autrice svolge attività clinica dal 2010 con adulti, adolescenti e bambini. Socia fondatrice dell’associazione Mama Happy, si occupa, fra l’altro, di percorsi di formazione e sostegno per famiglie biologiche, adottive e affidatarie, di percorsi psico-educativi per bambini e adolescenti adottati e di supporto psicologico per bambini vittime di abusi e maltrattamenti. Negli ultimi anni il suo interesse si è orientato verso la fascia 0-6 anni, per implementare percorsi di promozione e sollecitazione di tutte le aree di competenza del bambino nella fase evolutiva.

Rossella Montemurro

Pubblicità
Pubblicità

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap