Guardarsi dentro con obiettività, cercare di capire se si è all’interno di una relazione “malata” e provare a uscirne fuori: con forza, convinzione, ritrovando sé stesse e la propria autostima. C’è un volume, Mai più indifesa (Altrimedia) di Chiara Gambino e Giampaolo Salvatore, che da poco meno di un anno sta riscuotendo consensi e sta aiutando migliaia di donne  a ribellarsi a tutti quei legami che d’amore non sono, a tirar fuori la grinta, a superare le difficoltà di ricominciare lasciandosi alle spalle esperienze negative.

Dopo essere stato presentato con successo in decine di città italiane, da Nord a Sud per poi venir bloccato forzatamente dal Covid, Mai più indifesa è finalmente approdato a Matera, ieri, confermando l’attualità di una tematica, quella della violenza sulle donne, e la necessità di continuare a parlarne per tenere sempre alta l’attenzione.

La presentazione, che si è svolta sulla Terrazza San Francesco – proprio in un momento in cui la comunità lucana è ancora scossa per le violenze subite dalle due ragazzine violentate a Marconia di Pisticci lo scorso fine settimana – è stata moderata dalla direttrice editoriale di Altrimedia Gabriella Lanzillotta.

I due autori, la dottoressa Chiara Gambino, psicologa e psicoterapeuta e il dottor Giampaolo Salvatore, psichiatra, psicoterapeuta, criminologo e insegnante di arti marziali, prendono spunto dalla violenza – sia fisica sia psicologica – nei confronti delle donne, ma la affrontano sotto una luce nuova, offrendo gli strumenti giusti per liberarsi dalle catene di rapporti che fanno male, creano dipendenza, manipolano o sono senza futuro.

Ciascuna di noi può cadere vittima di relazioni tossiche, fonti di sofferenza o vittimizzanti. È un meccanismo psicologico che, indistintamente, può scattare nelle donne di qualsiasi status o background culturale. Fa riflettere il fatto che, nonostante se ne parli tanto, continuiamo a rimanerne intrappolate.

Il primo passo per allontanarsi da relazioni che non ci fanno star bene è avere la consapevolezza ciò che occorre per superarle è dentro di noi. Come scrivono gli autori “andare nelle zone scomode è scomodo ma rivela piaceri inaspettati”. Mai più indifesa presenta, nella sua prima parte storie vere di donne, il loro modo di agire, i loro schemi, quelle coazioni a ripetere che bloccano il cambiamento e impediscono di liberarsi. Storie che indirettamente offrono alle lettrici la possibilità di accedere alla consapevolezza dei propri schemi e mettere in atto una serie di strategie emotive, cognitive, corporee e meditative per rimodellarli.

La seconda parte tende a sottolineare come il cambiamento passi soprattutto attraverso il corpo, tesi confermata anche dal laboratorio esperienziale degli autori, “Mai più indifese”.

Quella di Mai più indifesa è una lettura che si rivela catartica

Chiara Gambino è psicologa e psicoterapeuta, ha lavorato in diversi Consultori Familiari e Associazioni di Roma, dove ha prestato aiuto a donne di ogni cultura, razza ed età. Dal 2000 è impegnata in prima linea nella lotta contro la violenza di genere. È ospite regolare in diverse trasmissioni televisive di Rai Uno, tra cui “A sua Immagine” e “La vita in diretta”. Svolge attualmente l’attività di psicoterapeuta a Roma. È autrice di diversi articoli di ricerca. È istruttrice di yoga e cultrice di meditazione hawaiana.

Giampaolo Salvatore è psichiatra, psicoterapeuta e criminologo. È autore di numerosi articoli sul trattamento dei disturbi gravi di personalità e della schizofrenia, pubblicati su riviste internazionali. È autore del volume divulgativo Il tao della psicoterapia, e coautore di numerosi volumi tecnici tra i quali ilrecente Corpo, Immaginazione e Cambiamento. Ha esordito nella narrativa nel 2015 con la raccolta di racconti Nati a perdere; nel 2018 è stato pubblicato il suo primo romanzo, Lo psicoterapeuta in bilico.

Pubblicità
Pubblicità