mercoledì, 24 Luglio 2024

Un’ambientazione d’altri tempi in una Birmania affascinante, una protagonista dolce e sensibile, un contesto a volte spigoloso, un mistero che deve essere risolto: sono questi i protagonisti del nuovo romanzo di Dinah Jefferies, autrice del bestseller internazionale Il profumo delle foglie di tè – numero 1 del Sunday Times, un grande successo nato dal passaparola, ai primi posti nelle classifiche di tutto il mondo – appena tornata in libreria con La sorella perduta (Newton Compton, traduzione di Tessa Bernardi).
Siamo nel 1930 quando Belle Hatton si imbarca con entusiasmo verso un’eccitante nuova avventura lontano da casa, per raggiungere un hotel della Birmania nel quale si esibirà come cantante con la sua splendida voce. Durante la traversata Belle incontra Gloria, un’aristocratica che la prende sotto la sua ala protettiva.
Nonostante l’atmosfera scintillante, gli applausi del pubblico che adora la sua voce, Belle è tormentata da un segreto che coinvolge la sua famiglia: alla morte del padre aveva ritrovato il trafiletto di un giornale, rimasto nascosto per 25 anni, nel quale si racconta la fuga dei genitori da Rangoon in seguito alla perdita della loro bambina, Elvira. La piccola sembra sia stata rapita e, nel rapimento, è implicata proprio la madre. Belle, che non sapeva di avere una sorella, vuole scoprire cosa le sia accaduto e inizia a fare domande che però o cadono nel vuoto o incontrano la scontrosità di chi le sta di fronte. La polizia, alla quale si rivolge, è piuttosto evasiva anche perché in un incendio è stato distrutto l’archivio.
Per caso Belle incontra Oliver, un giornalista americano che, ascoltata la vicenda, si mette a disposizione per aiutarla a scoprire la verità. In contemporanea, riceve una lettera anonima che le suggerisce di fare attenzione alle persone che frequenta…
La Jefferies ha uno stile elegante, predilige le descrizioni minuziose, ha una penna senza dubbio ricercata: il personaggio di Belle, così indifesa e ingenua a dispetto del suo lavoro, è un piccolo gioiello di emozioni. I paesaggi, poi, sono quanto mai vividi, in un turbinio di colori, odori e sapori.
“Seducente e romantico, capace di rendere l’autentica atmosfera del luogo e del periodo, la Jefferies ha fatto centro”, secondo il Sunday Mirror.
Dinah Jefferies è nata in Malesia e si è trasferita in Inghilterra all’età di otto anni. La Newton Compton ha pubblicato il suo romanzo di esordio La separazione, il bestseller Il profumo delle foglie di tè, che è stato l’ebook più venduto nel 2016, e La figlia del mercante di seta, entrato nella classifica della narrativa straniera subito dopo l’uscita. Dopo il successo di Il silenzio della pioggia d’estate e Il segreto del mercante di zaffiri, è tornata in Italia con La sorella perduta.
Rossella Montemurro

 




Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap