martedì, 23 Luglio 2024

Nuova edizione rielaborata per i fan che aspettano da tempo e una scoperta sorprendente per i nuovi lettori: è La bambola dagli occhi di cristallo (Giunti) di Barbara Baraldi, un volume – pubblicato sulle pagine del “Giallo Mondadori”, uscito anche in Inghilterra e negli Stati Uniti – che ha sancito alcuni anni fa l’esordio nel thriller della scrittrice.

“Questo è un romanzo nuovo, – ha sottolineato la Baraldi – frutto di una rielaborazione, costruito su un cuore antico: è come se avessi fatto incontrare la scrittrice arrabbiata, senza compromessi e più inesperta di ieri, con quella più matura e attenta alla parte investigativa di oggi.
Lo dedico a chi non c’è più e ha creduto in questa storia. Luigi Bernardi, Sergio Altieri, Tecla Dozio, Stefano Di Marino, Giuseppe Lippi e Andrea Pinketts: non smetterete mai di mancarmi”.

Una donna bionda ed eterea, un’assassina spietata, una mente astuta: è l’identikit del killer che sta terrorizzando Bologna nei primi anni del nuovo millennio. Omicidi agghiaccianti con indizi, lasciati accanto ai cadaveri, che sono messaggi di puro orrore. Il compito di decifrarli spetta all’affascinante e disilluso ispettore Marconi, che è stato tradito dal passato e vive ai margini di un presente denso di rimpianti. Nonostante lo scetticismo dei colleghi, sarà proprio lui a scoprire il filo rosso che lega le vittime: sono tutti uomini violenti. Per l’esattezza, violenti verso le donne.

Viene lecito chiedersi se la donna killer si stia vendicando di qualcosa o di qualcuno.

L’indagine s’intreccia con le vicende di altri personaggi: l’introversa Eva, pubblicitaria piena di talento ma vessata dal suo capo, Nunzio, piccolo delinquente invischiato in un gioco più grande di lui, e Viola, che ha il dono – o la maledizione – di prevedere nei suoi sogni le scene dei crimini. Cosa lega le loro storie a quella della misteriosa Bambola giustiziera? Nei meandri di notti senza fine, gli eventi si susseguono in un implacabile crescendo dove è impossibile scorgere il confine fra colpa e redenzione, purezza e ferocia. Fino a un epilogo che lascia senza fiato.

La Baraldi, originaria della Bassa Emiliana, è autrice di romanzi e di sceneggiature di fumetti per la serie «Dylan Dog». Ha esordito sulle pagine del «Giallo Mondadori» con La bambola di cristallo, uscito anche in Inghilterra e negli Stati Uniti. È stata scelta dalla BBC per il documentario Italian noir. Con Aurora nel buio (2017, Premio Garfagnana in giallo e NebbiaGialla) e i sequel Osservatore oscuro (2018), L’ultima notte di Aurora (2019) e Cambiare le ossa (2022) ha ottenuto uno straordinario successo, confermato dal prequel La stagione dei ragni (2021), tutti pubblicati da Giunti. Sempre per Giunti è uscito nel 2023 Il fuoco dentro, il romanzo di Janis Joplin.

Rossella Montemurro

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap