giovedì, 25 Luglio 2024

“La voce di Lincoln, anche se attutita, rischia di farmi perdere il controllo. La mia forza di volontà si sta sgretolando a poco a poco.
Ciò che desidero è dietro quella porta. Mi torna in mente una frase: “Tutto quello che vuoi è oltre le tue paure”. Credo di averla addirittura stampata su una maglietta.
Ho paura delle emozioni che Lincoln mi suscita. Ho paura che tutto vada in pezzi. Ma più di ogni altra cosa, ho paura di non toccarlo mai più.
Ti dimostrerò che non deve finire affatto”.

Dopo King, Queen e Desire dello scorso anno, l’autrice best seller con milioni di copie vendute nel mondo e tradotta in dodici lingue, Meghan March, è tornata in libreria con una seconda trilogia – la Sin trilogy, trilogia del peccato, in Italia pubblicata ancora una volta da SEM – Lui. Principe selvaggio, Lei. Principessa Selvaggia e Loro. Ladri d’amore.
È bene partire da un presupposto: “Un Riscoff e una Gable non possono vivere per sempre felici e contenti. La nostra faida familiare è materia di leggenda”.
È l’amore impossibile e proibito tra Lincoln Riscoff e Whitney Gable a caratterizzare i tre volumi, molto simili per la trama a una soap opera ma narrata con uno stile intrigante e coinvolgente. La passione tra Lincoln e Whitney è osteggiata dalle rispettive famiglie, da sempre rivali in una storia che ha una narrazione sospesa tra passato e presente.
In Lei (traduzione di Anita Taroni e Stefano Travagli) Whitney è una ragazza determinata, consapevole di quanto possa essere scomoda e allo stesso tempo irresistibile la passione per Lincoln, conosciuto anni prima. L’ostilità delle rispettive famiglie, però contribuisce a rendere difficile e pieno di problemi il rapporto tra i due.
“Ho giurato a Whitney che non ho secondi fini, che voglio solo proteggere lei e la sua famiglia. Ed è vero. Ma c’è un’altra verità che non le ho detto. Questa volta riuscirò in ciò in cui ho fallito tanti anni fa: la farò innamorare. Non sono il tipo che accetta una sconfitta, anche quando le probabilità sono tutte contro di me. Non mollerò, anche se dovesse esserci una sola possibilità di vincere”.
Con uno stile semplice e diretto, personaggi molto ben caratterizzati e un intreccio particolarissimo, Meghan March si conferma un’autrice in grado di catturare un pubblico di lettori trasversale e appassionarlo con storie ricche di colpi d scena.
Tra eros, pathos e intrighi, Lei si dipana alternando la voce di Whitney a quella di Lincoln, uomo innamorato e orgoglioso, disposto a tutto per non perderla: “Non è stata solo l’alchimia tra noi – potente come una droga – a conquistarmi, ma anche la sua semplicità, la sua naturalezza, la sua capacità di farmi ridere. Whitney Gable è tutte queste cose insieme. Poi, purtroppo, se n’è andata. Che stupido sono stato. Sapevo cos’avevo e l’ho perso. Poi ieri mattina era mia di nuovo e… ho sbagliato per l’ennesima volta”.
Una trilogia ideale sotto l’ombrellone, per lasciarsi andare con le storie vorticose della March.

                                                            Rossella Montemurro

                                                                                        

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap